Formula 1
30 apr
-
03 mag
Evento concluso
07 mag
-
10 mag
Evento concluso
21 mag
-
24 mag
Evento concluso
25 giu
-
28 giu
Postponed
G
GP di Singapore
17 set
-
20 set
FP1 in
109 giorni
G
GP del Messico
29 ott
-
01 nov
FP1 in
152 giorni
G
GP del Brasile
12 nov
-
15 nov
FP1 in
166 giorni
G
GP da Abu Dhabi
26 nov
-
29 nov
FP1 in
179 giorni

Test Barcellona, Day 1: Mercedes ruggisce. Ferrari si nasconde

condivisioni
commenti
Test Barcellona, Day 1: Mercedes ruggisce. Ferrari si nasconde
Di:
19 feb 2020, 17:36

La W11 fa 173 giri con Hamilton e Bottas. Bene la Red Bull con Verstappen. Sorprende la Racing Point con Perez: terza!

Le Mercedes si conferma al top anche al pomeriggio della prima giornata di test e piazza entrambi i suoi piloti nelle prime due posizioni della classifica generale in apertura del Test 1 2020 di Formula 1.

Lewis Hamilton ha ottenuto il miglior tempo questo pomeriggio grazie al crono di 1'16"976 sfruttando perfettamente un set di mescole C2 (dure) alle ore 16:00. Questo è stato sufficiente per precedere di 337 millesimi di secondo il compagno di squadra Valtteri Bottas, che aveva chiuso in testa alla sessione mattutina sfruttando invece un set di mescole C3.

I piloti si sono divisi sedile e volante della W11, facendo rispettivamente 94 e 79 giri. Il totale è eloquente: 173 giri. La W11 è stata la monoposto a fare più chilometri in questa giornata d'apertura. Un ottimo inizio per il team e per il pilota campione del mondo, anche se è presto per dare sentenze legate alla competitività delle monoposto. C'è però da sottolineare come la W11 abbia lanciato segnali importanti già con pista poco gommata nel corso delle prime ore della mattina.

E' certo però che la W11 ha fatto subito tanti chilometri mostrandosi solida e senza dubbio già abbastanza veloce. Se vedere la Mercedes davanti a tutti è ormai diventata un'abitudine, è meno consueto vedere una Racing Point come prima inseguitrice delle Frecce d'Argento.

La RP20 guidata nel corso della mattina da Sergio Perez ha impressionato per prestazioni rispetto alla monoposto della passata stagione, ma analizzando la monoposto, questa assomiglia non poco alla W10, la monoposto che ha vinto titolo Piloti e Costruttori in F1 nel 2019. Perez si è fermato a 399 millesimi, mentre Lance Stroll che ha girato nel pomeriggio ha completato la Top 10.

Il pilota stakanovista di giornata è stato senza dubbio Max Verstappen, il quale ha fatto ben 168 passaggi sul traguardo, ossia 2 gran premi e mezzo da solo, dunque non divisi con il compagno di squadra, che invece girerà domani. L'olandese ha colto il quarto tempo a poco più di mezzo secondo dal crono di riferimento da Hamilton, ma l'aspetto più importante è vedere quanti giri sia riuscita a fare la RB16 motorizzata Honda. Fa sorridere pensare come in pochi mesi Honda sia riuscita a migliorare le proprie power unit dopo la disastrosa partnership con la McLaren.

Giornata di esordio da ricordare per AlphaTauri. Daniil Kvyat è stato in grado di salire in quinta posizione nel corso del pomeriggio. La AT01 ha firmato un buon tempo con gomme C2, facendo miglioramenti costanti sino a permettere al russo di chiudere la giornata addirittura in Top 5. Nel box del team faentino l'espressione di Daniil era a dir poco eloquente dopo un'ottima prima giornata al volante della nuova monoposto.

Ci sono sorrisi abbozzati anche nel box McLaren, con Carlos Sainz capace di inanellare 161 giri da solo nell'intera giornata e a firmare il sesto posto. La MCL35, sebbene sia ben più di una semplice evoluzione della macchina 2019, sembra nata bene. Oggi la Renault R.S.20 si è mostrata al mondo dopo aver fatto il filming day a porte chiuse 2 giorni fa. Daniel Ricciardo ed Esteban Ocon hanno ottenuto un tempo simile, staccati tra loro di un paio di decimi. Va detto però che l'australiano ha ottenuto il suo tempo con mescole C2, mentre il francese ha sfruttato bene uno di C3.

Se il buongiorno si vede dal mattino, la Williams può sorridere timidamente. George Russell ha chiuso in Top 10, al nono posto, al volante della FW43, apparsa un passo avanti deciso rispetto alla disastrosa FW42 che aveva fatto dannare il britannico e Robert Kubica nel 2019. Detto del decimo tempo di Stroll, in 11esima piazza troviamo, a sorpresa, la Ferrari SF1000 con Charles Leclerc. Il monegasco ha sostituito al volante della nuova Rossa Sebastian Vettel, indisposto.

Il team di Maranello si è così affidato al 21enne, che ha svolto per intero la prima giornata di test firmando 132 giri, ossia esattamente 2 gran premi. Il team di Maranello ha fatto sapere che il programma previsto per oggi è stato portato regolarmente a termine, ma fa effetto vedere la Rossa relegata nelle ultime posizioni. I test, però, sono lunghi e quasi mai veritieri.

Chiudono la classifica l'Alfa Romeo e la Haas. Robert Kubica ha esordito sulla C39 questa mattina firmando il 13esimo tempo a fine giornata, dopo aver lasciato il volante della monoposto elvetica ad Antonio Giovinazzi - 15esimo - dopo la pausa pranzo. Tra i due piloti di Hinwil ecco Kevin Magnussen con una Haas che oggi non ha certo brillato nelle prestazioni.

Test 1 Barcellona - Classifica giorno 1

Pos Pilota VetturaTempo Team Gomme
1 Hamilton Mercedes C2 1m16.976s
2 Bottas Mercedes C3 1m17.313s
3 Perez Racing Point C3 1m17.375s
4 Verstappen Red Bull C3 1m17.516s
5 Kvyat AlphaTauri C2 1m17.698s
6 Sainz McLaren C2 1m17.842s
7 Ricciardo Renault C2 1m17.873s
8 Ocon Renault C3 1m18.004s
9 Russell Williams C3 1m18.168s
10 Stroll Racing Point C2 1m18.282s
11 Leclerc Ferrari C3 1m18.289s
12 Latifi Williams C4 1m18.382s
13 Kubica Alfa Romeo C3 1m18.386s
14 Magnussen Haas C3 1m18.466s
15 Giovinazzi Alfa Romeo C3 1m20.096s
Prossimo Articolo
Red Bull RB16: la sospensione multilink c'è ma è sotto!

Articolo precedente

Red Bull RB16: la sospensione multilink c'è ma è sotto!

Prossimo Articolo

Provocazione: tre Mercedes davanti fanno discutere

Provocazione: tre Mercedes davanti fanno discutere
Carica commenti

Riguardo questo articolo

Serie Formula 1
Evento Test I di Febbraio a Barcellona
Sotto-evento Mercoledì
Autore Giacomo Rauli