Test Bahrain, Giorno 2: Mick Schumacher porta l'Alfa Romeo in terza posizione

Entra in pista Fernando Alonso con la McLaren MCL34, mentre Sergio Perez sale sulla Racing Point PR19 prendendo il posto di Lance Stroll.

Test Bahrain, Giorno 2: Mick Schumacher porta l'Alfa Romeo in terza posizione

A due ore dal termine della seconda e ultima giornata di test di Formula 1 sul tracciato di Sakhir, in Bahrain, Mick Schumacher si è reso protagonista di un bel colpo di reni che lo ha portato in terza posizione nella graduatoria generale di oggi assieme all'Alfa Romeo C38 che il team diretto da Fréderic Vasseur gli ha affidato.

Il pilota tedesco ha fermato il cronometro in 1'30"170, portandosi a poco meno di 2 decimi di secondo dal suo miglior tempo ottenuto nella giornata di ieri (1'29"976) quando, però, poteva disporre della Ferrari SF90. Oggi Mick ha già raggiunto il numero di giri complessivi fatti ieri quando mancano 2 ore alla fine della giornata: 56.

Schumacher ha firmato il suo miglior tempo al 53esimo passaggio dei 56 effettuati sino a ora, portandosi a 851 millesimi dal miglior crono di giornata che rimane nelle mani di Sebastian Vettel e della Ferrari SF90 numero 5.

 

Il pilota tedesco della Ferrari ha fatto sino a ora 75 giri, risultando uno dei piloti più attivi di questa giornata. Dietro di lui è rimasto Lance Stroll con la Racing Point, ma il canadese ha ceduto il volante della RP19 a Sergio Perez, salito immediatamente in quarta posizione in 1'30"252. Il messicano è a un passo da Schumacher: tra i due ci sono appena 82 millesimi di secondo.

Migliora ancora Dan Ticktum, che al volante della Red Bull RB15 ha limato il proprio riferimento cronometrico abbattendo il muro dell'1'31" in 1'30"891. Miglioramento anche per Nicholas Latifi (WIlliams), che ha abbandonato l'ultima posizione della classifica salendo davanti alla Renault R.S.19 di Jack Aitken.

Leggi anche:

Avvicendamento di piloti anche in casa McLaren, con Carlos Sainz Jr che ha lasciato il volante della MCL34 a Fernando Alonso dopo aver svolto un lavoro dedicato al programma Pirelli. Questo pomeriggio toccherà al 2 volte iridato proseguire quanto iniziato dal connazionale.

Dopo la buona mattinata di Pietro Fittipaldi - il quale ha chiuso all'ottavo posto - Haas F1 ha affidato la VF-19 a uno dei suoi due piloti titolari per questa stagione, Romain Grosjean. Il francese ha già inanellato 42 passaggi sul traguardo, ma con tempi molto alti. Non a caso si trova in fondo alla classifica, staccato di ben 6"5 dal primo.

PosPilotaTeamTempoGiri1Sebastian VettelFerrari1’29”319752Lance StrollRacing Point1’30”049353Mick SchumacherAlfa Romeo1’30”170564Sergio PerezRacing Point1’30”252235George RussellMercedes1’30”373796Alex AlbonToro Rosso1’30”5661097Dan TicktumRed Bull1’30”891948Pietro FittipaldiHaas1’31”209489Lando NorrisMcLaren1’31”3037210Carlos SainzMcLaren1’32”2696011Daniil KvyatToro Rosso1’32”66410612Fernando AlonsoMcLaren1’32”9305613Nicholas LatifiWilliams1’33”3747114Jack AitkenRenault1’33”5606515Romain GrosjeanHaas1’35”85742
condivisioni
commenti
Ferrari: Leclerc ha disobbedito alla squadra, ma nessuno ha avuto da recriminare

Articolo precedente

Ferrari: Leclerc ha disobbedito alla squadra, ma nessuno ha avuto da recriminare

Prossimo Articolo

Allison: "Mercedes non avrà più i problemi del Bahrain. Abbiamo capito cosa fare"

Allison: "Mercedes non avrà più i problemi del Bahrain. Abbiamo capito cosa fare"
Carica commenti
Ceccarelli: “Il risparmio mentale conta nella prestazione” Prime

Ceccarelli: “Il risparmio mentale conta nella prestazione”

Torna l'appuntamento del mercoledì mattina firmato Motorsport.com. In questa puntata di Doctor F1, Franco Nugnes ed il Dottor Riccardo Ceccarelli di Formula Medicine ci parlano dell'importanza dell'avere una mente allenata, capace di bruciare meno energie possibili al fine di massimizzare il risultato con il minimo sforzo. Situazione utile nella vita di tutti i giorni, ma che in pista può fare la differenza

F1: l'enigma del denaro dietro le ultime scelte del calendario Prime

F1: l'enigma del denaro dietro le ultime scelte del calendario

Con l'ingresso di Liberty Media si è scelto di far entrare in calendario circuiti veri, ma la necessità di ottenere introiti può portare la Formula 1 su tracciati anonimi e costringere le squadre ad estenuanti triplette.

Formula 1
19 ott 2021
F1 Stories: 1982, un tris Made in USA Prime

F1 Stories: 1982, un tris Made in USA

Nell'atipico campionato del 1982, gli Stati Uniti ospitano sino a tre Gran Premi: a Long Beach, a Detroit e a Las Vegas. Andiamo a rivivere questo tris di gare, in cui una in particolare regalò una doppia prima volta...

Formula 1
19 ott 2021
Alfa Romeo: perché Giovinazzi è trattato da vittima sacrificale? Prime

Alfa Romeo: perché Giovinazzi è trattato da vittima sacrificale?

Il pilota italiano in Turchia avrebbe potuto conquistare un punto con la C41, ma la squadra di Hinwil ha trovato da dire perché Antonio non ha rispettato un ordine di scuderia per far passare Raikkonen. Analizziamo cosa è successo a Istanbul e in quali condizioni è chiamato a scendere in pista il pugliese…

Formula 1
18 ott 2021
Il pericolo di dare troppo peso ai team radio "clickbait" della F1 Prime

Il pericolo di dare troppo peso ai team radio "clickbait" della F1

Dopo che Lewis Hamilton ha risposto agli articoli che lo etichettavano come "furioso" con la Mercedes per i suoi accesi team radio durante il Gran Premio di Russia, ha fornito un'istantanea di come la Formula 1 trasmettendo solo dei frammenti possa illuminare ma anche far travisare la situazione reale.

Formula 1
16 ott 2021
Pochi team in F1, ed i talenti si perdono Prime

Pochi team in F1, ed i talenti si perdono

In Formula 1, al giorno d'oggi, sono presenti venti possibili sedili ai quali ambiscono alcuni tra i migliori piloti del mondo. Negli ultimi anni stiamo assistendo ad un proliferare di giovani talenti, come Oscar Piastri, il cui futuro nella categoria è però a rischio per varie ragioni. Eccone alcune...

Formula 1
16 ott 2021
Come si allena e cosa mangia un pilota di F1 Prime

Come si allena e cosa mangia un pilota di F1

Cosa serve per diventare un pilota di Formula 1? Talento a parte, al giorno d'oggi è richiesto essere dei superatleti per resistere alle forze che si sprigionano alla guida di queste monoposto. Dieta ferrea, allenamenti rigorosi... sicuri di voler tentare questa strada?

Formula 1
15 ott 2021
Montoya: i momenti magici della carriera raccontati da Juan Pablo Prime

Montoya: i momenti magici della carriera raccontati da Juan Pablo

Dalla Champ Car alla Formula 1, dalla Nascar alla IndyCar. Juan Pablo Montoya è stato un pilota davvero versatile ed in questa intervista esclusiva racconta i 10 momenti più importanti della sua carriera.

Formula 1
13 ott 2021