Tegola Russell: cambio motore e penalità in griglia

Il pilota inglese dovrà montare la quarta power unit e per questo motivo sarà costretto ad avviarsi in gara dal fondo dello schieramento.

Tegola Russell: cambio motore e penalità in griglia

E’ iniziato nel peggiore dei modi il weekend del GP di Turchia per George Russell. Il pilota della Williams, in cerca di riscatto dopo il grave errore commesso ad Imola quando è finito a muro in regime di safety car, dovrà cambiare la propria power unit e sarà così costretto a scontare una penalità in griglia.

Russell monterà un nuovo motore Mercedes V6, incluso un nuovo turbocompressore ed una nuova MGU-H. Questi elementi sono i quarti che l’inglese utilizzerà in questa stagione, ma sulla sua Williams verrà anche montata la terza MGU-K.

Questa penalità è una eredita derivante dalla prima gara stagionale in Austria disputata a luglio durante la quale Russell ha accusato un problema al motore.

In quella occasione George è stato costretto al ritiro al giro 49 ed il team di Grove aveva indicato come il problema fosse relativo alla pressione della benzina. Quella power unit è stata successivamente inviata presso la HPP a Brixworth e dopo le indagini è stato scoperto che, in realtà, il problema era relativo alla trasmissione.

Russell ha così dovuto montare una seconda power unit già a partire dalla seconda gara stagionale, sempre in Austria, ed il team era quindi consapevole che per entro la fine della stagione sarebbe stato necessario scontare una penalità per montare un quarto elemento.

Per il pilota della Williams è un peccato considerato le grandi performance che sta offrendo quest’anno in qualifica.

“Le auto di Formula 1 sono così complesse e tutto deve combaciare come un grande puzzle. Credo che stiamo riuscendo a far combaciare sempre più cose tra di loro. Tutto sta proseguendo bene ed io riesco ad avere sempre più fiducia con questa macchina gara dopo gara”.

“I nostri ingegneri stanno migliorando costantemente il set-up. Stiamo imparando sempre di più e così facendo stiamo riuscendo ad avvicinarci al gruppo di metà classifica, il nostro obiettivo”.

condivisioni
commenti
Hamilton: accordo a 40 milioni ma prende tempo

Articolo precedente

Hamilton: accordo a 40 milioni ma prende tempo

Prossimo Articolo

F1, Istanbul, Libere 1: Verstappen sull'asfalto viscidissimo

F1, Istanbul, Libere 1: Verstappen sull'asfalto viscidissimo
Carica commenti
Ceccarelli: “Il risparmio mentale conta nella prestazione” Prime

Ceccarelli: “Il risparmio mentale conta nella prestazione”

Torna l'appuntamento del mercoledì mattina firmato Motorsport.com. In questa puntata di Doctor F1, Franco Nugnes ed il Dottor Riccardo Ceccarelli di Formula Medicine ci parlano dell'importanza dell'avere una mente allenata, capace di bruciare meno energie possibili al fine di massimizzare il risultato con il minimo sforzo. Situazione utile nella vita di tutti i giorni, ma che in pista può fare la differenza

F1: l'enigma del denaro dietro le ultime scelte del calendario Prime

F1: l'enigma del denaro dietro le ultime scelte del calendario

Con l'ingresso di Liberty Media si è scelto di far entrare in calendario circuiti veri, ma la necessità di ottenere introiti può portare la Formula 1 su tracciati anonimi e costringere le squadre ad estenuanti triplette.

Formula 1
19 ott 2021
F1 Stories: 1982, un tris Made in USA Prime

F1 Stories: 1982, un tris Made in USA

Nell'atipico campionato del 1982, gli Stati Uniti ospitano sino a tre Gran Premi: a Long Beach, a Detroit e a Las Vegas. Andiamo a rivivere questo tris di gare, in cui una in particolare regalò una doppia prima volta...

Formula 1
19 ott 2021
Alfa Romeo: perché Giovinazzi è trattato da vittima sacrificale? Prime

Alfa Romeo: perché Giovinazzi è trattato da vittima sacrificale?

Il pilota italiano in Turchia avrebbe potuto conquistare un punto con la C41, ma la squadra di Hinwil ha trovato da dire perché Antonio non ha rispettato un ordine di scuderia per far passare Raikkonen. Analizziamo cosa è successo a Istanbul e in quali condizioni è chiamato a scendere in pista il pugliese…

Formula 1
18 ott 2021
Il pericolo di dare troppo peso ai team radio "clickbait" della F1 Prime

Il pericolo di dare troppo peso ai team radio "clickbait" della F1

Dopo che Lewis Hamilton ha risposto agli articoli che lo etichettavano come "furioso" con la Mercedes per i suoi accesi team radio durante il Gran Premio di Russia, ha fornito un'istantanea di come la Formula 1 trasmettendo solo dei frammenti possa illuminare ma anche far travisare la situazione reale.

Formula 1
16 ott 2021
Pochi team in F1, ed i talenti si perdono Prime

Pochi team in F1, ed i talenti si perdono

In Formula 1, al giorno d'oggi, sono presenti venti possibili sedili ai quali ambiscono alcuni tra i migliori piloti del mondo. Negli ultimi anni stiamo assistendo ad un proliferare di giovani talenti, come Oscar Piastri, il cui futuro nella categoria è però a rischio per varie ragioni. Eccone alcune...

Formula 1
16 ott 2021
Come si allena e cosa mangia un pilota di F1 Prime

Come si allena e cosa mangia un pilota di F1

Cosa serve per diventare un pilota di Formula 1? Talento a parte, al giorno d'oggi è richiesto essere dei superatleti per resistere alle forze che si sprigionano alla guida di queste monoposto. Dieta ferrea, allenamenti rigorosi... sicuri di voler tentare questa strada?

Formula 1
15 ott 2021
Montoya: i momenti magici della carriera raccontati da Juan Pablo Prime

Montoya: i momenti magici della carriera raccontati da Juan Pablo

Dalla Champ Car alla Formula 1, dalla Nascar alla IndyCar. Juan Pablo Montoya è stato un pilota davvero versatile ed in questa intervista esclusiva racconta i 10 momenti più importanti della sua carriera.

Formula 1
13 ott 2021