F.1 analisi tecnica di Giorgio Piola
Topic

F.1 analisi tecnica di Giorgio Piola

Tecnica Haas: nuovi bargeboard e fondo per risalire la china con la VF-19

condivisioni
commenti
Tecnica Haas: nuovi bargeboard e fondo per risalire la china con la VF-19
Di:
Co-autore: Giorgio Piola
26 apr 2019, 09:16

La squadra americana che fa fatica a mandare in temperatura le gomme nella giusta finestra di utilizzo ha modificato i bargeboard per Baku nel tentativo di ripulire meglio la turbolenze generate dalla ruota anteriore.

La Haas vuole uscire dalle secche e in Azerbaijan ha portato delle novità che riguardano la zona delle complesse bargeboard.

Sulla VF-19 sono stati ingranditi i generatori di vortice verticali che hanno il compito di ripulire la scia turbolenta dalla ruota anteriore per orientare i flussi verso il deviatore a ponte ai lati della fiancata che è stato ridisegnato nella parte bassa per creare una sorta di canale utile a far infilare l’aria sotto al fondo entrando dalla palpebra laterale. Rivisto anche il fondo in prossimità dei binari che iniziano a metà fiancata…

Per quanto concerne l’ala posteriore si rivede qualcosa che si era già notato in Cina con il profilo principale con un bordo d’ingresso maggiormente pronunciato al centro e un flap mobile facilmente riconoscibile per le due piccole V nel nolder. Il team USA punta su un solo profilo della T-wing.

Va detto che anche la Haas adotta una carrozzeria posteriore particolarmente chiusa alla ricerca della massima efficienza aerodinamica.

Haas VF-19: ecco l'ala posteriore più scarica e una sola T-wing

Haas VF-19: ecco l'ala posteriore più scarica e una sola T-wing

Photo by: Giorgio Piola

La VF-19 mantiene lo scarico wastegate unico più grande sopra a quello principale, proprio come sulla Ferrari SF90 da cui la soluzione deriva…

L'ala anteriore della Haas VF-19 rinforzata dopo il cedimento cinese

L'ala anteriore della Haas VF-19 rinforzata dopo il cedimento cinese

Photo by: Mark Sutton / Sutton Images

L'ala anteriore mostra anche i rinforzi che erano stati realizzati a Shanghai dopo il collassamento dei flap del lato destro sulla macchina di Romain Grosjean nelle libere cinesi, mentre sul muso è comparso un omaggio ai bambini di Anders Holch Povlsen, il proprietario di Jack & Jones sponsor di Magnussen, morti nell'attentato di Pasqua all'hotel in Sri Lanka.

Un omaggio ai bambini del proprietario di Jack & Jones Anders Holch Povlsen, morto nel bombardamento dell'hotel nello Sri Lanka, sul muso della Haas F1 Team VF-19

Un omaggio ai bambini del proprietario di Jack & Jones Anders Holch Povlsen, morto nel bombardamento dell'hotel nello Sri Lanka, sul muso della Haas F1 Team VF-19

Photo by: Andy Hone / LAT Images

Prossimo Articolo
Formula 1 2019: scopriamo i segreti del Circuito di Baku

Articolo precedente

Formula 1 2019: scopriamo i segreti del Circuito di Baku

Prossimo Articolo

Baku, Libere 1: si apre un tombino, Williams distrutta e sessione annullata!

Baku, Libere 1: si apre un tombino, Williams distrutta e sessione annullata!
Carica commenti
Sii il primo a ricevere le
ultime notizie