Szafnauer: "Riducendo le spese possiamo livellare le prestazioni"

Otmar Szafnauer è convinto che se la Formula 1 riuscirà a mettere un tetto alle spese si potranno livellare le prestazioni.

Szafnauer: "Riducendo le spese possiamo livellare le prestazioni"

Come sappiamo, i team stanno discutendo del budget cup per il 2021, con l'idea iniziale di portarlo da 175 milioni di dollari a 150 milioni sfruttando la crisi per la pandemia di coronavirus. In Ferrari non vogliono scendere sotto i 145 milioni, mentre in McLaren addirittura vorrebbero arrivare a 100.

Le parti stanno discutendo per proteggere le squadre e Szafnauer è dell'idea che ridurre le spese significhi anche salvare il futuro della F1 e del suo spettacolo.

"La cosa che dobbiamo ricordare è che con il tetto alle spese è bene non spendere soldi, anche se questo è a 175 milioni - ha detto il team principal della Racing Point a Motorsport.com - Quando eravamo Force India, ad esempio, spendevamo attorno ai 100-110 milioni di dollari, escludendo tutto il resto, che per me era attorno ai 70 milioni. Quei soldi ci rientrarono quando arrivammo quarti nel 2016 e nel 2017.

"Ma se hai un tetto di 170 milioni non significa che devi spenderli per forza tutti. Se vuoi vincere, sì. E sono convinto che mettere un limite alle spese aiuterebbe anche a livellare le prestazioni in termini di competitività. Bisogna fare attenzione, non è una cosa che riguarda solamente l'aspetto economico, ma dà una mano a chi è indietro nel poter recuperare terreno".

Szafnauer ha anche notato che ci sono molte divergenze di vedute in merito, e che sarà dura trovare un compromesso.

"Vedo due fazioni. I team più grandi che oggi spendono 300 milioni e passa, stanno protestando vivacemente perché ritengono di dover fare dei tagli al personale. E' difficile arrivare ad un punto, chiaramente più uno investe e maggiori possibilità ha di vincere. Quindi parlando di abbassare le spese, è come vedersi dare contro dagli altri".

"Zak Brown ha detto che dobbiamo essere realistici, in modo che tutti siano stabili economicamente. Non capisco cosa ci sia di sbagliato. Credo che l'ideale sia una via di mezzo, ne stiamo discutendo e spero che si arrivi ad un accordo, che piaccia o no".

condivisioni
commenti
Barrichello racconta: "Alguersuari l'unico che ho picchiato"
Articolo precedente

Barrichello racconta: "Alguersuari l'unico che ho picchiato"

Prossimo Articolo

Top 5: le vittorie con i distacchi più grandi della F1

Top 5: le vittorie con i distacchi più grandi della F1
Carica commenti
Come reagiscono i team di Formula 1 a situazioni di pressione Prime

Come reagiscono i team di Formula 1 a situazioni di pressione

OPINIONE: La pressione è tutta su Red Bull e Mercedes mentre la stagione 2021 di Formula 1 si prepara alla sua doppietta finale. Il consulente tecnico di Motorsport.com ed ex ingegnere McLaren F1 Tim Wright spiega come le rispettive squadre affronteranno quello che sarà un fattore cruciale nell'esito del campionato piloti e costruttori.

F1 | I benefici potenziali di perdere il titolo Costruttori Prime

F1 | I benefici potenziali di perdere il titolo Costruttori

Vincere il titolo Costruttori comporta un vantaggio da un punto di vista economico, ma con le nuove regole introdotte dalla F1 i team meglio piazzati devono scontare limitazioni in galleria del vento e al CFD.

Video F1 | Piola: Perché il super-motore Mercedes non si è visto? Prime

Video F1 | Piola: Perché il super-motore Mercedes non si è visto?

Lewis Hamilton e Valtteri Bottas monopolizzano la prima fila del Gran Premio dell'Arabia Saudita di Formula 1. Il tanto decantato super motore Mercedes, tuttavia, non ha consentito ai due il boost sperato, con Max Verstappen che sarebbe stato in pole senza l'errore nel suo ultimo crono

Podcast F1 | Bobbi: "Verstappen ingordo, gettati oltre 4 decimi" Prime

Podcast F1 | Bobbi: "Verstappen ingordo, gettati oltre 4 decimi"

Max Verstappen getta alle ortiche una pole position che sembrava scritta nelle stelle. L'olandese, per troppa cronica ingordigia, non si è voluto accontentare preferendo strafare nel suo ultimo tentativo cronometrato. Risultato? RB16B a muro e terza posizione sulla griglia. Cambio permettendo...

Podcast F1 | Bobbi: "Leclerc, errore per 3-4 km/h di troppo" Prime

Podcast F1 | Bobbi: "Leclerc, errore per 3-4 km/h di troppo"

Le Prove Libere del GP dell'Arabia Saudita ci parlano di un Lewis Hamilton e della Mercedes in forma, con Verstappen solo quarto. Ma l'errore pesante di giornata è della Ferrrari di Leclerc, che ha perso la sua SF21 in una delle tante curve veloci del tracciato di Jeddah

Formula 1
3 dic 2021
Video F1 | Piola: "Jeddah veloce con troppe curve cieche" Prime

Video F1 | Piola: "Jeddah veloce con troppe curve cieche"

Andiamo a commentare le prime prove libere del GP d'Arabia Saudita in compagnia di Giorgio Piola e Franco Nugnes. Il tracciato di Jeddah, che non spicca per selettività, si prefigura come potenzialmente ricco di safety car

Formula 1
3 dic 2021
Video F1 | Piola: "Jeddah ad alto rischio con ali scariche" Prime

Video F1 | Piola: "Jeddah ad alto rischio con ali scariche"

Viviamo l'antipasto del Gran Premio dell'Arabia Saudita in compagnia di Franco Nugnes e Giorgio Piola. La prima volta della F1 a Jeddah sarà su un tracciato cittadino ultra-rapido, con medie previste superiori ai 250 km/h e con i muretti ben presenti ai bordi della pista

Formula 1
2 dic 2021
Il nemico invisibile contro cui ha lottato Lewis Hamilton Prime

Il nemico invisibile contro cui ha lottato Lewis Hamilton

Per il sette volte campione del mondo la lotta per il titolo del 2021 si sta rivelando davvero dura. Verstappen è un rivale feroce e alcuni fattori esterni hanno condizionato la rincorsa all'ottavo iride del pilota Mercedes.

Formula 1
1 dic 2021