Formula 1
30 apr
-
03 mag
Canceled
21 mag
-
24 mag
Canceled
04 giu
-
07 giu
Postponed
11 giu
-
14 giu
Postponed
25 giu
-
28 giu
Postponed
G
GP di Singapore
17 set
-
20 set
FP1 in
103 giorni
G
GP del Messico
29 ott
-
01 nov
FP1 in
145 giorni
G
GP del Brasile
12 nov
-
15 nov
FP1 in
159 giorni
G
GP da Abu Dhabi
26 nov
-
29 nov
FP1 in
173 giorni

Szafnauer: "Riducendo le spese possiamo livellare le prestazioni"

condivisioni
commenti
Szafnauer: "Riducendo le spese possiamo livellare le prestazioni"
Di:
Tradotto da: Redazione Motorsport.com
4 mag 2020, 13:16

Otmar Szafnauer è convinto che se la Formula 1 riuscirà a mettere un tetto alle spese si potranno livellare le prestazioni.

Come sappiamo, i team stanno discutendo del budget cup per il 2021, con l'idea iniziale di portarlo da 175 milioni di dollari a 150 milioni sfruttando la crisi per la pandemia di coronavirus. In Ferrari non vogliono scendere sotto i 145 milioni, mentre in McLaren addirittura vorrebbero arrivare a 100.

Le parti stanno discutendo per proteggere le squadre e Szafnauer è dell'idea che ridurre le spese significhi anche salvare il futuro della F1 e del suo spettacolo.

"La cosa che dobbiamo ricordare è che con il tetto alle spese è bene non spendere soldi, anche se questo è a 175 milioni - ha detto il team principal della Racing Point a Motorsport.com - Quando eravamo Force India, ad esempio, spendevamo attorno ai 100-110 milioni di dollari, escludendo tutto il resto, che per me era attorno ai 70 milioni. Quei soldi ci rientrarono quando arrivammo quarti nel 2016 e nel 2017.

"Ma se hai un tetto di 170 milioni non significa che devi spenderli per forza tutti. Se vuoi vincere, sì. E sono convinto che mettere un limite alle spese aiuterebbe anche a livellare le prestazioni in termini di competitività. Bisogna fare attenzione, non è una cosa che riguarda solamente l'aspetto economico, ma dà una mano a chi è indietro nel poter recuperare terreno".

Szafnauer ha anche notato che ci sono molte divergenze di vedute in merito, e che sarà dura trovare un compromesso.

"Vedo due fazioni. I team più grandi che oggi spendono 300 milioni e passa, stanno protestando vivacemente perché ritengono di dover fare dei tagli al personale. E' difficile arrivare ad un punto, chiaramente più uno investe e maggiori possibilità ha di vincere. Quindi parlando di abbassare le spese, è come vedersi dare contro dagli altri".

"Zak Brown ha detto che dobbiamo essere realistici, in modo che tutti siano stabili economicamente. Non capisco cosa ci sia di sbagliato. Credo che l'ideale sia una via di mezzo, ne stiamo discutendo e spero che si arrivi ad un accordo, che piaccia o no".

Prossimo Articolo
Barrichello racconta: "Alguersuari l'unico che ho picchiato"

Articolo precedente

Barrichello racconta: "Alguersuari l'unico che ho picchiato"

Prossimo Articolo

Top 5: le vittorie con i distacchi più grandi della F1

Top 5: le vittorie con i distacchi più grandi della F1
Carica commenti

Riguardo questo articolo

Serie Formula 1
Team Racing Point
Autore Alex Kalinauckas