Szafnauer è solo nella Crociata Aston Martin contro la FIA

Il team principal della squadra di Silverstone minaccia di adore le vie legali contro la FIA se non verranno decisi dei correttivi regolamentari per le vetture con l'assetto a basso Rake che a dire di Otmar sarebbero state più penalizzate con il cambio delle norme aerodinamiche di quelle ad alto angolo picchiato. Toto Wolff (Mercedes) non ha alcuna intenzione di aderire all'iniziativa e Christian Horner (Red Bull) l'ha criticata pesantemente.

Szafnauer è solo nella Crociata Aston Martin contro la FIA

Otmar Szafnauer ci ha provato, ma gli è andata male. Il team principal dell’Aston Martin non ha trovato sponde valide per iniziare una crociata contro la FIA, invocando un cambiamento delle regole tecniche in corsa che non ha una valida ragione di essere.

Il team di Silverstone ritiene che le modifiche apportate ai regolamenti 2021 per ridurre il carico aerodinamico avrebbero ingiustamente penalizzato i team che gestiscono monoposto con un assetto Rake basso.

Secondo Otmar, l’Aston Martin e la Mercedes avrebbero pagato un secondo al giro in più con i tagli sul fondo, le alette più corte sulle brake duct posteriori e le paratie verticali ridotte sotto al diffusore rispetto alle monoposto dotate di un assetto Rake alto.

Per Szafnauer ci sono due questioni chiave in gioco: primo, se fosse giusto che la FIA spingesse i tagli sull’aerodinamica per motivi di sicurezza, quando la Pirelli, fornitore unico di pneumatici, ha realizzato appositamente delle gomme con una carcassa più rigida per sopportare meglio certi livelli di carico; secondo, se fosse giusto che al cambiamento delle regole partecipasse anche la FOM, titolare dei diritti commerciali, visto che il processo avrebbe dovuto essere esclusivamente discusso dalla FIA senza essere influenzato da parti esterne.

"Penso che la modifica del regolamento spetti esclusivamente alla FIA. Sono loro gli esperti" ha ammesso Szafnauer che ha chiesto alla FIA un incontro per discutere di possibili cambiamenti alle regole…

“Penso che la cosa giusta da fare sia discutere con la FIA e scoprire esattamente cosa sia successo e perché. È possibile cercare delle soluzioni per rendere le norme più eque per chi dispone del basso Rake. Noi come squadra dobbiamo lavorare sodo per cercare di recuperare tutto ciò che possiamo del carico aerodinamico perduto, ma allo stesso tempo, dovremmo parlare con la FIA per rendere le norme più giuste".

Szafnauer non esclude che l’Aston Martin intraprenda delle azioni legali in futuro se non è stata trovata una valida soluzione di compromesso.

L’atteggiamento del team principal è quanto meno sfacciato, visto che l’altra vettura a basso Rake, la Mercedes, ha vinto il GP del Bahrain e ha portato due W12 nelle prime due posizioni nelle prove libere di Imola. È difficile sostenere che le frecce nere pagano un secondo sulla concorrenza quando sono state le più veloci.

E se non bastasse, l’anno scorso la Racing Point è stata graziata dalla FIA per aver corso con una vettura clone: la RP20 era una Mercedes rosa. Tutti i team che avevano presentato appello contro la squadra di Silverstone ad un certo punto hanno ritirato il ricorso per il bene della F1 e ora, proprio chi ha beneficiato di un atteggiamento clemente, potrebbe arrivare alle carte bollate.

Toto Wolff, capo Mercedes, ha voluto chiamarsi fuori dalla contesa subito, mentre Christian Horner ha replicato piuttosto piccato: “Quando si è voluta cambiare la regola dell’ala anteriore un paio di anni fa noi eravamo contro, ma abbiamo accettato la decisione anche se ci danneggiava. Mi sembrerebbe un po’ ingenuo pensare che, improvvisamente, le regole vengano modificate dopo appena un GP, dopo che si è seguito tutto il processo di approvazione necessario”.

La sensazione è che ci sia qualche problema all’interno dell’Aston Martin e si cerchino delle giustificazioni al di fuori della squadra di Silverstone sulla mancanza di competitività della AMR21. E qualcuno guarda al dito anziché alla Luna…

condivisioni
commenti
Ferrari: niente illusioni, ma c'è sostanza nella SF21

Articolo precedente

Ferrari: niente illusioni, ma c'è sostanza nella SF21

Prossimo Articolo

Fotogallery F1: le libere del GP dell'Emilia Romagna a Imola

Fotogallery F1: le libere del GP dell'Emilia Romagna a Imola
Carica commenti
Ferrari: l'importanza della qualifica per correre in aria pulita Prime

Ferrari: l'importanza della qualifica per correre in aria pulita

A Silverstone la Scuderia ha sfiorato una clamorosa vittoria con Charles Leclerc. La SF21 è molto migliorata nella gestione delle gomme Pirelli (specie con la mescola media), ma per estrarre il massimo dalla Rossa i due piloti devono portarla il più avanti possibile in qualifica.

F1 2021: piloti dal salotto di casa Prime

F1 2021: piloti dal salotto di casa

Andiamo ad analizzare da vicino F1 2021, il videogame dedicato alla stagione attuale di Formula 1 realizzato da Codemasters

Chinchero racconta Ricciardo (p.2) - It's a long way to the top Prime

Chinchero racconta Ricciardo (p.2) - It's a long way to the top

16esima puntata di It's a long way to the top, rubrica podcast di Roberto Chinchero in cui, la prima firma di F1 di Motorsport.com, racconta attraverso aneddoti la scalata alla F1 di Daniel Ricciardo. Buon ascolto! (Parte 2).

Formula 1
22 lug 2021
Big Bang F1: quando gli scontri fanno storia Prime

Big Bang F1: quando gli scontri fanno storia

La storia della Formula 1 è ricca di incidenti, toccatine maliziose e vere e proprie vendette all'arma bianca entrate nell'immaginario collettivo di chi ama questo sport. E quanto visto domenica a Silverstone tra Hamilton e Verstappen sembra non essere destinato a rimanere un caso isolato...

Formula 1
22 lug 2021
Ceccarelli: "Lewis ha esagerato nel festeggiare con Max in ospedale" Prime

Ceccarelli: "Lewis ha esagerato nel festeggiare con Max in ospedale"

In questo nuovo appuntamento di Doctor F1, Franco Nugnes e il Dott. Riccardo Ceccarelli commentano la portata principale offerta dal Gran Premio di Gran Bretagna: Hamilton re di Silverstone, con Max che dal decimo appuntamento della stagione raccoglie solo i tre punti della Sprint Qualifying. Con l'olandese in ospedale, i festeggiamenti del padrone di casa sono stati davvero inopportuni?

Formula 1
21 lug 2021
Hamilton, Verstappen e Wolff: fiera degli errori a Silverstone Prime

Hamilton, Verstappen e Wolff: fiera degli errori a Silverstone

Andiamo ad analizzare in questa puntata de Il Primo degli Ultimi i protagonisti in negativo del Gran Premio di Gran Bretagna di Formula 1. Da un lato, abbiamo Lewis Hamilton che, nonostante la vittoria, perde sul piano morale con festeggiamenti esagerati mentre il rivale è in ospedale. E proprio il rivale, Verstappen, merita comunque un posto in rubrica per non aver ancora chiaro come si vinca un mondiale di F1. E poi c'è Toto Wolff

Formula 1
20 lug 2021
F1: manca davvero lo spettacolo o è un problema di regia? Prime

F1: manca davvero lo spettacolo o è un problema di regia?

Ci si lamenta spesso che la Formula 1 sia noiosa, ma se in realtà il problema nascesse da una regia internazionale che spesso manca i numerosi duelli che avvengono in pista per poi riproporli soltanto tramite replay?

Formula 1
20 lug 2021
GP Silverstone: Leclerc beffato all'ultimo dalla rimonta di Lewis Prime

GP Silverstone: Leclerc beffato all'ultimo dalla rimonta di Lewis

La Ferrari e Charles Leclerc assaporano una vittoria che al Cavallino manca dal GP di Singapore 2019. Charles è stato beffato a due giri dal termine dalla rimonta di Hamilton, che ha piegato la resistenza del ferrarista a pochi km dal traguardo

Formula 1
19 lug 2021