Super Licenza F1: è stata votata una norma... Mazepin?

Il Consiglio Mondiale della FIA ha votato un cambiamento delle regole sulla Super Licenza: la norma più importante è quella che consente di chiederla alla Federazione Internazionale con 30 dei 40 punti previsti e i piloti abbiano dimostrato con continuità capacità di guida eccezionali su vetture monoposto. Ne beneficieranno Tsunoda, Mazepin e Schumacher che potranno trattare subito con delle squadre di F1 un posto nel mondiale 2021.

Super Licenza F1: è stata votata una norma... Mazepin?

Il Consiglio Mondiale della FIA, riunitosi ieri, ha modificato i criteri di assegnazione della Super Licenza che consente l’accesso alla Formula 1.

La Federazione Internazionale ha modificato due passaggi del regolamento che faciliteranno non poco il raggiungimento dei requisiti.
“Sulla scia dell'attuale situazione globale – ha spiegato la FIA - la finestra in cui i piloti potranno ottenere punti di Super Licenza è stata estesa da tre a quattro anni. Verrà preso in considerazione il maggior numero di punti accumulati delle migliori tre stagioni nell’arco di un periodo di quattro anni che include il 2020”.

Il passaggio che apre maggiori possibilità è però un altro. La FIA consentirà inoltre ai piloti di aprire un confronto con la Federazione Internazionale per il rilascio della Super Licenza anche se un pilota ha conseguito solo 30 punti.

“I piloti che non hanno ottenuto i 40 punti necessari per l’assegnazione della Super Licenza – recita la nuova direttiva - a causa di circostanze fuori dal loro controllo, o motivi di forza maggiore, avranno la possibilità di sottoporre il loro caso all’attenzione della FIA, purché abbiano ottenuto un minimo di 30 punti ed abbiano dimostrato con continuità capacità di guida eccezionali su vetture monoposto”.

Le conseguenze di questa modifica regolamentare sono di grande impatto nel panorama dei giovani in odore di Formula 1.

Piloti come Yuki Tsunoda, Nikita Mazepin e Mick Schumacher, che formalmente avrebbero dovuto attendere l’esito delle ultime due gare del campionato Formula 2 (in programma in Bahrain l’ultimo weekend di novembre ed il primo di dicembre) per raggiungere i requisiti con il vecchio sistema, possono di fatto già contare sulla Super Licenza, ed eventualmente procedere con eventuali trattative con team di Formula 1.

Un provvedimento, quello approvato dal Consiglio Mondiale, giunto in un momento strategico per accelerare trattative in corso che di fatto erano in stallo proprio per la mancanza di un requisito indispensabile per formalizzare eventuali accordi in vista della stagione 2021.

condivisioni
commenti
LIVE Formula 1, Gran Premio dell'Eifel: Libere 3
Articolo precedente

LIVE Formula 1, Gran Premio dell'Eifel: Libere 3

Prossimo Articolo

F1: Stroll non sta bene, Racing Point chiama Hulkenberg

F1: Stroll non sta bene, Racing Point chiama Hulkenberg
Carica commenti
Video | Ceccarelli: “I piloti a Jeddah non avevano alcuna paura” Prime

Video | Ceccarelli: “I piloti a Jeddah non avevano alcuna paura”

Insieme a Franco Nugnes ed al dottor Riccardo Ceccarelli andiamo ad analizzare quanto successo in occasione dell'ultimo GP di Formula 1 a Jeddah, dove i piloti si sono dimostrati più forti della paura

Video F1 | Lewis e Max mostrano i limiti di Masi Prime

Video F1 | Lewis e Max mostrano i limiti di Masi

Michael Masi è ancora una volta protagonista di questa puntata de Il Primo degli Ultimi. Il Direttore Gara della F1 ha mostrato tutti i propri evidenti limiti nela conduzione di un infuocato GP dell'Arabia Saudita, con Hamilton e Verstappen che certamente non gli hanno reso la vita facile, ma che hanno cotribuito a mettere in mostra tutte le problematiche di un arbitro che pare sempre più inadeguato al ruolo che ricopre

Formula 1
7 dic 2021
Pagelle F1 | Minardi: "Bocciato Masi che ormai è delegittimato" Prime

Pagelle F1 | Minardi: "Bocciato Masi che ormai è delegittimato"

Nella domenica saudita a far discutere, ancora una volta, è Michael Masi. Un atteggiamento discutibile e che mette in evidenza la difficoltà nel gestire il dentro e il fuori la pista di un mondiale che si deciderà ad Abu Dhabi. Ecco l'analisi di Franco Nugnes e Gian Carlo Minardi, in questo nuovo video di Motorsport.com.

Formula 1
6 dic 2021
Podcast F1 | Bobbi: "Hamilton bravo ad evitare le malizie di Max" Prime

Podcast F1 | Bobbi: "Hamilton bravo ad evitare le malizie di Max"

Max Verstappen e Lewis Hamilton hanno offerto uno spettacolo al limite della sportività. L'inglese, tuttavia, è stato più accorto e scaltro dell'olandese, che in un'altra epoca della F1 avrebbe rischiato grosso una volta raggiunto il parco chiuso

Formula 1
6 dic 2021
Come reagiscono i team di Formula 1 a situazioni di pressione Prime

Come reagiscono i team di Formula 1 a situazioni di pressione

OPINIONE: La pressione è tutta su Red Bull e Mercedes mentre la stagione 2021 di Formula 1 si prepara alla sua doppietta finale. Il consulente tecnico di Motorsport.com ed ex ingegnere McLaren F1 Tim Wright spiega come le rispettive squadre affronteranno quello che sarà un fattore cruciale nell'esito del campionato piloti e costruttori.

Formula 1
5 dic 2021
F1 | I benefici potenziali di perdere il titolo Costruttori Prime

F1 | I benefici potenziali di perdere il titolo Costruttori

Vincere il titolo Costruttori comporta un vantaggio da un punto di vista economico, ma con le nuove regole introdotte dalla F1 i team meglio piazzati devono scontare limitazioni in galleria del vento e al CFD.

Formula 1
5 dic 2021
Video F1 | Piola: Perché il super-motore Mercedes non si è visto? Prime

Video F1 | Piola: Perché il super-motore Mercedes non si è visto?

Lewis Hamilton e Valtteri Bottas monopolizzano la prima fila del Gran Premio dell'Arabia Saudita di Formula 1. Il tanto decantato super motore Mercedes, tuttavia, non ha consentito ai due il boost sperato, con Max Verstappen che sarebbe stato in pole senza l'errore nel suo ultimo crono

Formula 1
4 dic 2021
Podcast F1 | Bobbi: "Verstappen ingordo, gettati oltre 4 decimi" Prime

Podcast F1 | Bobbi: "Verstappen ingordo, gettati oltre 4 decimi"

Max Verstappen getta alle ortiche una pole position che sembrava scritta nelle stelle. L'olandese, per troppa cronica ingordigia, non si è voluto accontentare preferendo strafare nel suo ultimo tentativo cronometrato. Risultato? RB16B a muro e terza posizione sulla griglia. Cambio permettendo...

Formula 1
4 dic 2021