Formula 1
G
GP del Portogallo
02 mag
Gara in
19 giorni
09 mag
Prossimo evento tra
23 giorni
G
GP del Canada
13 giu
Gara in
61 giorni
G
GP di Francia
27 giu
Gara in
75 giorni
04 lug
Prossimo evento tra
79 giorni
G
GP di Gran Bretagna
18 lug
Gara in
96 giorni
G
GP d'Ungheria
01 ago
Gara in
110 giorni
G
GP del Belgio
29 ago
Gara in
138 giorni
05 set
Gara in
145 giorni
12 set
Gara in
152 giorni
G
GP della Russia
26 set
Gara in
166 giorni
G
GP di Singapore
03 ott
Prossimo evento tra
170 giorni
G
GP del Giappone
10 ott
Gara in
180 giorni
G
GP degli Stati Uniti
24 ott
Race in
195 giorni
G
GP del Messico
31 ott
Gara in
202 giorni
G
GP di Abu Dhabi
12 dic
Gara in
243 giorni

Sulla Williams quasi scompare la presa dei freni

Il raffreddamento del disco avviene fra gomma e palpebra in carbonio: la carenatura serve a fini aerodinamici

Sulla Williams quasi scompare la presa dei freni
La Williams FW34 motorizzata Renault a Barcellona non sta certo entusiasmando. Il tester Valtteri Bottas oggi sta già facendo meglio del pilota titolare, Bruno Senna, che ha iniziato i lavori ieri, ma il giovane filandese è solo ottavo nella lista dei tempi, con alle spalle solo Caterham e Marussia. Le aspettative della squadra di Grove sono quelle di risalire la china dopo l'anno orribile che è stato il 2011, ma al momento non se ne vedono le prospettive nonostante i grandi cambiamenti intervenuti nella gestione tecnica del team che ora è affidata a Mike Coughlan, l'ex McLaren protagonista della spy-story Ferrari insieme a Nigel Stepney. La FW34 è una monoposto molto acerba con alcuni elementi di indubbio interesse: gli addetti ai lavori sono rimasti colpiti dalla miniaturizzazione del cambio che ha permesso la realizzazione di un retrotreno con una forma a Coca Cola molto esasperato, anche se i tecnici sollevano qualche dubbio sulla rigidezza del posteriore che sarebbe stata pagata a favore dell'aerodinamica. Ma gli occhi più attenti hanno notato il disegno molto raffinato della presa d'aria dei freni. Questo particolare, ormai da qualche anno, ha una sempre maggiore valenza aerodinamica: i progettisti usano la possibilità di sfruttare la presa dei freni per indirizzare i flussi d'aria verso il retrotreno della monoposto. La Williams è stata abile nell'estremizzare il concetto: nella foto in alto, infatti, potete notare che la presa utile al raffreddamento di disco in carbonio e pinza dei freni non si vede perché è stata ricavata fra la gomma e la palpebra in carbonio. L'elemento che carena il cerchio, quindi, diventa un vero e proprio deviatore di flusso, la cui valenza aerodinamica diventa preponderante. Su questo tema ci dovremo aspettare altre esasperazioni del concetto e sono diversi i team che stanno osservando questa soluzione perché potrebbero copiarla quanto prima...
condivisioni
commenti
Barcellona, Day 2, Ore 12: Hulkenberg sale secondo

Articolo precedente

Barcellona, Day 2, Ore 12: Hulkenberg sale secondo

Prossimo Articolo

La Williams non "digerisce" le curve lente

La Williams non "digerisce" le curve lente
Carica commenti
Chinchero racconta Alonso (pt.2) - It's a long way to the top Prime

Chinchero racconta Alonso (pt.2) - It's a long way to the top

Dodicesima puntata di It's a long way to the top, rubrica podcast di Roberto Chinchero in cui, la prima firma di F1 di Motorsport.com, racconta attraverso aneddoti la scalata alla F1 di Fernando Alonso. Ecco a voi la seconda di 3 puntate sull'asturiano. Buon ascolto!

F1 Stories: la storia del Gran Premio di Imola Prime

F1 Stories: la storia del Gran Premio di Imola

Anche nel 2021, Imola è inclusa nelle tappe di un Mondiale di Formula 1. Un tracciato ricco di storia. Una storia, che merita di essere raccontata e ricordata...

Come la rapida ascesa di Kimi influì sulla carriera di Heidfeld Prime

Come la rapida ascesa di Kimi influì sulla carriera di Heidfeld

L'ascesa di Kimi Raikkonen come stella della Formula 1 fin dagli albori rimane una delle leggendarie storie del 2001, ma le sue imprese hanno avuto un impatto indesiderato sulle prospettive del suo compagno di squadra in Sauber. Vent'anni dopo il suo primo podio in F1 al GP del Brasile, ecco come Iceman ha influito sulla carriera di Nick Heidfeld.

Formula 1
11 apr 2021
F1: quanto è più veloce di una MotoGP, LMP1 o IndyCar? Prime

F1: quanto è più veloce di una MotoGP, LMP1 o IndyCar?

Siamo abituati a considerare la Formula 1 come la categoria regina dell'automobilismo, quella capace di raggiungere le velocità più elevate in assoluto. Ma sarà davvero così? Andiamo a scoprirlo in questa classifica...

Formula 1
11 apr 2021
Mercedes: il limite allo sviluppo può diventare un incubo Prime

Mercedes: il limite allo sviluppo può diventare un incubo

La Mercedes è andata via dal Bahrain con la consapevolezza di non avere tra le mani la monoposto di riferimento in griglia, e i limiti allo sviluppo potrebbero trasformare questa stagione in un incubo.

Formula 1
10 apr 2021
Jacques Villeneuve, cinquant'anni...mondiali Prime

Jacques Villeneuve, cinquant'anni...mondiali

Il 9 aprile del 1971 nasce Jacques Villeneuve, Campione del Mondo di Formula 1 1997. Andiamo a rivivere i suoi primi due anni nella massima serie, quelli che lo hanno accompagnato ad entrare nell'elenco delle leggende del Motorsport...

Formula 1
9 apr 2021
Basso Rake: come i regolamenti hanno "penalizzato" la W12 Prime

Basso Rake: come i regolamenti hanno "penalizzato" la W12

Andiamo a scoprire ed analizzare come le modifiche regolamentari al fondo ed al pavimento delle monoposto abbiano influito negativamente sulle performance della Mercedes W12, nonostante la vettura abbia vinto con Lewis Hamilton la gara di apertura in Bahrain

Formula 1
8 apr 2021
Mercedes: il basso rake non funziona o è questione di... fondo? Prime

Mercedes: il basso rake non funziona o è questione di... fondo?

La squadra campione del mondo ha vinto con Hamilton il primo GP 2021, ma è indubbio che la W12 non ha dato l'impressione di essere stata la monoposto più competitiva in Bahrain. Anche l'Aston Martin è parsa sotto tono dopo il cambio delle norme aerodinamiche: i tecnici hanno parlato di particolari difficoltà con l'assetto Rake, mentre la sensazione è che i problemi stiano altrove.

Formula 1
7 apr 2021