Stroll penalizzato di 10" per il contatto con Gasly

Lance Stroll è stato penalizzato di 10 secondi a causa del suo contatto con Pierre Gasly nelle fasi conclusive del Gran Premio di Russia.

Stroll penalizzato di 10" per il contatto con Gasly

Il pilota dell'Aston Martin ha colpito nel posteriore l'AlphaTauri di Gasly alla curva 8, scivolando con le gomme slick quando il fondo del circuito di Sochi è stato reso insidioso dalla pioggia.

Il contatto ha innescato un testacoda a 360 gradi di Gasly, per il quale il canadese è stato punito con l'aggiunta di 10 secondi al suo tempo di gara e due punti di penalità sulla Superlicenza.

Questo vuol dire che Stroll sale a quota 8, avvicinandosi alla fatidica quota di 12 che gli imporrebbe una gara di squalifica.

"I commissari hanno ascoltato il pilota della vettura 18 (Lance Stroll), il pilota della vettura 10 (Pierre Gasly) e i rappresentanti del team, hanno esaminato le prove video e determinato che il pilota della vettura 18 era completamente da biasimare per la collisione con la vettura 10 alla curva 8", si legge nel rapporto dei commissari della FIA.

"Pur prendendo atto che le condizioni erano estremamente scivolose soprattutto perché il pilota numero 18 era su pneumatici usati, i commissari hanno determinato che era ancora responsabilità del pilota di garantire che, essendo finito fuori dalla pista a causa di quelle stesse condizioni, non ha guidato in modo appropriato, tenendone conto quando è rientrato e ha affrontato la curva successiva, considerando che c'erano altre due vetture nelle immediate vicinanze".

Stroll era stato regolarmente nelle prime otto posizioni, prima di scivolare fuori dalla pista e toccare il muretto. Poi, una volta rientrato in pista, ha dato vita al contatto con Gasly.

Lance Stroll, Aston Martin AMR21

Lance Stroll, Aston Martin AMR21

Photo by: Charles Coates / Motorsport Images

Il pilota dell'Aston Martin è andato vicino anche a rovinare la gara del compagno di squadra Sebastian Vettel, dando vita ad un contatto rischioso, ma che non ha impedito ad entrambi di proseguire la corsa.

"Non l'avevo visto. Stavo cercando di rimanere in pista e ci siamo appena toccati, ma niente di grave", ha raccontato Stroll.

Nelle prime fasi della corsa Stroll era riuscito ad infilarsi addirittura in quarta posizione, ma con tutti questi errori alla fine si è ritrovato fuori dalla zona punti, in 11esima posizione.

"È un peccato che non siamo riusciti a raccogliere qualche punto alla fine. Penso che probabilmente sarebbe stato possibile se fossimo andati ai box un giro prima per montare le intermedie. E' un peccato", ha continuato.

"Abbiamo faticato un po' alla fine. Siamo stati nel traffico per tutto il secondo stint, il che non aiuta le gomme e la loro durata".

"Peccato solo per la fine. Avremmo potuto fermarci ai box molto prima e avrebbe potuto davvero cambiare la nostra gara".

condivisioni
commenti
Binotto: "Peccato per Charles. Il bicchiere è mezzo pieno"
Articolo precedente

Binotto: "Peccato per Charles. Il bicchiere è mezzo pieno"

Prossimo Articolo

Norris: solo una reprimenda per il taglio in ingresso pit

Norris: solo una reprimenda per il taglio in ingresso pit
Carica commenti
La top 10 delle Williams più famose della storia Prime

La top 10 delle Williams più famose della storia

Williams è una delle squadre più leggendarie della Formula 1, in cui ha una storia ricchissima. Come tributo a Sir Frank Williams, tristemente scomparso all’età di 79 anni, Motorsport ripercorre la storia del marchio attraverso le 10 monoposto più importanti.

Pit Stop in F1: ecco come nascono le soste da 3 secondi Prime

Pit Stop in F1: ecco come nascono le soste da 3 secondi

Il tempismo al limite delle capacità umane in cui i meccanici di Formula 1 riescono a completare un pit stop è uno degli aspetti più interessanti del circus iridato. Ecco come si arriva a tali risultati

La forza mentale che ha spinto Kubica al ritorno in F1 Prime

La forza mentale che ha spinto Kubica al ritorno in F1

Una forza mentale incredibile. Questo è quello che appare ascoltando il racconto di Robert Kubica a Ben Anderson sulle sfide che ha dovuto affrontare per tornare al volante di una monoposto di F1.

Formula 1
28 nov 2021
Cosa sono e come nascono le strategie in Formula 1 Prime

Cosa sono e come nascono le strategie in Formula 1

Si fa presto a criticare una strategia stando comodamente sul proprio divano, lontano dallo stress di un muretto box in gara. Ecco come nascono e come vengono studiate le strategie di Formula 1, con parametri incredibili che non lasciano davvero nulla al caso

Formula 1
28 nov 2021
Video F1 | Verstappen, quante occasioni perse! Prime

Video F1 | Verstappen, quante occasioni perse!

In questo nuovo video di Motorsport.com, andiamo ad analizzare le occasioni perse di Max Verstappen nel combattutissimo duello contro Lewis Hamilton nel mondiale 2021. Forse, senza di quelle, avremmo già un campione del mondo?

Formula 1
27 nov 2021
Video F1 | Hamilton, quante occasioni perse! Prime

Video F1 | Hamilton, quante occasioni perse!

Andiamo ad analizzare insieme le occasioni perse da Lewis Hamilton nel corso del mondiale 2021 di Formula 1. In questo video, riassumiamo gli errori dell'inglese durante l'anno e le occasioni nelle quali ha performato al di sotto delle sue potenzialità, ottenendo risultati che alla fine dell'ultimo GP potrebbero decretarne la sconfitta iridata

Formula 1
26 nov 2021
F1 | Ceccarelli: "Alonso si sente integro e vuole dimostrarlo" Prime

F1 | Ceccarelli: "Alonso si sente integro e vuole dimostrarlo"

In questa nuova puntata di Doctor F1, Franco Nugnes e il Dott. Riccardo Ceccarelli di Formula Medicine analizzano la figura del "giovanotto" Fernando Alonso, reo di aver conquistato un podio in Formula 1 dopo sette anni. Eppure, nonostante l'età, ha ancora tanta voglia di dimostrare il suo valore...

Formula 1
24 nov 2021
F1 | Quando la lotta sportiva diventa peggio di Forum Prime

F1 | Quando la lotta sportiva diventa peggio di Forum

In Qatar abbiamo assistito all'ennesima, stucchevole situazione in cui i toni dei contendenti al titolo iridato si sono alzati in maniera esagerata. Oltre a quello, situazione che avevamo preso in esame, all'indice va messo il comportamento di chi governa il Circus iridato, più simile a quello di sceneggiatori alle prese con una serie tv anziché con una pagina clamorosa di storia dello sport.

Formula 1
23 nov 2021