Stroll duro con la Williams: "Stiamo solo sopravvivendo"

condivisioni
commenti
Stroll duro con la Williams: "Stiamo solo sopravvivendo"
Di:
Tradotto da: Matteo Nugnes
26 mar 2018, 14:59

Lance Stroll ha detto che la Williams sta sopravvivendo piuttosto che correre realmente in Formula 1, dopo un inizio di stagione molto difficile.

Lance Stroll, Williams e Paddy Lowe, azionista e Direttore Tecnico Williams
Lance Stroll, Williams Racing, at the drivers parade
Lance Stroll, Williams FW41
Lance Stroll, Williams FW41
Lance Stroll, Williams FW41, pit stop
Lance Stroll, Williams FW41
Lance Stroll, Williams FW41
Lance Stroll, Williams FW41

Il canadese ha chiuso solamente in 14esima posizione il GP d'Australia, quindi penultimo tra le vetture al traguardo, alle spalle anche della Sauber dell'esordiente Charles Leclerc.

Quello di Melbourne è stato un weekend molto travagliato per Stroll, perché ha avuto problemi di bilanciamento e di raffreddamento, che lo hanno limitato parecchio alla guida della sua Williams.

"Al momento non stiamo correndo, stiamo solo sopravvivendo" ha detto.

"Al primo giro, per qualche strano motivo, avevo la macchina nella modalità sbagliata. Ho subito perso una posizione a favore di Ocon, ma è per questo che ci siamo ritrovati in fondo dopo il primo giro".

"Da lì in poi abbiamo faticato a trovare il ritmo, la macchina non ha collaborato nel modo che avrei voluto: il bilanciamento non era buono ed abbiamo avuto problemi con le temperature per tutta la gara, a causa dei problemi di surriscaldamento che abbiamo avuto venerdì".

"Per tutto il weekend ci aspettavamo che arrivassero dei problemi. Non è bello stare a sottolineare i problemi, ma ci sono tante cose da risolvere".

Il direttore tecnico Paddy Lowe ha ammesso che il effetti il ritmo di Stroll è stato deludente, confermando anche che il raffreddamento rappresenta una vera preoccupazione in questo momento per la Williams.

"Nel caso di Lance, il ritmo era molto scarso" ha affermato Lowe.

"In parte perché era quasi sempre dietro ad altre vetture, ma ha faticato a trovare il grip anche quando aveva pista libera. Nel finale della gara però la vettura lavorava abbastanza bene".

"Avevamo già avuto problemi con la temperatura del motore e c'era più caldo di quanto avessimo previsto. Alla fine stava provando ad attaccare Leclerc, ma non è stato possibile perché doveva tenere sotto controllo le temperature".

"Dobbiamo analizzare la gara più a fondo. Per essere onesti, siamo delusi. Non abbiamo ottenuto le posizioni in griglia che avremmo sperato. Dobbiamo analizzare le cose in maniera più approfondita e capire quale sia il nostro potenziale: scoprire cosa e buono e cosa no, ma soprattutto perché" ha concluso Lowe.

Informazioni aggiuntive di Edd Straw

Prossimo Articolo
Gasly: "Il primo guasto Honda a Melbourne è una rottura di palle!"

Articolo precedente

Gasly: "Il primo guasto Honda a Melbourne è una rottura di palle!"

Prossimo Articolo

Analisi Ferrari: luci e ombre dopo la vittoria di Vettel in Australia

Analisi Ferrari: luci e ombre dopo la vittoria di Vettel in Australia
Carica commenti