Formula 1
02 lug
-
05 lug
Qualifiche in
00 Ore
:
02 Minuti
:
18 Secondi
G
GP di Stiria
09 lug
-
12 lug
Prove Libere 1 in
5 giorni
G
GP 70° Anniversario
06 ago
-
09 ago
Prossimo evento tra
32 giorni
G
GP del Messico
29 ott
-
01 nov
FP1 in
118 giorni
G
GP del Brasile
12 nov
-
15 nov
FP1 in
132 giorni
G
GP da Abu Dhabi
26 nov
-
29 nov
FP1 in
145 giorni

Strategie: la sfida è fare una sola sosta per passare dalle soft alle medie

condivisioni
commenti
Strategie: la sfida è fare una sola sosta per passare dalle soft alle medie
Di:
12 mag 2019, 11:24

Le simulazioni della Pirelli danno come strategia di gara più veloce quella a due soste con un secondo stint con le gomme soft al giro 22, e un passaggio finale alla mescola media a partire dal giro 45.

Il grande exploit di Valtteri Bottas e della Mercedes nelle qualifiche disputate ieri a Barcellona ha contribuito a far passare in secondo piano una scelta strategica fatta dal team campione del Mondo che a bocce ferma ha destato curiosità: perché, nonostante un evidente superiorità tecnica, nel box Mercedes hanno deciso di rinunciare a passare il turno di qualifica Q2 con gomme medie?

I riscontri delle simulazioni di gara di venerdì erano stati eccezionali, e la scelta era data per scontata.

La risposta è arrivata da Toto Wolff: “Abbiamo pensato che non avesse molto senso per noi differenziare la nostra strategia rispetto agli avversari, non è ancora del tutto chiaro se la gara sarà ad una o a due soste, quindi James (Vowles, lo stratega) ha deciso di non differenziarci”.

 

Concetto chiaro: se a parità di mescola siamo superiori, non ha senso imboccare strade alternative.

Alla vigilia della gara l’interrogativo della Mercedes è di fatto lo stesso che si pongono tutti i piloti che scatteranno dalla top10 con gomme soft: sarà possibile completare i 66 giri in programma con una sola sosta?

E, in caso affermativo, sarà la media la mescola da scegliere per il secondo stint o sarà indispensabile la hard?

La Pirelli indica come strategia più veloce quella a due soste con un secondo stint con soft al giro 22, e un passaggio finale alla mescola media a partire dal giro 45.

Leggi anche:

La seconda simulazione più veloce è ad una sosta, e prevede al giro 27 il passaggio dalla soft alla hard. Per chi invece scatterà al via con la mescola media, il singolo pit-stop è previsto al giro 30 con il secondo stint da percorrere con la hard.

Curiosamente a non essere inclusa tra le strategie più veloci proposte dalla Pirelli non c’è la soft-media, che di fatto è l’obiettivo dei top-team.

Tutti i piloti di vertice, ad eccezione di Verstappen, hanno a disposizione un set nuovo di hard (Max ne ha un treno usato). Sul fronte ‘media’ i due Mercedes e Verstappen dispongono di un set nuovo, mentre Vettel e Leclerc ne hanno due. Una sola eccezione invece sul fronte soft: l’unico ad avere a disposizione un set nuovo è Verstappen.

Prossimo Articolo
Giovinazzi ancora sfortunato: sostituisce il cambio e arretra 19esimo in griglia

Articolo precedente

Giovinazzi ancora sfortunato: sostituisce il cambio e arretra 19esimo in griglia

Prossimo Articolo

LIVE F1, GP di Spagna: Gara

LIVE F1, GP di Spagna: Gara
Carica commenti

Riguardo questo articolo

Serie Formula 1
Evento GP di Spagna
Sotto-evento Gara
Location Circuit de Barcelona-Catalunya
Autore Roberto Chinchero