Strategie: Bottas può rendere la vita difficile ad Hamilton?

Sulla carta, si prospetta una cavalcata per il campione del mondo, ma il suo compagno di squadra ricorda che lo scorso anno fu battuto di strategia...

Strategie: Bottas può rendere la vita difficile ad Hamilton?

Quante possibilità ha Valtteri Bottas di poter rendere difficile la vita a Lewis Hamilton? Sul finlandese sono riposte le speranze di chi spera di non assistere ad una fuga solitaria di Lewis Hamilton per i 52 giri in programma, ma se escludiamo un exploit del finlandese in partenza, le possibilità si riducono ad imprevisti.

È bene ricordare che nel Gran Premio di Silverstone dello scorso anno fu una safety car a lanciare Hamilton verso il successo, dopo una prima parte di gara in cui la vittoria sembrava essere saldamente nelle mani di Bottas.

Le regole in casa Mercedes sono ferree: chi è davanti ha diritto ad effettuare per primo il cambio gomme, un vantaggio che permette al leader di poter sfruttare almeno un giro in più la gomma nuova rispetto al compagno di squadra che entrerà ai box il giro successivo.

Lo scorso anno Hamilton decise però di non fermarsi il giro dopo il pit di Bottas, e fu la mossa vincente, perché tre tornare dopo la sosta del finlandese entrò in pista la safety car.

Cosa accadrà nella corsa di oggi? “Le regole sono fissate da tempo – ha chiarito Hamilton – non vedo motivi per cambiarle”. Bottas però è stato più sibillino: “Abbiamo una nostra filosofia, ovvero la monoposto che è davanti ha la priorità sul giro in cui fare il pit-stop, ed è un approccio che reputo corretto. Ma l’anno scorso ricordo che la squadra di Lewis alla fine mise in atto una strategia diversa dalla mia, quindi vedremo…”.

Leggi anche:

Secondo i dati forniti da Pirelli chi prenderà il via con gomme medie (nella top-10 sono Hamilton, Bottas, Verstappen, Leclerc e Stroll) dovrebbero riuscire a coprire tra i 21 ed i 24 giri. Se non ci saranno imprevisti, Lewis proverà ad allungare al massimo possibile il primo stint di gara, cercando di evitare quanto accaduto lo scorso anno, ovvero che Bottas possa avere ancora una gomma in grado di coprire diversi giri in più.

Uno scenario che sembra essere l’unica chance del finlandese, considerando che lo scorso anno Hamilton riuscì a stampare il giro più veloce della corsa all’ultimo passaggio, con una gomma hard utilizzata per ben trentatré tornate.

“Come sapete la vettura in testa ha sempre la priorità sul pit-stop – ha chiarito Toto Wolff - ma se la seconda macchina vuole allungare il suo stint avendo ancora gomma e performance a noi come team sta bene”.

Il passaggio alle hard nel secondo stint sembra scontato, considerando la ridotta durata delle soft evidenziata nei long-run di venerdì. La possibilità delle due soste non è da escludere (secondo Pirelli la strategia soft-medie-soft è da considerare) ma Silverstone è una pista che richiede circa 26 secondi per un pit-stop perfetto, a causa di una pit-lane lunga oltre 500 metri, un fattore da non sottovalutare da chi pensa di poter impostare una gara sprint che richiederebbe un recupero di oltre un secondo al giro nell’ultimo stint della corsa.

Valtteri Bottas, Mercedes F1 W11
Valtteri Bottas, Mercedes F1 W11
1/16

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Valtteri Bottas, Mercedes F1 W11
Valtteri Bottas, Mercedes F1 W11
2/16

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Valtteri Bottas, Mercedes F1 W11
Valtteri Bottas, Mercedes F1 W11
3/16

Foto di: Steven Tee / Motorsport Images

Valtteri Bottas, Mercedes F1 W11
Valtteri Bottas, Mercedes F1 W11
4/16

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Valtteri Bottas, Mercedes F1 W11
Valtteri Bottas, Mercedes F1 W11
5/16

Foto di: Steven Tee / Motorsport Images

Valtteri Bottas, Mercedes F1 W11
Valtteri Bottas, Mercedes F1 W11
6/16

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Valtteri Bottas, Mercedes-AMG F1
Valtteri Bottas, Mercedes-AMG F1
7/16

Foto di: Steve Etherington / Motorsport Images

Valtteri Bottas, Mercedes F1 W11
Valtteri Bottas, Mercedes F1 W11
8/16

Foto di: Andy Hone / Motorsport Images

Valtteri Bottas, Mercedes F1 W11
Valtteri Bottas, Mercedes F1 W11
9/16

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Valtteri Bottas, Mercedes F1 W11
Valtteri Bottas, Mercedes F1 W11
10/16

Foto di: Steve Etherington / Motorsport Images

Valtteri Bottas, Mercedes F1 W11
Valtteri Bottas, Mercedes F1 W11
11/16

Foto di: Steve Etherington / Motorsport Images

Valtteri Bottas, Mercedes F1 W11
Valtteri Bottas, Mercedes F1 W11
12/16

Foto di: Steve Etherington / Motorsport Images

Valtteri Bottas, Mercedes F1 W11
Valtteri Bottas, Mercedes F1 W11
13/16

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Valtteri Bottas, Mercedes F1 W11
Valtteri Bottas, Mercedes F1 W11
14/16

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Valtteri Bottas, Mercedes F1 W11
Valtteri Bottas, Mercedes F1 W11
15/16

Foto di: Andy Hone / Motorsport Images

Valtteri Bottas, Mercedes F1 W11
Valtteri Bottas, Mercedes F1 W11
16/16

Foto di: Steven Tee / Motorsport Images

condivisioni
commenti
Mercedes: perché la super potenza (1022 cv) è sospetta?
Articolo precedente

Mercedes: perché la super potenza (1022 cv) è sospetta?

Prossimo Articolo

LIVE Formula 1, GP di Gran Bretagna: la gara di Silverstone

LIVE Formula 1, GP di Gran Bretagna: la gara di Silverstone
Carica commenti
Video | Ceccarelli: “I piloti a Jeddah non avevano alcuna paura” Prime

Video | Ceccarelli: “I piloti a Jeddah non avevano alcuna paura”

Insieme a Franco Nugnes ed al dottor Riccardo Ceccarelli andiamo ad analizzare quanto successo in occasione dell'ultimo GP di Formula 1 a Jeddah, dove i piloti si sono dimostrati più forti della paura

Video F1 | Lewis e Max mostrano i limiti di Masi Prime

Video F1 | Lewis e Max mostrano i limiti di Masi

Michael Masi è ancora una volta protagonista di questa puntata de Il Primo degli Ultimi. Il Direttore Gara della F1 ha mostrato tutti i propri evidenti limiti nela conduzione di un infuocato GP dell'Arabia Saudita, con Hamilton e Verstappen che certamente non gli hanno reso la vita facile, ma che hanno cotribuito a mettere in mostra tutte le problematiche di un arbitro che pare sempre più inadeguato al ruolo che ricopre

Formula 1
7 dic 2021
Pagelle F1 | Minardi: "Bocciato Masi che ormai è delegittimato" Prime

Pagelle F1 | Minardi: "Bocciato Masi che ormai è delegittimato"

Nella domenica saudita a far discutere, ancora una volta, è Michael Masi. Un atteggiamento discutibile e che mette in evidenza la difficoltà nel gestire il dentro e il fuori la pista di un mondiale che si deciderà ad Abu Dhabi. Ecco l'analisi di Franco Nugnes e Gian Carlo Minardi, in questo nuovo video di Motorsport.com.

Formula 1
6 dic 2021
Podcast F1 | Bobbi: "Hamilton bravo ad evitare le malizie di Max" Prime

Podcast F1 | Bobbi: "Hamilton bravo ad evitare le malizie di Max"

Max Verstappen e Lewis Hamilton hanno offerto uno spettacolo al limite della sportività. L'inglese, tuttavia, è stato più accorto e scaltro dell'olandese, che in un'altra epoca della F1 avrebbe rischiato grosso una volta raggiunto il parco chiuso

Formula 1
6 dic 2021
Come reagiscono i team di Formula 1 a situazioni di pressione Prime

Come reagiscono i team di Formula 1 a situazioni di pressione

OPINIONE: La pressione è tutta su Red Bull e Mercedes mentre la stagione 2021 di Formula 1 si prepara alla sua doppietta finale. Il consulente tecnico di Motorsport.com ed ex ingegnere McLaren F1 Tim Wright spiega come le rispettive squadre affronteranno quello che sarà un fattore cruciale nell'esito del campionato piloti e costruttori.

Formula 1
5 dic 2021
F1 | I benefici potenziali di perdere il titolo Costruttori Prime

F1 | I benefici potenziali di perdere il titolo Costruttori

Vincere il titolo Costruttori comporta un vantaggio da un punto di vista economico, ma con le nuove regole introdotte dalla F1 i team meglio piazzati devono scontare limitazioni in galleria del vento e al CFD.

Formula 1
5 dic 2021
Video F1 | Piola: Perché il super-motore Mercedes non si è visto? Prime

Video F1 | Piola: Perché il super-motore Mercedes non si è visto?

Lewis Hamilton e Valtteri Bottas monopolizzano la prima fila del Gran Premio dell'Arabia Saudita di Formula 1. Il tanto decantato super motore Mercedes, tuttavia, non ha consentito ai due il boost sperato, con Max Verstappen che sarebbe stato in pole senza l'errore nel suo ultimo crono

Formula 1
4 dic 2021
Podcast F1 | Bobbi: "Verstappen ingordo, gettati oltre 4 decimi" Prime

Podcast F1 | Bobbi: "Verstappen ingordo, gettati oltre 4 decimi"

Max Verstappen getta alle ortiche una pole position che sembrava scritta nelle stelle. L'olandese, per troppa cronica ingordigia, non si è voluto accontentare preferendo strafare nel suo ultimo tentativo cronometrato. Risultato? RB16B a muro e terza posizione sulla griglia. Cambio permettendo...

Formula 1
4 dic 2021