Steiner: "Il gap tra i top team ed il resto delle scuderie non si potrà colmare nel 2017"

condivisioni
commenti
Steiner:
Di: Glenn Freeman
Tradotto da: Marco Di Marco
21 apr 2017, 15:56

Il responsabile del team americano afferma che il vantaggio di Ferrari, Mercedes e Red Bull nei confronti dei team di metà classifica resterà ampio per tutto l'anno. Steiner ha poi lodato il lavoro dei suoi piloti e spera di portare entrambe le vetture a punti.

Kevin Magnussen, Haas F1 Team VF-17
Kevin Magnussen, Haas F1 Team VF-17
Kevin Magnussen, Haas F1 Team
Kevin Magnussen, Haas F1 Team
Kevin Magnussen, Haas F1 Team VF-17
Kevin Magnussen, Haas F1 Team VF-17
Romain Grosjean, Haas F1 Team VF-17
Kevin Magnussen, Haas F1 Team VF-17

Nel corso dei test invernali è emerso chiaramente il vantaggio di Ferrari Mercedes e Red Bull nei confronti delle altre scuderie presenti in griglia e questo margine si è confermato anche in occasione delle prime gare stagionali.

In Australia e Cina la prima vettura non facente parte dei tre top team ha pagato un gap in qualifica di 1''8, mentre in Barhain il più vicino è stato Nico Hulkenberg con la Renault ad un secondo di distanza.

"I team di metà classifica sono tutti vicini tra di loro, mentre il gap con i top tre è siginificativo" ha dichiarato Gunther Steiner al sito ufficiale della F.1.

"Merceded e Ferrari, con Red Bull appena dietro, sono decisamente avanti rispetto agli altri".

"Cambierà questa situazione? Lo spero, ma la mia paura è che questo margine resti tale per tutto l'anno".

Il team Haas è stato particolarmente prudente con gli sviluppi nel corso della passata stagione a causa del cambio regolamentare che si è affrontato nel 2017, ma Steiner è fiducioso di poter impostare un ritmo diverso quest'anno.

"Non so cosa stiano facendo gli altri team, noi abbiamo un buon piano. Credo che ci troviamo allo stesso livello dei nostri diretti rivali in termini di quantità, ma ovviamente dobbiamo considerare anche la qualità degli sviluppi".

"Avremo un grande upgrade per Barcellona ed il prossimo grande step evolutivo è ancora in galleria del vento".

Sia Romain Grosjean che Kevin Magnussen hanno marcato punti nelle ultime due gare stagionali. L'obiettivo per il team Haas è adesso quello di portare entrambe le vetture in top ten nella stessa gara per la prima volta nella storia.

"L'Australia è stata una gara amara per noi, mentre Shangai ed il Barhain hanno avuto un sapore decisamente diverso. E' stato piacevole andre a punti in due gare consecutive, ma questo non significa che non potremo migliorare".

"Ci siamo posti questo obiettivo per la prossima gara in Russia e da quello che abbiamo visto nel corso degli ultimi test ci sono tutte le premesse per fare bene".

Prossimo Articolo
Brawn: "Non avrei mai potuto lavorare con Bernie Ecclestone"

Articolo precedente

Brawn: "Non avrei mai potuto lavorare con Bernie Ecclestone"

Prossimo Articolo

Renault: fiduciosi di poter risolvere i problemi sul passo gara

Renault: fiduciosi di poter risolvere i problemi sul passo gara
Carica commenti

Su questo articolo

Serie Formula 1
Team Haas F1 Team
Autore Glenn Freeman