Steiner: "I piccoli team servono alla F1, non buttiamo soldi"

Günther Steiner è convinto che lo sport debba prendere una direzione sensata in termini di spese, in modo che i proprietari continuino ad investire e non caschino in un abisso finanziario.

Steiner: "I piccoli team servono alla F1, non buttiamo soldi"

La crisi dovuta alla pandemia di COVID-19 ha chiaramente posto i team di F1 a riflettere sulla situazione, specialmente i più piccoli come la Haas di cui Steiner è team principal.

Le discussioni sul tetto di spese sono attualmente in corso con Liberty Media e FIA, in modo da ridurlo per il 2021 cercando di tenersi strette le piccole scuderie, consentondo loro di provare a limare il divario dai più grandi.

Al momento un accordo ancora non è stato raggiunto e Steiner ha ammonito tutti.

“Spero che questa situazione porti almeno a pareggiare i conti con tutti perché è quello che dovrebbe accadere - spiega Steiner a Motorsport.com - Ad un certo punto tutti si stancano di investire, quindi non è solo quello il problema. Bisogna provare ad avere un ritorno, non solo buttando via soldi. Se non avesso la certezza che questo fosse possibile, andre da Gene Haas a dire di smetterla, non gli mentirei".

Steiner alla fine si dice comunque fiducioso che si possa arrivare ad un limite di costi valido per tutti per il 2021.

“Il giorno che sarà chiaro che tutto ciò non è possibile, mi alzerò e diro che non mi muoverò per andare da nessuna parte. Perché dovrei farlo? Spero che tutti si trovino d'accordo su un certo tipo di business, è quello l'obiettivo. Non so quanto ci si metterà, ma siamo al punto giusto per pensarci e ripartire da capo seriamente. E anche le grandi squadre dovrebbero muoversi in questa direzione, non possono nemmeno loro prendere dei soldi e buttarli via ogni anno".

“Per la F1 ha molto più senso che in griglia ci siano squadre come la Haas, qualcuno ne potrebbe sicuramente trarre beneficio. Penso che dobbiamo essere chiari e trovare un compromesso, in modo che grandi e piccoli siano tutti assieme e competitivi".

“Nessuno corre sapendo che arriverà ultimo. Per questo dico che ora bisogna trovare un'altra strada, specialmente quando c'è gente che spende così tanto denaro, cosa che non si fa ovviamente se sai che poi sei l'ultimo. Alla fine credo che saremo tutti intelligenti abbastanza da trovare la soluzione, con 10 team uniti in questo senso sarà la F1 a vincere".

Steiner ha anche sottolineato l'importanza che ognuno possa lottare per qualcosa.

“Non sto dicendo che tutti debbono per forza vincere, ma almeno essere in grado di farlo un giorno. Non si possono accusare 3-4 secondi dai primi ogni volta, su questo bisogna essere chiari. I piccoli team non chiedono di vincere gare, ma poter fare la loro parte e avere un ruolo nel gruppo. Tutto qui.

“E questo va a vantaggio di tutta la F1, non solo loro. Si tratta di avere le stesse opportunità. La F1 in generale vincerebbe avendo 10 squadre solide che possono correre serenamente".

Guenther Steiner, Team Principal, Haas F1

Guenther Steiner, Team Principal, Haas F1
1/15

Foto di: Simon Galloway / Motorsport Images

Guenther Steiner, Team Principal, Haas F1

Guenther Steiner, Team Principal, Haas F1
2/15

Foto di: Simon Galloway / Motorsport Images

Guenther Steiner, Team Principal, Haas F1 parla ai media

Guenther Steiner, Team Principal, Haas F1 parla ai media
3/15

Foto di: Andy Hone / Motorsport Images

Guenther Steiner, Team Principal, Haas F1 Team

Guenther Steiner, Team Principal, Haas F1 Team
4/15

Foto di: Andrew Hone / Motorsport Images

Guenther Steiner, Team Principal, Haas F1 Team

Guenther Steiner, Team Principal, Haas F1 Team
5/15

Foto di: Andrew Hone / Motorsport Images

Guenther Steiner, Team Principal, Haas F1, con Trevor Noah, Today Shows

Guenther Steiner, Team Principal, Haas F1, con Trevor Noah, Today Shows
6/15

Foto di: Andrew Hone / Motorsport Images

Guenther Steiner, Team Principal, Haas F1 Team

Guenther Steiner, Team Principal, Haas F1 Team
7/15

Foto di: Andrew Hone / Motorsport Images

Romain Grosjean, Haas F1 Team, Guenther Steiner, Team Principal, Haas F1 Team, Kevin Magnussen, Haas F1 Team, Gene Haas, proprietario e fondatore, Haas F1 Team e Pietro Fittipaldi, tester e pilota di sviluppo, Haas F1 Team

Romain Grosjean, Haas F1 Team, Guenther Steiner, Team Principal, Haas F1 Team, Kevin Magnussen, Haas F1 Team, Gene Haas, proprietario e fondatore, Haas F1 Team e Pietro Fittipaldi, tester e pilota di sviluppo, Haas F1 Team
8/15

Foto di: Andrew Hone / Motorsport Images

Guenther Steiner, Team Principal, Haas F1

Guenther Steiner, Team Principal, Haas F1
9/15

Foto di: Andy Hone / Motorsport Images

Guenther Steiner, Team Principal, Haas F1 Team

Guenther Steiner, Team Principal, Haas F1 Team
10/15

Foto di: Andrew Hone / Motorsport Images

Guenther Steiner, Team Principal, Haas F1 Team

Guenther Steiner, Team Principal, Haas F1 Team
11/15

Foto di: Andrew Hone / Motorsport Images

Kevin Magnussen, Haas F1 Team e Romain Grosjean, Haas F1 Team svelano la VF-20 con Gene Haas, proprietario e fondatore, Haas F1 Team e Guenther Steiner, Team Principal, Haas F1 Team

Kevin Magnussen, Haas F1 Team e Romain Grosjean, Haas F1 Team svelano la VF-20 con Gene Haas, proprietario e fondatore, Haas F1 Team e Guenther Steiner, Team Principal, Haas F1 Team
12/15

Foto di: Andrew Hone / Motorsport Images

Kevin Magnussen, Haas F1 Team, Gene Haas, proprietario e fondatore, Haas F1 Team, Guenther Steiner, Team Principal, Haas F1 Team and Romain Grosjean, Haas F1 Team

Kevin Magnussen, Haas F1 Team, Gene Haas, proprietario e fondatore, Haas F1 Team, Guenther Steiner, Team Principal, Haas F1 Team and Romain Grosjean, Haas F1 Team
13/15

Foto di: Zak Mauger / Motorsport Images

Kevin Magnussen, Haas F1 Team, Gene Haas, proprietario e fondatore, Haas F1 Team, Guenther Steiner, Team Principal, Haas F1 Team and Romain Grosjean, Haas F1 Team

Kevin Magnussen, Haas F1 Team, Gene Haas, proprietario e fondatore, Haas F1 Team, Guenther Steiner, Team Principal, Haas F1 Team and Romain Grosjean, Haas F1 Team
14/15

Foto di: Zak Mauger / Motorsport Images

Kevin Magnussen, Haas F1 Team, Romain Grosjean, Haas F1 Team e Gene Haas, proprietario e fondatore, Haas F1 Team e Guenther Steiner, Team Principal, Haas F1 Team

Kevin Magnussen, Haas F1 Team, Romain Grosjean, Haas F1 Team e Gene Haas, proprietario e fondatore, Haas F1 Team e Guenther Steiner, Team Principal, Haas F1 Team
15/15

Foto di: Glenn Dunbar / Motorsport Images

condivisioni
commenti
Giovani in F1: ecco perché un record oggi non può essere battuto

Articolo precedente

Giovani in F1: ecco perché un record oggi non può essere battuto

Prossimo Articolo

Heidfeld: "Kubica sbagliava a pensare che BMW mi favorisse"

Heidfeld: "Kubica sbagliava a pensare che BMW mi favorisse"
Carica commenti
Ceccarelli: “Dal Ricard monitoro anche meccanici e ingegneri” Prime

Ceccarelli: “Dal Ricard monitoro anche meccanici e ingegneri”

Torna l'appuntamento fisso della rubrica del mercoledì mattina firmata Motorsport.com. In questa puntata di Doctor F1, Franco Nugnes e Riccardo Ceccarelli ci parlano dell'imminente Gran Premio di Francia di Formula 1, dove il medico andrà a monitorare una nuova serie di parametri non solo dei piloti

F1: il peso eccessivo, un problema con cui fare i conti Prime

F1: il peso eccessivo, un problema con cui fare i conti

Le monoposto di Formula 1 sono diventate troppo grosse e pesanti e questo si è visto non solo a Monaco, circuito ormai troppo stretto per le moderne monoposto, ma anche a Baku dove i problemi alla gomme sono derivati anche dagli enormi sforzi richiesti alle gomme.

F1 2021: si scaldano i motori... via Play Station Prime

F1 2021: si scaldano i motori... via Play Station

Andiamo a dare uno sguardo da vicino alle prime immagini in-game di F1 2021, nuovo videogame ufficiale della Formula 1 ambientato in questa stagione

Formula 1
15 giu 2021
AlphaTauri: una squadra che si trova nel centro di gravità Prime

AlphaTauri: una squadra che si trova nel centro di gravità

Il team diretto da Franz Tost con il podio di Pierre Gasly a Baku si è portato al quinto postonella classifica del mondiale Costruttori. Anche l'esuberante Yuki Tsunoda, il talentuoso rookie giapponese, comincia a contribuire alla causa, dopo troppi errori. A Faenza assolvono al meglio il ruolo di junior team e, pur con alti e bassi, possono sfidare due marchi ufficiali come Aston Martin e Alpine disponendo di risorse molto inferiori.

Formula 1
14 giu 2021
F1: Il costo umano richiesto da un calendario di 23 gare Prime

F1: Il costo umano richiesto da un calendario di 23 gare

In questa stagione la Formula 1 sta cercando di rispettare il calendario previsto con 23 appuntamenti, ma l'espansione dei gran premi ha un costo umano che alla lunga non potrà più essere sostenibile.

Formula 1
14 giu 2021
Simon: "I motori 2025 saranno V6 ibridi con bio carburanti" Prime

Simon: "I motori 2025 saranno V6 ibridi con bio carburanti"

Seconda intervista esclusiva in compagnia di Gilles Simon. In questa lunga chiaccerata in compagnia del Direttore di Motorsport.com, Franco Nugnes, l'ingegnere francese ci parla dei suoi trascorsi in Honda accompagnando il costruttore nipponico nei suoi primi anni in Formula 1 nell'era ibrida, per poi andare in FIA in qualità di advisor

Formula 1
14 giu 2021
F1 Stories: Ferrari e Francia, un fil rouge leggendario Prime

F1 Stories: Ferrari e Francia, un fil rouge leggendario

Cos'hanno in comune la corsa più antica della storia automobilistica e la Scuderia più leggendaria di sempre? Un filo conduttore glorioso fatto di 17 vittorie. Andiamo a scoprire insieme alcune delle imprese memorabili compiute dalla Scuderia Ferrari al Gran Premio di Francia.

Formula 1
13 giu 2021
Ali Flessibili: la soluzione più "chiacchierata" della F1 odierna Prime

Ali Flessibili: la soluzione più "chiacchierata" della F1 odierna

Si sta facendo un gran parlare attorno alle ali flessibili in Formula 1. A partire dal GP di Francia, la situazione dovrebbe normalizzarsi, ma ecco cos'ha causato l'oggetto del contendere tra Mercedes e Red Bull

Formula 1
12 giu 2021