Squalifica Vettel: Aston Martin ritira il suo appello

La squadra di Silverstone ha deciso di ritirare l'appello per la squalifica di Vettel dal GP d'Ungheria dopo la recente decisione dei commissari di gara, i quali non hanno rivisto la loro decisione dopo le nuove prove fornite dal team qualche giorno fa.

Squalifica Vettel: Aston Martin ritira il suo appello

Aston Martin ha deciso di ritirare il suo appello per ciò che riguarda la squalifica comminata a Sebastian Vettel dopo il Gran Premio di Ungheria andato in scena 2 settimane fa all'Hungaroring.

Vettel, lo ricordiamo, era stato escluso - e, dunque, aveva perso il secondo posto in gara - perché alle verifiche gli addetti FIA non erano riusciti a trovare nel serbatoio della AMR21 numero 5 il litro necessario di carburante per evitare la squalifica.

I delegati FIA avevano trovato appena 0,3 litri contro il litro richiesto dal regolamento. ma Aston Martin era fiduciosa di poter ribaltare la decisione dei commissari di gara dimostrando che la squalifica fosse stata dettata da un malfunzionamento della pompa d'estrazione del carburante in sede di verifiche.

Stando infatti alla telemtria della monoposto, Aston Martin ha stimato che all'interno del serbatoio avrebbero dovuto esserci 1,44 litri. Dopo il gran premio ungherese, la FIA ha sequestrato la monoposto di Vettel, portandola nell'officina della FIA in caso servissero prove in sede legale.

Aston Martin ha fatto immediatamente appello, richiedendo di rivedere la decisione dei commissari di gara dopo la squalifica di Vettel. Sebbene il team abbia portato nuove prove, mostrando come sulla AMR21 numero 5 si fosse verificato un problema che di fatto ha bruciato più benzina del dovuto.

La prova fornita alla FIA ha così mostrato un guasto non rilevato in sede di ispezione della vettura. Il problema, per il team di Silverstone, è non aver trovato l'ormai celebre litro di benzina all'intern odel sebatoio. Per questo motivo i commissari di gara dell'Hungaroring hanno confermato la loro decisione.

Avendo considerato questa posizione, Aston Martin ha deciso di ritirare il suo appello. Ciò significa che il secondo posto di Vettel ottenuto in Ungheria è definitivamente perso.

Il team Aston Martin Racing ha reso nota la sua decisione con un tweet che recita così: "Avendo considerato la nostra posizione e avendo preso atto del verdetto dei commissari della FIA che c'erano chiare nuove prove di un guasto al sistema di alimentazione, abbiamo comunque ritirato il nostro appello sulla base del fatto che crediamo che fare ciò superi i benefici di essere ascoltati".

Con il ritiro dell'appello dell'Aston Martin e la perdita definitiva della seconda posizione di Vettel, viene confermato il secondo posto di Lewis Hamilton e il terzo di Carlos Sainz.

condivisioni
commenti
Ferrari: ibrido, benzina e olio le novità sul motore dopo Monza

Articolo precedente

Ferrari: ibrido, benzina e olio le novità sul motore dopo Monza

Prossimo Articolo

Piola: "La Red Bull RB16B esprime lo stato dell'arte"

Piola: "La Red Bull RB16B esprime lo stato dell'arte"
Carica commenti
BRM P201: una vettura sorprendente dal potenziale sprecato Prime

BRM P201: una vettura sorprendente dal potenziale sprecato

Nonostante un podio ottenuto al debutto, la BRM P201 non è mai più riuscita a replicare questo risultato ed ha vanificato tutto il potenziale inespresso.

Ferrari: sul motore Superfast prestazioni più di affidabilità Prime

Ferrari: sul motore Superfast prestazioni più di affidabilità

La power unit del prossimo anno sembra che risponda ai target di potenza cercati da Zimmermann per colmare il gap dal motore Mercedes, mentre c'è ancora del lavoro da fare sul fronte dell'affidabilità. A Maranello hanno deciso di prendere dei rischi, portando in pista soluzioni innovative che accusano ancora dei problemi di gioventù. Ma c'è tempo per raggiungere i target di durata.

Formula 1
18 set 2021
F1: Zhou in Alfa Romeo sarebbe un boomerang per Alpine? Prime

F1: Zhou in Alfa Romeo sarebbe un boomerang per Alpine?

Il cinese sembra ormai vicino a prendere il posto di Antonio Giovinazzi in Alfa Romeo, ma il suo arrivo in F1 potrebbe rivelarsi un boomerang per la Academy Alpine che ne ha sostenuto la carriera negli ultimi anni.

Formula 1
18 set 2021
Ferrari: ecco le differenze tra SF1000 ed SF21 Prime

Ferrari: ecco le differenze tra SF1000 ed SF21

Andiamo a conoscere nel dettaglio le differenze tra la SF21 e la SF1000, grazie alle quali la Rossa è tornata nelle parti alte della classifica

Formula 1
18 set 2021
Raikkonen: il momento giusto per dire addio alla Formula 1 Prime

Raikkonen: il momento giusto per dire addio alla Formula 1

Il campione del mondo 2007 ha annunciato l'addio alla F1 al termine di questa stagione. Kimi mancherà a tutti i suoi fan ed agli amanti di questo sport e verrà ricordato per essere stato in grado di lottare ad armi pari con i mostri sacri della Formula 1.

Formula 1
17 set 2021
Gli imbrogli più famosi in F1: terza parte Prime

Gli imbrogli più famosi in F1: terza parte

Terza ed ultima puntata in cui andiamo a ripercorrere gli inganni, gli imbrogli o i momemnti più "tricky" della storia della Formula 1

Formula 1
17 set 2021
Fittipaldi: il campione di F1 diventato re negli USA Prime

Fittipaldi: il campione di F1 diventato re negli USA

Emerson Fittipaldi non è stato soltanto uno dei più grandi talenti mai apparsi in Formula 1, ma ha scritto pagine di storia indelebili anche in IndyCar. Nigel Roebuck ne ripercorre la carriera attraverso le parole del brasiliano.

Formula 1
16 set 2021
Federica Masolin: "Amore per lo sport grazie alla...gelosia" Prime

Federica Masolin: "Amore per lo sport grazie alla...gelosia"

In questa nuova puntata de "Il Rosa dei Motori", Beatrice Frangione intervista Federica Masolin, giornalista e presentatrice della Formula 1 di Sky Sport. Federica si racconta, ripercorrendo gli anni di una carriera in giro per il mondo, di una vita piena di passioni e viaggi. Da piccola, il suo desiderio era diventare una rockstar. Poi, l'amore per lo sport le ha fatto cambiare idea...

Formula 1
16 set 2021