Spostati i semafori del via, si simulerà la partenza dopo FP1 e FP2

Alcuni piloti hanno segnalato alla FIA dubbi sulla visibilità del semaforo in partenza, per cui i tecnici federali sono intervenuti. Per i doppiaggi la prima segnalazione di bandiera blu avverrà quando chi arriverà sarà ancora a 3 secondi.

L'Halo ha superato con successo il test in pista nelle prove pre-campionato disputate a Barcellona, ma alcuni piloti hanno segnalato alla FIA dei dubbi sulla visibilità del semaforo nelle fasi di partenza.

La Federazione Internazionale è intervenuta modificando la posizione del pannello contenente quindici luci che è posto sul rettilineo principale del circuito di Albert Park.

Per permettere ai piloti di verificare l’efficacia della nuova soluzione alla fine delle sessioni FP1 ed FP2 in programma domani, dopo la bandiera a scacchi di fine turno, ai piloti sarà permesso di completare il giro riportandosi sul rettilineo di partenza al fine di provare la procedura di avvio.

La FIA ha specificato che i piloti dovranno attendere di avere pista libera davanti prima di effettuare la simulazione di partenza, e sarà severamente vietato l’avvio lanciato se c’è ancora una vettura ferma davanti.

La Federazione ha inoltre ribadito che in fase di doppiaggio la vettura più lenta che sta per essere raggiunta riceverà una prima segnalazione quando la monoposto alle spalle arriverà a tre secondi di distanza.

Quando la vettura più veloce arriverà a 1,2 secondi, saranno esposte le bandiere blu (sia sui pannelli in pista che sul display della monoposto attraverso il Marshalling system) e il pilota più lento dovrà dare strada alla prima occasione disponibile.

 

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Evento GP Australia
Circuito Melbourne Grand Prix Circuit
Articolo di tipo Ultime notizie