Spa: c'è un piano da 80 milioni di euro per la ristrutturazione

Il tracciato di Spa-Francorchamps ha svelato un piano da 80 milioni di euro per rinnovarsi in vista del ritorno nel 2022 delle corse motociclistiche.

In questo programma, il tracciato belga avrà nuove tribune e un ritorno alle vie di fuga in ghiaia.

Nel 2019 era stato annunciato che fra due anni si correrà la 24h di Spa del FIM EWC, preludio a quello che potrebbe essere un accordo con la MotoGP.

Per ottenere la licenza FIM di Grado C, sono state riviste le vie di fuga con ghiaia piazzata a La Source, Raidillon, Blanchimont, Les Combes e Stavelot, con diverse varianti (inclusa l'uscita del Raidillon dove perse la vita Anthoine Hubert) allargate.

La ristrutturazione sarà decennale e parte degli 80 milioni verranno impiegati anche per sistemare le vecchie parti del circuito storico riservate agli spettatori, con nuove tribune, cabine VIP e spalti sul Raidillon da 13.000 posti (il doppio dell'attuale capienza).

"Con questi investimenti nei prossimi 10 anni stiamo dimostrando che i sogni possono diventare realtà - ha detto Nathalie Maillet, AD di Spa-Francorchamps - Con l'arrivo di questo prestigioso evento endurance stiamo raggiungendo il primo obiettivo del nostro 'Progetto Moto'."

"Questo annuncio è ancora più importante in un difficile periodo di eventi a porte chiuse durante la pandemia COVID-19. Le corse sono nel DNA di Spa-Francorchamps, ma non è lo stesso senza i tifosi. Questo progetto prevede anche miglioramenti per gli spettatori".

Spa-Francorchamps renovation project
Spa-Francorchamps renovation project
1/9

Foto di: Circuito Spa-Francorchamps

Spa-Francorchamps renovation project
Spa-Francorchamps renovation project
2/9

Foto di: Circuito Spa-Francorchamps

Spa-Francorchamps renovation project
Spa-Francorchamps renovation project
3/9

Foto di: Circuito Spa-Francorchamps

Spa-Francorchamps renovation project
Spa-Francorchamps renovation project
4/9

Foto di: Circuito Spa-Francorchamps

Spa-Francorchamps renovation project
Spa-Francorchamps renovation project
5/9

Foto di: Circuito Spa-Francorchamps

Spa-Francorchamps renovation project
Spa-Francorchamps renovation project
6/9

Foto di: Circuito Spa-Francorchamps

Spa-Francorchamps renovation project
Spa-Francorchamps renovation project
7/9

Foto di: Circuito Spa-Francorchamps

Spa-Francorchamps renovation project
Spa-Francorchamps renovation project
8/9

Foto di: Circuito Spa-Francorchamps

Spa-Francorchamps renovation project
Spa-Francorchamps renovation project
9/9

Foto di: Circuito Spa-Francorchamps

Degli 80 milioni, 21 arrivano dai fondi dei proprietari del circuito, 29,5 tramite un prestito bancario e altrettanti da Sogepa, la società di investimenti del governo vallone che finanzia anche parte del GP di F1.

Le vie di fuga in ghiaia, invece, saranno utili anche ad altre categorie, come ad esempio la 24h di Spa, che da tempo si ritrova in polemica con i track limits e via dicendo.

La lunghezza della pista resterà di 7,004km come è attualmente.

condivisioni
commenti
Red Bull: scoperto il segreto del soffiaggio nella paratia!
Articolo precedente

Red Bull: scoperto il segreto del soffiaggio nella paratia!

Prossimo Articolo

Horner: "Troppo costoso avere un motore proprio"

Horner: "Troppo costoso avere un motore proprio"
Carica commenti
Come reagiscono i team di Formula 1 a situazioni di pressione Prime

Come reagiscono i team di Formula 1 a situazioni di pressione

OPINIONE: La pressione è tutta su Red Bull e Mercedes mentre la stagione 2021 di Formula 1 si prepara alla sua doppietta finale. Il consulente tecnico di Motorsport.com ed ex ingegnere McLaren F1 Tim Wright spiega come le rispettive squadre affronteranno quello che sarà un fattore cruciale nell'esito del campionato piloti e costruttori.

F1 | I benefici potenziali di perdere il titolo Costruttori Prime

F1 | I benefici potenziali di perdere il titolo Costruttori

Vincere il titolo Costruttori comporta un vantaggio da un punto di vista economico, ma con le nuove regole introdotte dalla F1 i team meglio piazzati devono scontare limitazioni in galleria del vento e al CFD.

Video F1 | Piola: Perché il super-motore Mercedes non si è visto? Prime

Video F1 | Piola: Perché il super-motore Mercedes non si è visto?

Lewis Hamilton e Valtteri Bottas monopolizzano la prima fila del Gran Premio dell'Arabia Saudita di Formula 1. Il tanto decantato super motore Mercedes, tuttavia, non ha consentito ai due il boost sperato, con Max Verstappen che sarebbe stato in pole senza l'errore nel suo ultimo crono

Formula 1
4 dic 2021
Podcast F1 | Bobbi: "Verstappen ingordo, gettati oltre 4 decimi" Prime

Podcast F1 | Bobbi: "Verstappen ingordo, gettati oltre 4 decimi"

Max Verstappen getta alle ortiche una pole position che sembrava scritta nelle stelle. L'olandese, per troppa cronica ingordigia, non si è voluto accontentare preferendo strafare nel suo ultimo tentativo cronometrato. Risultato? RB16B a muro e terza posizione sulla griglia. Cambio permettendo...

Formula 1
4 dic 2021
Podcast F1 | Bobbi: "Leclerc, errore per 3-4 km/h di troppo" Prime

Podcast F1 | Bobbi: "Leclerc, errore per 3-4 km/h di troppo"

Le Prove Libere del GP dell'Arabia Saudita ci parlano di un Lewis Hamilton e della Mercedes in forma, con Verstappen solo quarto. Ma l'errore pesante di giornata è della Ferrrari di Leclerc, che ha perso la sua SF21 in una delle tante curve veloci del tracciato di Jeddah

Formula 1
3 dic 2021
Video F1 | Piola: "Jeddah veloce con troppe curve cieche" Prime

Video F1 | Piola: "Jeddah veloce con troppe curve cieche"

Andiamo a commentare le prime prove libere del GP d'Arabia Saudita in compagnia di Giorgio Piola e Franco Nugnes. Il tracciato di Jeddah, che non spicca per selettività, si prefigura come potenzialmente ricco di safety car

Formula 1
3 dic 2021
Video F1 | Piola: "Jeddah ad alto rischio con ali scariche" Prime

Video F1 | Piola: "Jeddah ad alto rischio con ali scariche"

Viviamo l'antipasto del Gran Premio dell'Arabia Saudita in compagnia di Franco Nugnes e Giorgio Piola. La prima volta della F1 a Jeddah sarà su un tracciato cittadino ultra-rapido, con medie previste superiori ai 250 km/h e con i muretti ben presenti ai bordi della pista

Formula 1
2 dic 2021
Il nemico invisibile contro cui ha lottato Lewis Hamilton Prime

Il nemico invisibile contro cui ha lottato Lewis Hamilton

Per il sette volte campione del mondo la lotta per il titolo del 2021 si sta rivelando davvero dura. Verstappen è un rivale feroce e alcuni fattori esterni hanno condizionato la rincorsa all'ottavo iride del pilota Mercedes.

Formula 1
1 dic 2021