Sospiro di sollievo per Niki Lauda: sta meglio ed è stato dimesso dall'ospedale

condivisioni
commenti
Sospiro di sollievo per Niki Lauda: sta meglio ed è stato dimesso dall'ospedale
Di:
16 gen 2019, 18:11

Come riportato dal General Hospital di Vienna, Niki Lauda ha fatto ritorno a casa in seguito al ricovero avvenuto qualche giorno fa a causa di un'infezione causata dall'influenza.

Arrivano buone notizie dall'Austria sulle condizioni di Niki Lauda: stando a quanto ha riferito il General Hospital di Vienna, il presidente non esecutivo della Mercedes in Formula 1 è stato dimesso nella giornata di mercoledì.

Il tre volte iridato di Formula 1 era stato ricoverato nei primi giorni dell'anno nuovo a causa di un'infezione causata dall'influenza. Lauda è stato trattato all'interno del reparto di terapia intensiva, perché solo pochi mesi prima era stato sottoposto ad un trapianto di polmoni. Fortunatamente, però, è stata esclusa una polmonite.

L'agenzia APA riporta che le dimissioni sono state confermate anche da Walter Klepetko, responsabile del reparto di chirurgia toracica dell'AKH di Vienna. Klepetko aveva già dato il via libera la scorsa settimana, anche perché l'infezione influenzale non aveva mai messo l'austriaco in pericolo di vita e non era stata necessaria neppure la respirazione artificiale. Il ricovero in terapia intensiva era stato solo una precauzione.

Non è ancora chiaro quali saranno ora i tempi di recupero, anche se Lauda non ha nascosto che vorrebbe assistere alla gara d'apertura della stagione, che si disputerà il 17 marzo in Australia.

Prossimo Articolo
Andy Green: "Le nuove regole hanno imposto il peggior cambiamento possibile!"

Articolo precedente

Andy Green: "Le nuove regole hanno imposto il peggior cambiamento possibile!"

Prossimo Articolo

Simulazioni F1: i top team avrebbero già recuperato il carico perso con le nuove regole!

Simulazioni F1: i top team avrebbero già recuperato il carico perso con le nuove regole!
Carica commenti

Su questo articolo

Serie Formula 1
Team Mercedes Acquista adesso
Autore Redazione