Formula 1
24 ott
-
27 ott
Evento concluso
01 nov
-
03 nov
Evento concluso
14 nov
-
17 nov
Evento concluso
28 nov
-
01 dic
Evento concluso

Sollievo in Toro Rosso: la STR12 di Sainz ha passato le verifiche

condivisioni
commenti
Sollievo in Toro Rosso: la STR12 di Sainz ha passato le verifiche
Di:
14 lug 2017, 09:41

Dopo la sostituzione del cavo di ritenzione di una ruota della monoposto di Sainz giudicato irregolare, i commissari FIA hanno fatto passare le verifiche al team italiano. Le STR12 sono regolarmente in pista a Silverstone.

Carlos Sainz Jr., Scuderia Toro Rosso STR12 precede Daniil Kvyat, Scuderia Toro Rosso STR12
Carlos Sainz Jr., Scuderia Toro Rosso STR12
Carlos Sainz Jr., Scuderia Toro Rosso STR12 precede Daniil Kvyat, Scuderia Toro Rosso STR12
Carlos Sainz Jr., Scuderia Toro Rosso STR12
Carlos Sainz Jr., Scuderia Toro Rosso STR12
Carlos Sainz Jr., Scuderia Toro Rosso STR12 spins and runs wide

Dopo la figuraccia rimediata nella giornata di ieri, è proprio il caso di dirlo: tutto è bene ciàò che finisce bene. La Toro Rosso ha ricevuto il nulla osta dai commissari della FIA per prendere parte al Gran Premio di Gran Bretagna dopo aver passato le verifiche di conformità riguardo a una delle proprie monoposto, la STR12 numero 55 di Carlos Sainz Jr.

Ieri, dopo le prime verifiche compiute nel pomeriggio, i commissari avevano riscontrato un'irregolarità riguardo un cavo di ritenzione delle ruote, che appariva danneggiato. Per questo motivo i responsabili addetti alle verifiche avevano chiesto al team di sostituire la componente, senza apparentemente ricevere risposta positiva.

In un secondo momento il team che ha sede a Faenza ha proceduto alla sostituzione della componente ritenuta non conforme al regolamento e così i commissari hanno deciso di far passare le verifiche alla monoposto di Carlos Sainz Jr.

L'ufficialità del nulla osta è arrivata tramite un comunicato diramato dalla Federazione nel corso di questa mattinata, che spiega come "il team non avesse alcuna intenzione di fuorviare gli addetti alle verifiche delle vetture", e, inoltre, "la componente sotto inchiesta è stata sostituita volontariamente dal team e, così, la monoposto ha passato le verifiche".

E' altrettanto importante sottolineare come i commissari abbiano deciso di non prendere provvedimenti nei confronti della Toro Rosso proprio perché non è stato trovato dolo nel comportamento tenuto riguardo la componente non conforme al regolamento.

Prossimo Articolo
Silverstone, Libere 1: Bottas esalta la Mercedes, Ferrari in difficoltà

Articolo precedente

Silverstone, Libere 1: Bottas esalta la Mercedes, Ferrari in difficoltà

Prossimo Articolo

Red Bull: pronto un significativo upgrade per l'Ungheria

Red Bull: pronto un significativo upgrade per l'Ungheria
Carica commenti