Iscriviti

Sign up for free

  • Get quick access to your favorite articles

  • Manage alerts on breaking news and favorite drivers

  • Make your voice heard with article commenting.

Motorsport prime

Discover premium content
Iscriviti

Edizione

Italia
Ultime notizie

Sorpresa AlphaTauri: ai rookie test c'è anche Marino Sato

La scuderia di Faenza schiererà una line-up interamente giapponese ai prossimi rookie test di Abu Dhabi. Oltre all'attesissimo Tsunoda, infatti, sarà presente anche Marino Sato.

Marino Sato, Trident

Non solo Yuki Tsunoda. Per l’AlphaTauri nei rookie test di Abu Dhabi ci sarà anche un altro giapponese al volante della AT01, Marino Sato.

La scuderia di Faenza schiererà così una line-up interamente nipponica sul tracciato di Yas Marina e senza dubbio la presenza di Sato ha lasciato stupiti.

Classe 1999, Marino ha avuto la sua miglior stagione in monoposto nel 2019 quando ha dominato il campionato di Eurformula Open al volante di una vettura del team Motopark.

Sempre la passata stagione ha preso parte agli ultimi tre appuntamenti del campionato di Formula 2 sedendosi nell’abitacolo di una monoposto del Campos Racing per poi passare a tempo pieno nella categoria in questo 2020 con i colori del team Trident.

La stagione da poco conclusa è stata però avara di soddisfazioni per Sato che su 24 gare è riuscito a raccogliere un solo punto.

La chiamata per i rookie test ha colto tutti di sorpresa, e Marino ha voluto esprimere tutta la propria felicità per un debutto al volante di una F1 certamente non annunciato.

“Sono estremamente felice di aver ricevuto questa possibilità da AlphaTauri. Cercherò di percorrere il maggior numero di giri, adattarmi velocemente alla vettura ed imparare il massimo. Guidare una F1 è un sogno per ogni pilota e sono certo che mi divertirò ad Abu Dhabi”.

Franz Tost ha voluto dare il suo benvenuto nel team a Sato: “Siamo felici di avere con noi Marino per il test. Ha compiuto una stagione solida e merita di sedersi al volante di una Formula 1. Siamo convinti che possa fare un ottimo lavoro”.

“Il piano per il test è semplice, fare in modo che possa percorrere quanti più giri possibile. Il test sarà utile per entrambi e faremo del nostro meglio per aiutarlo a capire come funziona un team di Formula 1 sotto ogni aspetto”.

“Inoltre sono sicuro che le nozioni tecniche che apprenderà in questo test gli torneranno utili la prossima stagione in F2”.

Be part of Motorsport community

Join the conversation
Articolo precedente Liberty spinge Perez verso Red Bull per salvare il GP del Messico
Prossimo Articolo La FIA vieta il test a Sainz sulla Ferrari dopo l'ok ad Alonso

Top Comments

Non ci sono ancora commenti. Perché non ne scrivi uno?

Sign up for free

  • Get quick access to your favorite articles

  • Manage alerts on breaking news and favorite drivers

  • Make your voice heard with article commenting.

Motorsport prime

Discover premium content
Iscriviti

Edizione

Italia