Sochi, Libere 2: Vettel trascina le due Ferrari. Le Mercedes staccate!

condivisioni
commenti
Sochi, Libere 2: Vettel trascina le due Ferrari. Le Mercedes staccate!
Franco Nugnes
Di: Franco Nugnes
28 apr 2017, 13:31

Vettel precede Raikkonen: le SF70H si rivelano più competitive tanto nel giro secco che nella simulazione di long run. Le Mercedes sono staccate di sei decimi con Bottas di nuovo davanti ad Hamilton. Il tempo si fa solo al secondo tentativo.

La Ferrari che non ti aspetti: Sebastian Vettel rifila più di sei decimi con la SF70H alle due Mercedes in configurazione di qualifica nel secondo turno di prove libere del GP della Russia. Il tedesco ha girato in 1'34"120 nel secondo tentativo con le Ultrasfot, battendo già la pole dello scorso anno. Alle spalle del quattro volte campione del mondo si è inserito Kimi Raikkonen staccato di appena 263 millesimi dal leader della sessione.

Va detto che la Rossa con la Ultrasoft nel primo tentativo rivela troppo grip nel retrotreno che genera quindi un po' di sottosterzo nell'anteriore ed è per questo che nel secondo run i due piloti del Cavallino sono riusciti a migliorare, trovando un migliore bilanciamento. La squadra di Maranello lavorerà, dunque, per cercare di migliorare il warm up delle gomme anteriori per incrementare ulteriormente la prestazione nel primo tentativo.

La Mercedes sembra in seria difficoltà nel mandare in temperatura le Ultrasoft a serbatoio vuoto: Valtteri Bottas, sempre molto veloce a Sochi, è terzo nella lista dei tempi, ma il distacco dalle SF70H è pesante, Il finlandese non è andato oltre 1'34"790 pagando 670 millesimi da Vettel. Ha fatto peggio Lewis Hamilton: l'inglese è l'ultimo a bucare il muro dell'1'35", ma non ha mai trovato un giro senza sbavature (ha rischiato di finire addosso alla Sauber di Pascal Wehrlein mentre era con le ruote inchiodate in frenata). Il tre volte campione del mondo ha provato modalità diverse per innescare il riscvaldamento degli pneumatici, ma l'impegno non ha dato grandi risultati, come se il passo lungo della freccia d'argento non si adatti alla pista russa, dove il ridotto degrado delle gomme avrebbe dovuto esaltare le doti della W08.

Anche in simulazione di gara la SF70H si è rivelata oggi molto competitiva alternando i due piloti con due mescole diverse: Vettel con le Ultrasoft e Raikkonen con le Supersoft.

Dietro ai due grandi si conferma la Red Bull con Max Verstappen che paga quasi 1"5 da Vettel: l'olandese con 1'35"540 rifila quattro decimi a Daniel Ricciardo, dopo che le due RB13 sono state uniformate nel pacchetto aerodinamico, mentre in mattinata avevano soluzioni diverse. Max non è riuscito a completare la sua simulazione di gara per una perdita di potenza del motore Tag (Renault)-

Nonostante le difficoltà, le monoposto di Milton Keynes non sono raggiungibili dalla Williams: Felipe Massa è settimo in 1'36"261 a quattro decimi dall'australiano. Male Lance Stroll che pare non digerire il tracciato: il ragazzino canadese è penultimo con la seconda FW40 a un secondo e mezzo dal brasiliano. Appare evidente che c'è qualcosa che non va, visto che il nordamericano ha girato con regolarità.

Nico Hulkenberg è ottavo con la Renault che ambisce a stare costantemente in zona punti: il tedesco ha fatto meglio di Kevin Magnussen nono con la Haas e Sergio Perez che chiude la top ten con la Force India: questo è il pacchetto di mischia del gruppo centrale al quale conta di aggregarsi un regolare Esteban Ocon, 11esimo con la seconda WJM10.

In difficoltà Romain Grosjean: il francese che è passato ai dischi della Carbon Industrie non ha risolto i suoi problemi ai freni, collezionando anche un testacoda. Tornerà indietro il transalpino che deve fare i conti con una Haas molto nervosa.

Bene Fernando Alonso con la McLaren: lo spagnolo non ha avuto guai al motore Honda e ha messo nel carniere buone informazioni, mentre prosegue il momento critico di Stoffel Vandoorne: il belga pagherà 15 posizioni in griglia (cioè partirà ultimo) perché ha già montato la quinta power unit, risultando il primo pilota a pagare delle penalità. Il ragazzo patisce lo spagnolo che gli rifila sempre dei distacchi importanti, ma non poter girare con regolarità avvilirebbe anche il carattere più forte.

Non sono parse in forma le Toro Rosso solo 15esima con Carlos Sainz e 17esima con il locale Daniil Kvyat. In coda Pascal Wehrlein si conferma davanti a Marcus Ericsson sulla Sauber. Le previsioni in vista della gara confermano una sola sosta, anche se l'asfalto sembra più abrasivo che in passato.

Cla#PilotaChassisMotoreGiriTempoGapDistaccokm/h
1 5 germany Sebastian Vettel  Ferrari Ferrari 36 1'34.120     223.680
2 7 finland Kimi Raikkonen  Ferrari Ferrari 36 1'34.383 0.263 0.263 223.057
3 77 finland Valtteri Bottas  Mercedes Mercedes 36 1'34.790 0.670 0.407 222.099
4 44 united_kingdom Lewis Hamilton  Mercedes Mercedes 34 1'34.829 0.709 0.039 222.008
5 33 netherlands Max Verstappen  Red Bull TAG 15 1'35.540 1.420 0.711 220.355
6 3 australia Daniel Ricciardo  Red Bull TAG 26 1'35.910 1.790 0.370 219.505
7 19 brazil Felipe Massa  Williams Mercedes 39 1'36.261 2.141 0.351 218.705
8 27 germany Nico Hulkenberg  Renault Renault 38 1'36.329 2.209 0.068 218.551
9 20 denmark Kevin Magnussen  Haas Ferrari 31 1'36.506 2.386 0.177 218.150
10 11 mexico Sergio Perez  Force India Mercedes 38 1'36.600 2.480 0.094 217.937
11 31 france Esteban Ocon  Force India Mercedes 39 1'36.654 2.534 0.054 217.816
12 14 spain Fernando Alonso  McLaren Honda 27 1'36.765 2.645 0.111 217.566
13 30 united_kingdom Jolyon Palmer  Renault Renault 22 1'36.771 2.651 0.006 217.552
14 8 france Romain Grosjean  Haas Ferrari 31 1'37.039 2.919 0.268 216.951
15 55 spain Carlos Sainz Jr.  Toro Rosso Renault 36 1'37.083 2.963 0.044 216.853
16 2 belgium Stoffel Vandoorne  McLaren Honda 25 1'37.125 3.005 0.042 216.759
17 26 russia Daniil Kvyat  Toro Rosso Renault 35 1'37.300 3.180 0.175 216.369
18 94 germany Pascal Wehrlein  Sauber Ferrari 30 1'37.441 3.321 0.141 216.056
19 18 canada Lance Stroll  Williams Mercedes 36 1'37.747 3.627 0.306 215.380
20 9 sweden Marcus Ericsson  Sauber Ferrari 29 1'37.819 3.699 0.072 215.221

 

Prossimo Articolo
Vandoorne sostituisce la power unit: perderà 15 posti in griglia

Articolo precedente

Vandoorne sostituisce la power unit: perderà 15 posti in griglia

Prossimo Articolo

Vettel fa il "pompiere": "La Mercedes non ha mostrato le sue carte"

Vettel fa il "pompiere": "La Mercedes non ha mostrato le sue carte"
Carica commenti