Sochi, Libere 1: Rosberg in fuga, la Ferrari si nasconde

Rosberg è stato il più veloce nel primo turno di libere del Gp di Russia davanti a Hamilton staccato di sette decimi. Vettel con la Ferrari è terzo a un secondo, ma ha usato solo le gomme Soft in luogo delle Supersoft.

Nel mondiale di Formula 1 non cambia niente: anche in Russia le due Mercedes hanno fatto il vuoto con le W07 Hybrid e ancora una volta è stato Nico Rosberg a essere il più veloce nel primo turno di prove libere nel quarto appuntamento della stagione 2016. Il tedesco ha ottenuto un 1'38"127 girando solo con gomme Supersoft.

Lewis Hamilton è ancora secondo con l'altra Mercedes: a parità di mescola con Rosberg ha rimediato un distacco di oltre 7 decimi. Il campione del mondo ha colto un 1'38"849, ma per ottenere quella prestazione è incorso in un paio di errori dalla curva 2: a un innocuo testacoda ha fatto seguito un dritto, segno che sta cercando il limite nei punti più critici del tracciato ricavato nel villaggio olimpico.

Le due frecce d'argento hanno scavato un grosso solco sulla Ferrari, ma la cosa non deve affatto spaventare: le Rosse sono staccate di un secondo dal leader del mondiale, ma hanno girato con una mescola più dura di quella usata dalle Mercedes, vale a dire le Soft in luogo delle Supersoft. E ritroviamo Sebastian Vettel davanti a Kimi Raikkonen. Va detto che la Ferrari non ha cercato le prestazioni, ma ha svolto prove di aerodinamica per valutare l'ala anteriore nuova dotata di tre flap aggiuntivi.

I due piloti hanno girato in configurazioni diverse per raccogliere i dati. E' corretto aggiungere che le Rosse a parità di gomme hanno mostrato un potenziale molto vicino a quello delle Mercedes. E' stato confermato da Maranello il debutto del motore 059/5 dotato di tre gettoni di sviluppo: si tratta della terza unità per Vettel e della seconda per Raikkonen.

Kimi Raikkonen è quarto con un 1'39"332 nonostante un problema all'ala mobile che lo ha costretto ad una verifica ai box nelle prime battute della sessione. Il finlandese è sembrato molto in palla, pronto a dare il suo contributo nello sviluppo della SF16-H.

Dietro alle Ferrari è spuntato Felipe Massa con la Williams: il brasiliano ha ottenuto un buon 1'39"365 nonostante abbia  totalizzato solo 14 giri, contro i 34 del compagno di squadra Valtteri Bottas che è stato il pilota che ha totalizzato più tornate. Il brasiliano ha potuto girare con regolarità solo nella seconda parte della sessione dopo essere stato a lungo fermo ai box per un problema alla frizione della FW38. Il finlandese, invece, ha rimediato un distacco di mezzo secondo dal compagno di squadra, ma ha lavorato in funzione della gara.

Se la Williams è molto vicina alla Ferrari, c'è più distacco per la Red Bull Racing. Daniel Ricciardo con la  RB12 paga un distacco di 1"5 dalla vetta che è spiegabile alla mancanza di potenza del motore Tag Heuer (Renault) visto che il telaio pare sia eccellente. Nel team di Milton Keynes stanno spingendo sullo sviluppo nella convinzione di tentare l'aggancio sulla Rossa, ma per il momento hanno subito il ritorno della Williams.

Va evidenziato che l'australiano nell'installation lap ha effettuato un giro con il parabrezza che la FIA ha autorizzato dopo che la siluzione ha superato brillantemente le prove antintrusione svolte la scorsa settimana. L'idea Red Bull non è piaciuta esattamente come l'Halo proposto dalla Ferrari, ma la Federazione Internazionale vuole portare avanti l'adozione di questi sistemi sulle macchine 2017.

Spettacolare testacoda per Daniil Kvyat che è ottavo con la seconnda RB12: il pilota russo sente la pressione della gara di casa, ma è galvanizzato dopo il terzo posto conseguito in Cina. La top ten è completata da Sergio Perez con la Force India autore di un tempo di 1'40"287 e da Carlos Sainz con la Toro Rosso accreditata di 1'40"654.

Dietro alla STR11 ecco le due McLaren con Jenson Button davanti a Fernando Alonso: l'inglese non è stato esente da un testacoda con la pista ancora molto scivolosa. La squadra di Woking comunque è in ripresa: sono state fatte delle prove aerodinamiche con la vernice flow viz per valutare l'ala anteriore rivista.

La sorpresa della giornata è stato il debuttante Sergey Sirotkin: il 17enne russo con la Renault lasciata libera da Kevin Magnussen ha colto un brillante 13esimo tempo, rifilando quasi otto decimi a Jolyon Palmer. L'inglese pare sotto esame e il confronto diretto perso con un debuttante non fa altro che alimentare le voci di una sua possibile sostituzione con Esteban Ocon.

L'altra notizia positiva riguarda Felipe Nasr: il brasiliano è alle prese con una Sauber senza soldi, ma è riuscito ad ottenere l'uso del telaio di scorta, dopo essersi lamentato che sul suo c'era qualcosa che non andava. Ha sicuramente avuto ragione perché ha portato la C35 priva di aggiornamenti al 14esimo posto, lasciando Marcus Ericsson a nove decimi!

Non ha brillato Max Verstappen con la Toro Rosso: l'olandese precede le due Haas in leggera difficoltà. Esteban Gutierrez si è tolto la soddisfazione di stare davanti a Romain Grosjean. Le due Manor non chiudono il gruppo: dietro c'è Alfonso Celis con la Force India. E per spiegare la prestazione deludente del messicano si segnalano i tre secondi di distacco rimediati da Perez. Allora anche cert tempi ottenuti nei test invernali di Barcellona sono stati dei bluff...

PosPilotaTeamTempoGapGiri
1 GermanyNico Rosberg  GermanyMercedes 1:38.127   32
2 United KingdomLewis Hamilton  GermanyMercedes 1:38.849 +0.722 31
3 GermanySebastian Vettel  ItalyFerrari 1:39.175 +1.048 19
4 FinlandKimi Raikkonen  ItalyFerrari 1:39.332 +1.205 18
5 BrazilFelipe Massa  United KingdomWilliams 1:39.365 +1.238 14
6 AustraliaDaniel Ricciardo  AustriaRed Bull Racing 1:39.650 +1.523 24
7 FinlandValtteri Bottas  United KingdomWilliams 1:39.802 +1.675 34
8 RussiaDaniil Kvyat  AustriaRed Bull Racing 1:40.218 +2.091 26
9 MexicoSergio Perez  IndiaForce India 1:40.287 +2.160 22
10 SpainCarlos Sainz Jr.  ItalyToro Rosso 1:40.654 +2.527 21
11 United KingdomJenson Button  United KingdomMcLaren 1:40.663 +2.536 19
12 SpainFernando Alonso  United KingdomMcLaren 1:40.771 +2.644 18
13  Sergey Sirotkin FranceRenault F1 Team 1:40.898 +2.771 24
14 BrazilFelipe Nasr  SwitzerlandSauber 1:41.085 +2.958 21
15 NetherlandsMax Verstappen  ItalyToro Rosso 1:41.134 +3.007 22
16 MexicoEsteban Gutierrez  United StatesHaas F1 Team 1:41.238 +3.111 18
17 FranceRomain Grosjean  United StatesHaas F1 Team 1:41.385 +3.258 20
18 United KingdomJolyon Palmer  FranceRenault F1 Team 1:41.671 +3.544 25
19 SwedenMarcus Ericsson  SwitzerlandSauber 1:41.962 +3.835 22
20 GermanyPascal Wehrlein  United KingdomManor Racing 1:42.483 +4.356 21
21 IndonesiaRio Haryanto  United KingdomManor Racing 1:42.687 +4.560 8
22 MexicoAlfonso Celis Jr. IndiaForce India 1:43.432 +5.305 23

 

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Evento GP di Russia
Sub-evento Venerdì, prove libere 1
Circuito Sochi Autodrom
Piloti Lewis Hamilton , Nico Rosberg , Sebastian Vettel
Team Mercedes
Articolo di tipo Prove libere