Iscriviti

Sign up for free

  • Get quick access to your favorite articles

  • Manage alerts on breaking news and favorite drivers

  • Make your voice heard with article commenting.

Motorsport prime

Discover premium content
Iscriviti

Edizione

Italia Italia
Intervista

Sirotkin: "La F1? Mi manca e fa più male a distanza di tempo "

Dopo aver disputato la stagione 2018 con la Williams, Sergey Sirotkin è rimasto senza un posto da titolare nel 2019. Il russo ha ammesso come gli faccia male non avere un volante a soli 24 anni.

Sergey Sirotkin, Renault F1 Team

Nel 2018 Sergey Sirotkin è stato scelto dalla Williams diventando compagno di team di Lance Stroll, ma nella stagione successiva è stato rimpiazzato dal rientrante Robert Kubica.

Nonostante la Williams abbia disputato due campionati nelle retrovie, il russo ha ammesso come la perdita del posto da titolare lo abbia colpito piuttosto duramente e non gli ha reso facile la vita.

Nel corso del lancio della sua accademia di karting a Mosca, la SMP Racing Kart Academy, Sirotkin si è confidato con Motorsport.com: “Direi che è diventato ancora più doloroso. La Williams non era più competitiva e sapevo che la situazione non sarebbe cambiata nel 2019. Pensavo che prendere un anno sabbatico sarebbe stata una scelta migliore rispetto a quella di provare a lottare con Robert per quel posto”.

“Adesso, dopo aver nutrito grandi speranze e dopo aver avuto alcuni contatti nel mio primo anno di Formula 1, mi rendo conto di non aver raggiunto il mio obiettivo e tentare di tornare il prossimo anno sarà ancora più complicato”.

“Quando realizzi questo, probabilmente capisci che il tuo obiettivo è svanito per sempre”

Il russo ha poi aggiunto: “Sono molto critico nei miei confronti e rendersi conto che a 24 anni non sei riuscito a raggiungere quello per cui hai lavorato tutta la vita mi rende triste. E’ davvero dura”.

Sirotkin non ha ancora annunciato i suoi impegni per il 2020, ma ha in programma di far coincidere il calendario delle gare con un ruolo di allenatore presso l'accademia di karting. Dopo aver lasciato la Williams, è stato pilota di riserva per Renault e McLaren e nel 2019 ha trascorso gran parte della stagione nel paddock.

“All’inizio sapevo che sarebbe stata dura. Ovviamente quando sei lontano dal paddock e guardi le gare da casa ti dimentichi come sia l’ambiente della Formula 1, ma quando ritorni in quel mondo tutto ti sembra familiare. Sei daccapo coinvolto in mille attività ma non hai una vettura da guidare. Non puoi fare molto se non guardare la gara in tv ed a quel punto capisci che è dura da accettare”.

“Ho peso una sola gara a causa di un problema col passaporto e quel giorno mi sono reso conto che preferisco restare a contatto con quel mondo e con le persone che conosco piuttosto che guardare le gare dal divano”.

Sergey Sirotkin, Renault F1 Team
Sergey Sirotkin, Renault F1 Team
Sergey Sirotkin, Renault F1 Team con i pneumatici da 18 pollici
Sergey Sirotkin al Test Paul Ricard per i pneumatici da 18 pollici
Sergey Sirotkin, terzo pilota, Renault F1 Team
Sergey Sirotkin, Williams FW41
Sergey Sirotkin, Williams FW41
Sergey Sirotkin, Williams FW41 precede Romain Grosjean, Haas F1 Team VF-18
Sergey Sirotkin, Williams FW41
Sergey Sirotkin, Williams FW41
Sergey Sirotkin, Williams FW41
Sergey Sirotkin, Williams FW41
Sergey Sirotkin, Williams Racing
Sergey Sirotkin, Williams FW41
Sergey Sirotkin, Williams Racing
Sergey Sirotkin, Williams FW41
Sergey Sirotkin, Williams Racing
Sergey Sirotkin, Williams FW41
Sergey Sirotkin, Williams Racing
Sergey Sirotkin, Williams FW41
Sergey Sirotkin, Williams FW41
Sergey Sirotkin, Williams FW41
22

Be part of Motorsport community

Join the conversation
Articolo precedente Marko: "Un rimpianto non aver messo sotto contratto Leclerc"
Prossimo Articolo Aitken lascia la Renault e il ruolo da development driver

Top Comments

Sign up for free

  • Get quick access to your favorite articles

  • Manage alerts on breaking news and favorite drivers

  • Make your voice heard with article commenting.

Motorsport prime

Discover premium content
Iscriviti

Edizione

Italia Italia