Singapore, Libere 3: Verstappen davanti, ma c'è il risveglio della Ferrari

condivisioni
commenti
Singapore, Libere 3: Verstappen davanti, ma c'è il risveglio della Ferrari
Franco Nugnes
Di: Franco Nugnes
16 set 2017, 11:16

La Red Bull resta la monoposto di riferimento nel terzo turno di prove libere del GP di Singapore, anche se Verstappen è più lento di un secondo rispetto al tempo di Ricciardo di ieri. Vettel è secondo a soli 72 millesimi seguito da Hamilton.

Max Verstappen conferma la supremazia della Red Bull, ma la Ferrari c'è e anche la Mercedes non è lontana. L'olandese (che a fine turno è dovuto tornare ai box perché il cambio scalava le marce da solo!) ha ottenuto il miglior tempo nella terza sessione di prove libere del GP di Singapore con il tempo di 1'41"829. Si tratta di una prestazione che non è affatto entusiasmante visto che il tempo è più alto di un secondo rispetto a ieri, ma la pista era poco gommata dopo la pioggia del mattino e andava migliorando giro dopo giro. 

La Red Bull non è riuscita a ripetere la doppietta al comando perché Daniel Ricciardo ha strisciato la sua RB13 contro le barriere e l'australiano si è dovuto accontentare della sesta posizione dopo essere stato il più veloce nelle libere del venerdì.

E così ad appena 72 millesimi da Max Verstappen c'è la Ferrari di Sebastian Vettel: la brutta giornata di venerdì sembra alle spalle. Il distacco del tedesco è molto contenuto e il tempo lo ha tenuto prima della Red Bull per dedicare gli ultimi minuti del turno prima delle qualifiche a completare la messa a punto della Rossa.

La Ferrari insomma c'è anche se deve fare i conti con una RB13 molto competitiva. La squadra di Maranello deve fare i conti con un solo pilota, perché Kimi Raikkonen non ha risolto i suoi guai: il finlandese non è andato oltre la nona posizione con un distacco di otto decimi dal compagno di squadra rimediando una toccata contro le  protezioni esattamente come Seb che ha bissato quella di ieri (ma questa volta senza danni).

Alla Mercedes tirano un sospiro di sollievo perché anche Lewis Hamilton non è estraneo alla battaglia per la pole visto che Lewis Hamilton si trova solo a 142 millesimi da Max Verstappen con la W08, mentre non trova il bandolo della matassa Valtteri Bottas che è ottavo con il tempo di 1'42"592 a sette decimi dalla vetta.

La grande sorpresa della sessione è la McLaren che ha piazzato Fernando Alonso al quarto posto e Stoffel Vandoorne al quinto, con un distacco di appena mezzo secondo dalla testa, come se l'annuncio della rottura con la Honda a fine anno abbia tolto molte tossine a una squadra che ha una grande voglia di rilanciarsi. Fernando ha dovuto rinunciare alla prima fase del turno per un problema al pedale del freno!

Bene anche Nico Hulkenberg con la Renault capace di inserirsi al settimo posto con la R.S.31, mentre Jolyon Palmer è solo 13esimo. La top 10 è completata da Swergio Perez con la Force India davanti al compagno di squadra Esteban Ocon, 11esimo.

Carlos Sainz ha portato al 12esimo posto la Toro Rosso con Daniil Kvyat 14esimo. Lance Stroll è passato agli onori della cronaca per le due strisciate contro i muri con la Williams: il canadese è 17esimo, ma anche Felipe Massa non ha fatto molo meglio vistyo che è solo 15esimo. La FW40 non si adatta ai crcuiti cittadini.

Male anche le Haas con Kevin Magnussen meglio di Romain Grosjean. La sessione è stata interrotta per 13 minuti dalla bandiera rossa dopo 32 minuti a causa dell'impatto di Marcus Ericsson alla curva 19: lo svedese ha perso il controllo della Sauber in staccata e Marcus è finito in testacoda sbattendo con il retrotreno contro le barriere, mentre stava per transitare Carlos Sainz con la Toro Rosso. Sulla C36 si è divelta l'ala posteriore che ha seminato pezzi di carbonio lungo l'asfalto, richiedendo l'interruzione della sessione per la pulizia del tracciato.

Cla#PilotaChassisMotoreGiriTempoGapDistaccokm/h
1 33 netherlands Max Verstappen  Red Bull TAG 12 1'41.829     179.064
2 5 germany Sebastian Vettel  Ferrari Ferrari 13 1'41.901 0.072 0.072 178.938
3 44 united_kingdom Lewis Hamilton  Mercedes Mercedes 16 1'41.971 0.142 0.070 178.815
4 14 spain Fernando Alonso  McLaren Honda 11 1'42.383 0.554 0.412 178.095
5 2 belgium Stoffel Vandoorne  McLaren Honda 13 1'42.439 0.610 0.056 177.998
6 3 australia Daniel Ricciardo  Red Bull TAG 11 1'42.517 0.688 0.078 177.863
7 27 germany Nico Hulkenberg  Renault Renault 10 1'42.549 0.720 0.032 177.807
8 77 finland Valtteri Bottas  Mercedes Mercedes 16 1'42.592 0.763 0.043 177.733
9 7 finland Kimi Raikkonen  Ferrari Ferrari 16 1'42.708 0.879 0.116 177.532
10 11 mexico Sergio Perez  Force India Mercedes 14 1'43.010 1.181 0.302 177.011
11 31 france Esteban Ocon  Force India Mercedes 15 1'43.109 1.280 0.099 176.841
12 55 spain Carlos Sainz Jr.  Toro Rosso Renault 17 1'43.356 1.527 0.247 176.419
13 30 united_kingdom Jolyon Palmer  Renault Renault 11 1'43.368 1.539 0.012 176.398
14 26 russia Daniil Kvyat  Toro Rosso Renault 17 1'43.574 1.745 0.206 176.048
15 19 brazil Felipe Massa  Williams Mercedes 17 1'43.724 1.895 0.150 175.793
16 20 denmark Kevin Magnussen  Haas Ferrari 16 1'44.041 2.212 0.317 175.257
17 18 canada Lance Stroll  Williams Mercedes 18 1'44.223 2.394 0.182 174.951
18 8 france Romain Grosjean  Haas Ferrari 16 1'44.295 2.466 0.072 174.831
19 94 germany Pascal Wehrlein  Sauber Ferrari 15 1'45.760 3.931 1.465 172.409
20 9 sweden Marcus Ericsson  Sauber Ferrari 7 1'46.339 4.510 0.579 171.470

 

Prossimo Articolo
Carica commenti