Singapore, Libere 1: Ricciardo davanti, Vettel secondo fra le due Red Bull

condivisioni
commenti
Singapore, Libere 1: Ricciardo davanti, Vettel secondo fra le due Red Bull
Di:
15 set 2017, 10:11

L'australiano nel primo turno di libere del GP di Singapore ha già battuto il record della pista di Marina Bay sebbene l'asfalto fosse ancora viscido per la pioggia della notte. Vettel secondo a un decimo davanti a Verstappen e Hamilton.

La Red Bull mette paura alla Ferrari a Singapore? Sulla pista che dovrebbe essere favorevole alle Rosse è stato Daniel Ricciardo a essere il più veloce nella prima sessione di prove libere sul tracciato cittadino di Marina Bay con la RB13: l'australiano con un treno di gomme Ultrasoft è arrivato facilmente a 1'42"489, battendo già al primo turno il record della pista che era stato siglato da Nico Rosberg l'anno scorso in qualifica in 1'42"584.

L'asfalto era particolarmente scivoloso dopo la pioggia della notte per cui la pista non aveva certo il grip atteso per il resto del weekend: l'australiano ha preceduto di appena 109 millesimi Sebastian Vettel che con la Ferrari che ha faticato nella prima parte della sessione per trovare un equilibrio decente sulla SF70H. Sulla Rossa del tedesco, infatti, sono state sostituite l'ala posteriore, le barre della sospensione anteriore e i meccanici hanno lavorato sodo anche sui freni anteriori.

Con il tempo di 1'42"598 il tedesco non ha avuto problemi a infilarsi fra le due Red Bull, perché alle spalle di Sebastian si è insediato Max Verstappen: l'olandese ha pagato solo 12 millesimi di secondo dalla Rossa, rivelando che le monoposto di Adrian Newey si candidano a essere il terzo incomodo nella sfida fra Mercedes e Ferrari a Singapore.

Questi tempi vanno presi molto con le molle perché viste le condizioni della pista tanto la Ferrari che la Mercedes ha deciso di girare con motori molto "sgonfi". Lewis Hamilton è solo quarto con la W08: l'inglese ha pagato oltre quattro decimi dai primi, rivelando un preoccupante consumo delle gomme Ultrasoft che ha messo particolarmente in crisi Valtteri Bottas: il finlandese ha pagato quasi un secondo con il tempo di 1'43"434 ed è stato preceduto dall'ottimo Sergio Perez che ha portato la Force India in una sorprendente quinta posizione grazie a un ottimo 1'43"423.

Ha deluso Kimi Raikkonen solo settimo con la seconda Ferrari: quello che preoccupa è il distacco di KImi che paga 1"2 dalla vetta e oltre un secondo dal compagno di squadra. La Rossa di Iceman non è a posto: non deve sorprendere, quindi, che sia insidiato da Fernando Alonso con la McLaren-Honda ad appena 35 millesimi di secondo.

La top ten è stata completata da Nico Hulkenberg nono con la Renault. Il tedesco ha rifilato nove decimi a Jolyon Palmer, il compagno di squadra relegato al 12esimo posto. Dignitosa la prestazione di Daniil Kvyat decimo con la Toro Rosso, mentre sulla seconda macchina si è visto Sean Gelael che ha ereditato la STR12 di Carlos Sainz. L'indonesiano non ha montato le Ultrasoft, ma girando con le Pirelli rosse non è andato oltre un 1'47"570 che gli permette di tenere dietro solo le due Sauber (con Ericsson davani a Wehrlein).

Stoffel Vandoorne è 11esimo con la seconda McLaren che sta per ufficializzare l'abbandono dei motori Honda a fine stagione. Esteban Ocon (Force India) è 13esimo davanti a Felipe Massa con la Williams. Problemi per l'altra FW40: Lance Stroll si è dovuto fermare ai box per i problemi meccanici al cambio che è in via di sostituzione.

Bene Antonio Giovinazzi con la Haas: il pugliese ha imparato la pista che non conosceva e si è inserito al 16esimo posto a tre decimi da Romain Grosjean: entrambi i piloti della squadra americana non hanno usato le gomme Ultrasoft, per cui i piloti di Gunther Steiner possono ambre a qualcosa di più rispetto alle posizioni che hanno occupato in mattinata.

Tre i piloti sono scesi in pista nell'installation lap con le monoposto dotate dell'Halo: si trattava di Kimi Raikkonen (Ferrari), Max Verstappen (Red Bull) e Stoffel Vandoorne (McLaren). Ricordiamo che il GP di Singapore si correrà in notturna per cui i dati raccolti nella sessione disputata sono poco significativi...

Cla#PilotaChassisMotoreGiriTempoGapDistaccokm/h
1 3 australia Daniel Ricciardo  Red Bull TAG 21 1'42.489     177.911
2 5 germany Sebastian Vettel  Ferrari Ferrari 21 1'42.598 0.109 0.109 177.722
3 33 netherlands Max Verstappen  Red Bull TAG 23 1'42.610 0.121 0.012 177.701
4 44 united_kingdom Lewis Hamilton  Mercedes Mercedes 27 1'42.904 0.415 0.294 177.194
5 11 mexico Sergio Perez  Force India Mercedes 25 1'43.423 0.934 0.519 176.305
6 77 finland Valtteri Bottas  Mercedes Mercedes 27 1'43.434 0.945 0.011 176.286
7 7 finland Kimi Raikkonen  Ferrari Ferrari 25 1'43.734 1.245 0.300 175.776
8 14 spain Fernando Alonso  McLaren Honda 19 1'43.759 1.270 0.025 175.734
9 27 germany Nico Hulkenberg  Renault Renault 24 1'44.101 1.612 0.342 175.156
10 26 russia Daniil Kvyat  Toro Rosso Renault 25 1'44.220 1.731 0.119 174.956
11 2 belgium Stoffel Vandoorne  McLaren Honda 25 1'44.340 1.851 0.120 174.755
12 30 united_kingdom Jolyon Palmer  Renault Renault 25 1'44.961 2.472 0.621 173.721
13 31 france Esteban Ocon  Force India Mercedes 25 1'45.053 2.564 0.092 173.569
14 19 brazil Felipe Massa  Williams Mercedes 27 1'45.084 2.595 0.031 173.518
15 8 france Romain Grosjean  Haas Ferrari 20 1'46.456 3.967 1.372 171.282
16 50 italy Antonio Giovinazzi  Haas Ferrari 27 1'46.782 4.293 0.326 170.759
17 18 canada Lance Stroll  Williams Mercedes 11 1'47.190 4.701 0.408 170.109
18 38 india Sean Gelael  Toro Rosso Renault 26 1'47.570 5.081 0.380 169.508
19 9 sweden Marcus Ericsson  Sauber Ferrari 23 1'47.699 5.210 0.129 169.305
20 94 germany Pascal Wehrlein  Sauber Ferrari 24 1'47.886 5.397 0.187 169.011

 

Prossimo Articolo
Ufficiale: il GP di Singapore fino al 2021 nel calendario di F.1

Articolo precedente

Ufficiale: il GP di Singapore fino al 2021 nel calendario di F.1

Prossimo Articolo

Toro Rosso-Honda, ora è ufficiale: hanno firmato un accordo triennale

Toro Rosso-Honda, ora è ufficiale: hanno firmato un accordo triennale
Carica commenti
Sii il primo a ricevere le
ultime notizie