Iscriviti

Sign up for free

  • Get quick access to your favorite articles

  • Manage alerts on breaking news and favorite drivers

  • Make your voice heard with article commenting.

Motorsport prime

Discover premium content
Iscriviti

Edizione

Italia
Analisi
Formula 1 GP del Giappone

Simulazione Megaride: a Suzuka sotto stress le quattro gomme

Il tracciato del GP del Giappone è molto sfidante per gli pneumatici perché son sottoposti a stresse molto forti sia per i carichi lomgitudinali che laterali per la presenza di molte curve a media-alta percorrenza. La particolare forma a 8, inoltre, distribuisce i carichi in maniera equa sulle quattro ruote.

Grafico MegaRide, GP del Giappone: Usura del battistrada

Dopo la sorprendente doppietta della Ferrari in Australia, la Formula 1 torna protagonista a Suzuka per il GP del Giappone. Il paese del Sol Levante ospita una gara del Mondiale di Formula 1 per la quarantanovesima volta, alternandosi tra il circuito del Fuji e quello di Suzuka.

Il circuito nipponico è uno dei più tecnici e sfidanti dell’intero mondiale ed è estremamente stressante per gli pneumatici a causa delle numerose curve a media-alta percorrenza che generano elevati carichi laterali e molta energia: sul fronte usura prepariamoci a una delle gare più critiche dell’intera stagione sia per lo stress provocato dai grandi carichi laterali, sia per il degrado termico, sia per la rugosità dell’asfalto.

Una delle caratteristiche peculiari del tracciato è la sua forma ad 8, unica pista del mondiale con questo layout, che rende bilanciati i carichi sulle gomme di destra e di sinistra.

Grafico MegaRide, GP del Giappone

Grafico MegaRide, GP del Giappone

Foto di: MegaRide

Dall’analisi della temperatura battistrada, si evince uno stress termico elevato su tutti gli pneumatici: particolarmente critico è lo snake del primo settore, da curva 3 a curva 7. Elevato stress si evidenzia anche nel tornante in curva 14, “Spoon” e la “130R”, curva 15.

A causa degli elevati carichi laterali e dell’asfalto molto abrasivo, Pirelli è costretta ad utilizzare le tre mescole più dure della sua intera gamma: C1, C2 e C3.

L’elevata difficoltà nei sorpassi rende le strategie molto importanti. La variabile meteo, però, potrebbe mescolare le carte in gioco favorendo spettacolo ed imprevedibilità in una tappa molto impegnativa, con l’ulteriore variabile data dal calendario.

Contrariamente al solito la tappa nipponica è stata schedulata all’inizio della stagione; pertanto, è da capire quanto questa variazione possa influenzare le condizioni ambientali che i piloti e i tecnici si troveranno ad affrontare in questo fine settimana.

Grafico MegaRide, GP del Giappone: Temperatura battistrada

Grafico MegaRide, GP del Giappone: Temperatura battistrada

Foto di: MegaRide

L’usura sarà un tema fondamentale per questo fine settimana: insieme al circuito britannico di Silverstone e a quello belga di Spa-Francorchamps, il tracciato di Suzuka è uno dei più critici. Come mostrato dal grafico rappresentate l’usura del battistrada, il circuito è decisamente severo su tutti gli pneumatici a causa degli elevati carichi laterali e dell’asfalto particolarmente abrasivo.

Le simulazioni segnalano che sono leggermente più critiche le anteriori rispetto alle posteriori per l’elevato numero di curvoni a media-alta velocità. Il layout a forma di otto, in tal senso, provoca un certo equilibrio dei carichi, bilanciando in questo modo lo stress in maniera pressoché uguale tra lato destro e lato sinistro. È prevista, dunque, una gara su più soste in cui sarà fondamentale la gestione delle gomme.

Be part of Motorsport community

Join the conversation
Articolo precedente F1 | Aston Martin alla carica: nuovo fondo e carrozzeria
Prossimo Articolo F1 | Ferrari: c'è un programma real time per la gestione gomme

Top Comments

Non ci sono ancora commenti. Perché non ne scrivi uno?

Sign up for free

  • Get quick access to your favorite articles

  • Manage alerts on breaking news and favorite drivers

  • Make your voice heard with article commenting.

Motorsport prime

Discover premium content
Iscriviti

Edizione

Italia