Silverstone: Sainz fa una magia sul bagnato, è la prima pole!

Lo spagnolo ha colto la partenza al palo nelle qualifiche del GP di Gran Bretagna con la Ferrari che ha piazzato anche Leclerc al terzo posto. Fra le due rosse si è inserito Verstappen con la Red Bull, la macchina che sull'asciutto è sembrata la più competitiva. Hamilton è quinto staccato di quattro decimi da Perez con la seconda RB18. Straordinarie le prestazioni di Zhou nono con l'Alfa Romeo e Latigi decimi con la Williams vecchia.

Silverstone: Sainz fa una magia sul bagnato, è la prima pole!
Carica lettore audio

Ha fatto un miracolo sul bagnato: alla 150esima presenza in Formula 1 Carlos Sainz ha conquistato la sua prima pole position in carriera a Silverstone nelle qualifiche del GP di Gran Bretagna. Lo spagnolo finalmente rompe il ghiaccio con una partenza al palo meritatissima dopo una qualifica molto sofferta. Il ferrarista ha beneficiato della bandiera gialla che è stata sventolata a Max Verstappen per il testacoda da brividi che ha fatto in piena velocità Charles Leclerc sul rettilineo dell'Hangar Strait.

Il monegasco ha fatto un 360 da paura riprendendo il controllo della rossa come se niente fosse successo: certamente ha dato una mano al compagno di squadra che incasella una storica pole position, nobilitata dal ruotino Pirelli consegnato dal Leone Nigel Mansell.

Sainz proprio prima della bandiera a scacchi ha sfondato il muro dell'1'41" con un 1'40"983 ottenuto con le intermedie.

Max Verstappen è secondo con un distacco di appena 72 millesimi: l'olandese è consapevole di avere una Red Bull molto competitiva a Silverstone e, per la prima volta, dispone di una RB18 più carica della Ferrari. Domani la corsa dovrebbe disputarsi sull'asciutto e il margine che l'olandese ha mostrato nelle ultime libere sulle F1-75 (per quanto sgonfie di motore) lo ha visto accettare il risultato con filosofia.

Per Max l'importante era mettersi alle spalle Charles Leclerc che è stato una costante spina nel fianco per tutto il turno: il monegasco ha pagato a caro prezzo il testacoda, visto che la pista andava migliorando nel finale prima della pioggia che è caduta nell'ultimo, decisivo, minuto.

Charles ha chiuso terzo a tre decimi dal compagno di squadra: la Ferrari in condizioni da bagnato è sembrata molto competitiva e le rosse hanno messo il leader del mondiale in una morsa.

Staccato di sei decimi è Sergio Perez che però ha trovato il colpo di reni per portare la sua Red Bull davanti alle Mercedes che sembravano minacciose: il messicano ha rifilato quattro decimi alla W13 di Lewis Hamilton che ha concluso quinto. Il sette volte campione del mondo ha chiuso a un secondo da Sainz, dando la sensazione che la freccia d'argento non si sia adattata al bagnato. Domani avranno modo di mostrare il vero potenziale in gara. Ha deluso George Russell solo ottavo, anche se da Lewis ha pagato poco più di un decimo. L'inglese non ha trovato la fiducia per cui è stato infilato tanto da Lando Norris (McLaren) che da Fernando Alonso (Alpine) arrrivato all'ultimo giro con la batteria scarica.

Le sorprese di questo turno sono Guanyu Zhou nono con l'Alfa Romeo e Nicholas Latifi con la vecchia Williams. Il cinese sta consolidando l'ottimo lavoro che stanno facendo a Hinwil e sta mettendo in seria difficoltà un compagno blasonato come Valtteri Bottas.

Nicholas Latifi con la Williams solitamente relegata in fondo alla griglia di partenza si è tolto la soddisfazione di entrare in Q3 con la FW44 nella vecchia versione: il canadese in odore di dover lasciare il posto a Oscar Piastri ha tirato fuori gli artigli, dimostrando un potenziale che troppo spesso resta nascosto.

Resta fuori dalla top 10 Pierre Gasly deludente con l'acqua che è andata aumentando nella Q2. L'AlphaTauri è rimasta... imbottigliata con il francese 11esimo e Yuki Tsunoda 13esimo. Fra le due AT02 si è infilata l'Alfa Romeo di Valtteri Bottas: il finlandese per la terza volta le ha prese dal compagno di squadra cinese che sta crescendoolto bene per essere un rookie.

Male Daniel Ricciardo con la McLaren: l'australiano non ha mai trovato il passo con una MCL36 ostica sul bagnato. Non è andata meglio a Esteban Ocon con l'Alpine che ha chiuso 15esimo: il francese ha sperato che la pista potesse migliorare a fine sessione, ma le condizioni sono andate peggiorando, per cui ha solo preso dei rischi inutili, con un fondo che era ormai al limite per le intermedie.

La Q1 è iniziata con una pista bagnata che ha obbligato tutti i piloti a entrare in pista con un set di intermedie. L'asfalto è andato asciugandosi progressivamente, favorendo quelli che erano a chiudere l'ultimo giro sulla bandiera a scacchi. Il primo degli esclusi e, quindi, 16esimo, è Alexander Albon con la nuova Williams decisamente in crisi con il bagnato.

L'anglo thailandese, che si è molto lamentato via radio per la sua gestione in pista, ha preceduto le due Haas e le due Aston Martin. Kevin Magnussen è 17esimo con la VF-22 davanti a Sebastian Vettel che ha preso bandiera per un secondo, dovendo rinunciare al giro con le gomme finalmente in temperatura. Il tedesco si è lamentato via radio, ricordando quanto era già accaduto in Canada.

Seb è comunque riuscito a fare meglio del compagno di squadra Lance Stroll, ultimo e staccato di sette decimi da Mick Schumacher con la seconda Haas.

Cla Pilota Tempo Gap km/h
1 Spain Carlos Sainz Jr. 1'40.983   210.011
2 Netherlands Max Verstappen 1'41.055 0.072 209.861
3 Monaco Charles Leclerc 1'41.298 0.315 209.358
4 Mexico Sergio Perez 1'41.616 0.633 208.703
5 United Kingdom Lewis Hamilton 1'41.995 1.012 207.927
6 United Kingdom Lando Norris 1'42.084 1.101 207.746
7 Spain Fernando Alonso 1'42.116 1.133 207.681
8 United Kingdom George Russell 1'42.161 1.178 207.589
9 China Guan Yu Zhou 1'42.719 1.736 206.462
10 Canada Nicholas Latifi 2'03.095 22.112 172.286
11 France Pierre Gasly 1'43.702 2.719 204.505
12 Finland Valtteri Bottas 1'44.232 3.249 203.465
13 Japan Yuki Tsunoda 1'44.311 3.328 203.311
14 Australia Daniel Ricciardo 1'44.355 3.372 203.225
15 France Esteban Ocon 1'45.190 4.207 201.612
16 Thailand Alexander Albon 1'42.078 1.095 207.758
17 Denmark Kevin Magnussen 1'42.159 1.176 207.594
18 Germany Sebastian Vettel 1'42.666 1.683 206.568
19 Germany Mick Schumacher 1'42.708 1.725 206.484
20 Canada Lance Stroll 1'43.430 2.447 205.043
condivisioni
commenti
LIVE Formula 1 | Gran Premio di Gran Bretagna, Qualifiche
Articolo precedente

LIVE Formula 1 | Gran Premio di Gran Bretagna, Qualifiche

Prossimo Articolo

F1 | Sainz incredulo: "Non un gran giro, ma ho fatto la pole!"

F1 | Sainz incredulo: "Non un gran giro, ma ho fatto la pole!"