Siedl: "Alonso? No, se non avesse corso Norris, c'era Sirotkin"

Il team principal della McLaren ha spiegato che lo spagnolo non era stato preso in considerazione per l'eventuale sostituzione di Norris per l'infortunio alla gamba, ma che era stata solo messa in preallarme la riserva Sirotkin.

Siedl: "Alonso? No, se non avesse corso Norris, c'era Sirotkin"

I giorni che hanno preceduto il weekend di Spa-Francorchamps non sono stati semplici per la McLaren. Lando Norris si era mostrato in una diretta streaming con un tutore alla gamba sinistra e subito era scattato il dubbio che il pilota britannico potesse saltare il GP del Belgio.

In realtà, il rookie aveva allertato per tempo la squadra di Woking, spiegando che però si sentiva assolutamente in grado di scendere in pista sul tracciato delle Ardenne.

Per questo, nonostante la McLaren abbia ancora sotto contratto un due volte campione del mondo come Fernando Alonso, il team principal Andreas Seidl non aveva fatto scattare un piano di emergenza, limitandosi a mettere in pre-allarme la riserva Sergey Sirotkin.

Leggi anche:

"Con Lando che diceva di sentirsi bene per correre, il back-up sarebbe stato Sergey. Sarebbe stata una situazione differente se avessimo saputo che non ce l'avrebbe fatta, avrammo guardato alle alternative" ha spiegato Seidl.

"Ma è un qualcosa di cui non abbiamo discusso in questa situazione. Il nostro pilota di riserva è Sergey: abbiamo il sedile e tutto il resto pronti, inoltre lo abbiamo preparato al simulatore" ha aggiunto.

Quando poi gli è stato domandato se Alonso sarebbe stato preso in considerazione nel caso in cui la minaccia di stop per Norris fosse stata più concreta, ha aggiunto: "Non so esattamente come sia esattamente il suo contratto, ma fa ancora parte della McLaren. Zak sta ancora discutendo di altri programmi, ma se avessimo un problema del genere, ne discuteremmo".

Intanto questo fine settimana si rivedrà in pista anche il pilota spagnolo, che sarà ospite della McLaren a Monza, ma in borghese: "Verrà a farci visita come ambasciatore".

#301 Toyota Gazoo Racing Toyota Hilux: Fernando Alonso

#301 Toyota Gazoo Racing Toyota Hilux: Fernando Alonso

Photo by: Toyota Racing

condivisioni
commenti
Leclerc: "I nostri tifosi saranno orgogliosi di noi"

Articolo precedente

Leclerc: "I nostri tifosi saranno orgogliosi di noi"

Prossimo Articolo

Honda sorpresa per le rotture dei motori Mercedes e Ferrari a Spa

Honda sorpresa per le rotture dei motori Mercedes e Ferrari a Spa
Carica commenti
Minardi: "Auguri Alonso, meritavi altri mondiali" Prime

Minardi: "Auguri Alonso, meritavi altri mondiali"

Compie quarant'anni Fernando Alonso. L'asturiano, due volte campione del mondo, è un pilota capace di vincere due titoli mondiali ancora in giovane età per poi raccogliere meno di quanto il suo talento gli avrebbe consentito per i motivi più svariati. Insieme a Gian Carlo Minardi ricordiamo i suoi esordi in Formula 1...

F1: i segnali che indicano come la serie goda di ottima salute Prime

F1: i segnali che indicano come la serie goda di ottima salute

Non c'è solo il duello tra Verstappen e Hamilton per la conquista del titolo iridato ad attirare l'attenzione sulla Formula 1. Molti sponsor tecnologici stanno investendo nei team e questo è un segno di un ritrovato interesse che fa ben sperare per il futuro.

Ceccarelli: “Si va in Ungheria con un clima surriscaldato” Prime

Ceccarelli: “Si va in Ungheria con un clima surriscaldato”

In questa puntata del Doctor F1, Franco Nugnes e il Dottor Riccardo Ceccarelli ci parlano del clima in vista del Gran Premio d'Ungheria di Formula 1, dove tanto Mercedes quanto Red Bull arriveranno a nervi tesi. Più che i piloti, a tenere elevata la tensione sono i team principal

Formula 1
28 lug 2021
Condizionamenti F1: Wolff e Horner, attenti a quei due! Prime

Condizionamenti F1: Wolff e Horner, attenti a quei due!

Lewis Hamilton e Max Verstappen se le sono suonate in pista a Silverstone, mentre Toto Wolff e Christian Horner continuano a beccarsi a livello mediatico. I due team principal stanno alimentando la rivalità sportiva con comportamenti e dichiarazioni che andrebbero misurati. Quali saranno gli effetti in Ungheria di questi atteggiamenti aggressivi e utilitaristici?

Formula 1
27 lug 2021
F1 '96 e GP2: dove sono nati i videogames di Formula 1 Prime

F1 '96 e GP2: dove sono nati i videogames di Formula 1

Grand Prix 2 e Formula 1 '96 sono due giochi che hanno segnato un'era a cavallo della metà degli anni '90. Titoli di riferimento al momento dell'uscita, possono essere riconosciuti come veri e propri precursori del genere arcade e simulativo che ha aperto la strada ai videogames odierni

Formula 1
27 lug 2021
Ilott: dal disastro Red Bull alla rinascita in Ferrari Prime

Ilott: dal disastro Red Bull alla rinascita in Ferrari

Nonostante la giovane età Callum Ilott ha vissuto numerose esperienze nel motorsport. Dopo essere stato scaricato da Helmut Marko, l'inglese ha trovato una seconda opportunità con la Ferrari e adesso punta con decisione ad un ruolo da titolare in F1 nel 2022.

Formula 1
26 lug 2021
F1 Stories: I Signori dell'Hungaroring Prime

F1 Stories: I Signori dell'Hungaroring

Piquet, Senna, Schumacher, Vettel... questi sono solo quattro dei tanti nomi che hanno contribuito a fare la storia del Gran Premio d'Ungheria di Formula 1. Riviviamo insieme alcuni degli episodi più significativi della gara ungherese.

Formula 1
26 lug 2021
Ferrari: l'importanza della qualifica per correre in aria pulita Prime

Ferrari: l'importanza della qualifica per correre in aria pulita

A Silverstone la Scuderia ha sfiorato una clamorosa vittoria con Charles Leclerc. La SF21 è molto migliorata nella gestione delle gomme Pirelli (specie con la mescola media), ma per estrarre il massimo dalla Rossa i due piloti devono portarla il più avanti possibile in qualifica.

Formula 1
24 lug 2021