Sepang, Libere 2: Vettel svetta, due Ferrari davanti, Mercedes in crisi

condivisioni
commenti
Sepang, Libere 2: Vettel svetta, due Ferrari davanti, Mercedes in crisi
Franco Nugnes
Di: Franco Nugnes
29 set 2017, 08:29

Sull'asfalto asciutto la seconda sessione di prove libere del GP della Malesa ha mostrato una Ferrari in grande forma con Vettel che rifila 6 decimi a Raikkonen. Lontane le Red Bull che inseguono. In crisi le Mercedes precedute da Alonso!

La Ferrari dimostra la sua voglia di reagire dopo l'enorme delusione del GP di Singapore: nella seconda sessione di prove libere del GP della Malesia Sebastian Vettel ha fissato il nuovo record della pista malese con le gomme Supersoft grazie allo strepitoso tempo di 1'31"261 che ha portato in vetta alla lista dei tempi le Rosse: dietro al tedesco, infatti, si è inserito Kimi Raikkonen staccato di 604 millesimi dal capitano sulla pista asciutta dopo il primo turno bagnato.

La squadra del Cavallino ha portato un nuovo pacchetto aerodinamico che pare funzioni a meraviglia sulla pista malese che sulla carta dovrebbe favorire la Mercedes: le due Rosse hanno avuto prestazioni eccellenti anche nel long run. Le frecce d'argento, invece, finora hanno recitato il ruolo delle comprimarie con Lewis Hamilton relegato solo in sesta posizione con un distacco di 1"4 dal tedesco.

Sono solo prove libere che non possono esprimere i reali valori in campo, ma le difficoltà delle W08 sono state confermate da Valtteri Bottas che accusa una grave mancanza di grip con le gomme. Il finlandese nel tentativo della qualifica è arrivato a 43 millesimi dal leader della classifica mondiale, ma in precedenza ha fatto un dritto alla curva 11 nel quale ha danneggiato il fondo della sua vettura.

E così tocca alle Red Bull cercare di inseguire le Ferrari: Daniel Ricciardo ha ottenuto un 1'32"099 che tiene la RB13 a oltre otto decimi dalla SF70H di testa, con Max Verstappen che è arrivato ad appena 10 millesimi dal compagno di squadra effettuando due tentativi con i serbatoi vuoti. La squadra di Milton Keynes, infatti, ha montato dei particolari aerodinamici appena arrivati a Sepang (ala anteriore e posteriore).

La Red Bull aveva impressionato nella sessione del mattino sul bagnato, quando le Rosse hanno lavorato per cercare una messa a punto adatta all'acqua, visto che il weekend si preannuncia sotto la pioggia, ma sull'asciutto ha dimostrato una superiorità imbarazzante.

Il bello è che davanti alle Mercedes si è infilata anche la McLaren di Fernando Alonso: lo spagnolo ha portato la MCL32 in quinta piazza con un ottimo 1'32"677 a dimostrazione della crescita della monoposto di Woking, ma anche del motore Honda, confermando che anche la prestazione del mattino sul bagnato non era affatto casuale.

Enorme la differenza con Stoffel Vandoorne che è solo 13esimo, ma il belga ha svolto un lavoro diverso da Fernando Alonso, pagando 1"1 dall'asturiano.

I team non sono riusciti a completare i long run a causa della bandiera rossa che si è resa necessaria dopo la rovinosa uscita di pista di Romain Grosjean. Il francese ha centrato in pieno con la gomma posteriore destra un tombino che si è aperto sul cordolo della curva 14 (alzato dalla Mercedes di Bottas) e che ha tranciato il pnaumatico e ha danneggiato il cerchio.

La Haas senza appoggio si è girata due volte in testacoda prima di sbattere contro protezioni. Romain non ha riportato alcun danno nel crash, ma la sessione non è più ripartita per permettere ai tecnici di riparare il tombino.

Per completare l'analisi della top 10 si segnalano le due Force India che sono ottava con Sewrgio Perez e decima con Esteban Ocon, con in mezzo la Renault di Nico Hulkenberg.

Fuori dai dieci Jolyon Palmer con la seconda R.S.17 che ha preceduto Felipe Massa 12esimo con la Williams: il brasiliano è riuscito a girare con regolarità dopo i guai d idraulica che lo hanno bloccato nel primo turno, mentre Lance Stroll ha chiuso 14esimo.

Interessante la prestazione di Pierre Gasly che al debutto con la Toro Rosso ha preceduto Carlos Sainz di un decimo. In coda restano le Haas  e le Sauber.

Cla#PilotaChassisMotoreGiriTempoGapDistaccokm/h
1 5 germany Sebastian Vettel  Ferrari Ferrari 23 1'31.261     218.656
2 7 finland Kimi Raikkonen  Ferrari Ferrari 19 1'31.865 0.604 0.604 217.218
3 3 australia Daniel Ricciardo  Red Bull TAG 19 1'32.099 0.838 0.234 216.666
4 33 netherlands Max Verstappen  Red Bull TAG 11 1'32.109 0.848 0.010 216.643
5 14 spain Fernando Alonso  McLaren Honda 14 1'32.564 1.303 0.455 215.578
6 44 united_kingdom Lewis Hamilton  Mercedes Mercedes 15 1'32.677 1.416 0.113 215.315
7 77 finland Valtteri Bottas  Mercedes Mercedes 21 1'32.720 1.459 0.043 215.215
8 11 mexico Sergio Perez  Force India Mercedes 20 1'32.862 1.601 0.142 214.886
9 27 germany Nico Hulkenberg  Renault Renault 24 1'33.060 1.799 0.198 214.429
10 31 france Esteban Ocon  Force India Mercedes 24 1'33.096 1.835 0.036 214.346
11 30 united_kingdom Jolyon Palmer  Renault Renault 26 1'33.381 2.120 0.285 213.692
12 19 brazil Felipe Massa  Williams Mercedes 20 1'33.394 2.133 0.013 213.662
13 2 belgium Stoffel Vandoorne  McLaren Honda 15 1'33.673 2.412 0.279 213.026
14 18 canada Lance Stroll  Williams Mercedes 16 1'33.818 2.557 0.145 212.696
15 10 france Pierre Gasly  Toro Rosso Renault 22 1'34.043 2.782 0.225 212.188
16 55 spain Carlos Sainz Jr.  Toro Rosso Renault 19 1'34.104 2.843 0.061 212.050
17 8 france Romain Grosjean  Haas Ferrari 18 1'34.118 2.857 0.014 212.018
18 20 denmark Kevin Magnussen  Haas Ferrari 17 1'34.343 3.082 0.225 211.513
19 94 germany Pascal Wehrlein  Sauber Ferrari 29 1'35.246 3.985 0.903 209.508
20 9 sweden Marcus Ericsson  Sauber Ferrari 27 1'35.697 4.436 0.451 208.520

 

 

Prossimo Articolo
Caso Budkowski: squadre furiose con la FIA se andrà in Renault

Articolo precedente

Caso Budkowski: squadre furiose con la FIA se andrà in Renault

Prossimo Articolo

Vettel: "Ferrari subito veloce. Mercedes? Domani saranno forti"

Vettel: "Ferrari subito veloce. Mercedes? Domani saranno forti"
Carica commenti