Seidl: "Un calendario ideale dovrebbe avere 20 gare"

Andreas Seidl si è dichiarato contrario ad un calendario con oltre 20 gare e spera che la F1 possa comprendere la necessità dei team di non stressare eccessivamente il personale impegnato nelle trasferte.

Seidl: "Un calendario ideale dovrebbe avere 20 gare"

Il calendario 2022 della Formula 1 dovrebbe essere ufficializzato a metà ottobre, subito dopo il prossimo Consiglio Mondiale, e Stefano Domenicali, in occasione di una intervista rilasciata a Sky UK, ha dichiarato di voler mantenere 23 gare da disputare, però, in un arco temporale più ristretto.

Se ciò dovesse essere confermato è inevitabile che saranno presenti anche il prossimo anno le tanto odiate triplette, ma secondo alcune indiscrezioni queste potrebbero essere diluite nel corso della stagione per evitare un carico di lavoro eccessivo.

“L’idea è quella di fare in modo che ci sia il giusto ritmo nel calendario – ha affermato Domenicali . ma posso dire già da ora che la prossima stagione inizierà a metà marzo e finirà a metà novembre”.

Nonostante la promessa di un “giusto ritmo”, la prospettiva di un maggior numero di triplette in calendario non è stata accolta favorevolmente.

Andreas Seidl, ad esempio, spera che la Formula 1 possa trovare un buon compromesso per evitare che il personale dei team sia sottoposto ad un carico di stress impegnativo.

“Credo sia importante attendere una comunicazione ufficiale in merito al calendario del prossimo anno dato che ci sono informazioni contrastanti in merito, e non voglio parlarne troppo perché è un compito di Stefano, ma abbiamo una posizione chiara su ciò che vogliamo per il calendario della prossima stagione”.

“La nostra posizione non è cambiata e per noi un calendario ideale ha 20 gare. 15 potrebbero essere eventi fissi, mentre le restanti 5 potrebbero variare di stagione in stagione così da esplorare nuove sedi e nuovi mercati”.

“È importante che quando si programmano questi 20 eventi che si tenga conto anche della sostenibilità dell’impegno per il nostro personale. Credo che Stefano stia esaminando tutto questo. Abbiamo fiducia in lui e siamo certi che troverà il giusto equilibrio tra gli interessi commerciali e quelli di tutti i soggetti coinvolti, inclusi voi media che siete parte del circus”.

“Stiamo avendo un buon dialogo con Stefano e con la F1. Dobbiamo solo attendere che il calendario venga pubblicato per capire quali saranno i piani per il prossimo anno”.

Guenther Steiner, Team Principal, Haas F1, durante la conferenza stampa dei team principal

Guenther Steiner, Team Principal, Haas F1, durante la conferenza stampa dei team principal

Photo by: FIA Pool

Tra i più critici contro le triplette c’è sicuramente Gunther Steiner, ma il boss della Haas ha ammesso che l’inserimento di queste in calendario si renderà necessario se la Formula 1 vorrà mantenere i suoi programmi di 23 gare.

“Credo che debbano introdurre alcune triplette ma, che piaccia o no, fa parte del nostro lavoro e non possiamo sempre decidere”.

“Possiamo fare un paragone con quello che accade nei concerti. Per le persone che lavorano in questo ambito, quando inizia un tour, non tornano a casa per almeno sei mesi”.

“Non so quante triplette ci saranno il prossimo anno, ma dobbiamo soltanto affrontarle al meglio perché ormai fanno parte del nostro business”.

condivisioni
commenti
Wolff: "Meglio montare la quarta power unit che un ritiro"
Articolo precedente

Wolff: "Meglio montare la quarta power unit che un ritiro"

Prossimo Articolo

F1: Ocon perplesso dalla differenza di prestazioni con Alonso

F1: Ocon perplesso dalla differenza di prestazioni con Alonso
Carica commenti
Podcast F1 | Bobbi: "Leclerc, errore per 3-4 km/h di troppo" Prime

Podcast F1 | Bobbi: "Leclerc, errore per 3-4 km/h di troppo"

Le Prove Libere del GP dell'Arabia Saudita ci parlano di un Lewis Hamilton e della Mercedes in forma, con Verstappen solo quarto. Ma l'errore pesante di giornata è della Ferrrari di Leclerc, che ha perso la sua SF21 in una delle tante curve veloci del tracciato di Jeddah

Video F1 | Piola: "Jeddah veloce con troppe curve cieche" Prime

Video F1 | Piola: "Jeddah veloce con troppe curve cieche"

Andiamo a commentare le prime prove libere del GP d'Arabia Saudita in compagnia di Giorgio Piola e Franco Nugnes. Il tracciato di Jeddah, che non spicca per selettività, si prefigura come potenzialmente ricco di safety car

Video F1 | Piola: "Jeddah ad alto rischio con ali scariche" Prime

Video F1 | Piola: "Jeddah ad alto rischio con ali scariche"

Viviamo l'antipasto del Gran Premio dell'Arabia Saudita in compagnia di Franco Nugnes e Giorgio Piola. La prima volta della F1 a Jeddah sarà su un tracciato cittadino ultra-rapido, con medie previste superiori ai 250 km/h e con i muretti ben presenti ai bordi della pista

Formula 1
2 dic 2021
Il nemico invisibile contro cui ha lottato Lewis Hamilton Prime

Il nemico invisibile contro cui ha lottato Lewis Hamilton

Per il sette volte campione del mondo la lotta per il titolo del 2021 si sta rivelando davvero dura. Verstappen è un rivale feroce e alcuni fattori esterni hanno condizionato la rincorsa all'ottavo iride del pilota Mercedes.

Formula 1
1 dic 2021
Video F1 | Ceccarelli: "Alla ricerca della performance psico-fisica" Prime

Video F1 | Ceccarelli: "Alla ricerca della performance psico-fisica"

Un atleta è come una macchina: ogni componente deve essere perfettamente funzionante per rendere al meglio. In questa nuova puntata di Doctor F1, Franco Nugnes e il Dott. Riccardo Ceccarelli di Formula Medicine affrontano l'importanza dell'allenamento psico-fisico.

Formula 1
1 dic 2021
Red Bull | Gli errori da evitare per conquistare il titolo Prime

Red Bull | Gli errori da evitare per conquistare il titolo

Negli ultimi due appuntamenti la Red Bull ha subìto la superiorità Mercedes, ma il team di Milton Keynes è sembrato non riuscire a sfruttare appieno il potenziale della RB16B. A Jeddah e Abu Dhabi sarà fondamentale non commettere gli stessi errori.

Formula 1
30 nov 2021
La top 10 delle Williams più famose della storia Prime

La top 10 delle Williams più famose della storia

Williams è una delle squadre più leggendarie della Formula 1, in cui ha una storia ricchissima. Come tributo a Sir Frank Williams, tristemente scomparso all’età di 79 anni, Motorsport ripercorre la storia del marchio attraverso le 10 monoposto più importanti.

Formula 1
29 nov 2021
Pit Stop in F1: ecco come nascono le soste da 3 secondi Prime

Pit Stop in F1: ecco come nascono le soste da 3 secondi

Il tempismo al limite delle capacità umane in cui i meccanici di Formula 1 riescono a completare un pit stop è uno degli aspetti più interessanti del circus iridato. Ecco come si arriva a tali risultati

Formula 1
29 nov 2021