Secondo Prost cambiare Raikkonen è un rischio per la Ferrari

condivisioni
commenti
Secondo Prost cambiare Raikkonen è un rischio per la Ferrari
Di:
Tradotto da: Matteo Nugnes
23 giu 2016, 13:19

La Ferrari potrebbe trovare un pilota più veloce per sostituire Kimi Raikkonen nel 2017, ma una mossa di questo tipo potrebbe non essere la cosa migliore secondo Alain Prost.

Alain Prost
Kimi Raikkonen, Ferrari SF16-H
Kimi Raikkonen, Scuderia Ferrari
Kimi Raikkonen, Ferrari SF16-H
Kimi Raikkonen, Ferrari SF16-H
Kimi Raikkonen, Ferrari SF16-H

Il contratto di Raikkonen con la Casa di Maranello andrà in scadenza alla fine dell'anno e hanno preso sempre più piede gli interrogativi su cosa faranno i vertici della Ferrari, alla luce anche dei recenti errori del finlandese.

Tuttavia, la Ferrari è ben consapevole del fatto che Raikkonen è un ottimo compagno di squadra per Sebastian Vettel e, dopo che la scorsa settimana non ha avuto problemi a lasciargli strada a Baku, il team non può non riconoscere i vantaggi di avere due piloti che vanno d'accordo.

Parlando alla FIA Sport Conference di Torino, Alain Prost ha spiegato che la squadra italiana deve affrontare una scelta difficile, soprattutto vista la disponibilità di talenti promettenti come Carlos Sainz e Sergio Perez.

"Tutti possono vedere gli aspetti positivi e gli aspetti negativi" ha detto Prost sulla situazione di Raikkonen. "Ci sono uno o due piloti sul mercato che potrebbero essere interessanti per la Ferrari. Forse un po' più veloci, anche se non lo si può sapere per certo".

"Una cosa che bisogna prendere in considerazione è la pressione della Ferrari. A volte si vedono dei piloti molto buoni in una squadra di medio livello, poi arrivano in un top team e non riescono a rendere, perché è un po' diverso".

"L'aspetto positivo per Raikkonen è che un buonissimo rapporto con Vettel e che in questo modo c'è un numero uno ed un numero due. Non sulla carta, ma nei fatti. Per l'ambiente non è male".

"Ad essere onesti, io non biasimo la Ferrari e non la voglio criticare. Sono sicuro che prenderanno la decisione giusta".

Il promoter di Interlagos insiste: il GP di F.1 non è in pericolo

Articolo precedente

Il promoter di Interlagos insiste: il GP di F.1 non è in pericolo

Prossimo Articolo

Renault vuole Sainz, ma non è disposta a fare sconti a Red Bull

Renault vuole Sainz, ma non è disposta a fare sconti a Red Bull
Carica commenti