Villeneuve: "La Formula 1 ha bisogno di essere folle"

L’ex iridato si augura che il Circus torni a proporre una tecnologia estrema per aumentare la sua popolarità

Jacques Villeneuve, come da tradizione, non le manda a dire. Poche parole, concetti chiari, specialmente quando si tratta di tirare le orecchie alla Formula 1. Il pilota canadese, impegnato quest’anno in Formula E, ha puntato il dito contro chi scrive le regole del Circus, sottolineando che la Formula 1 non può sposare più cause.

"Ho la netta impressione che la F1 stia provando ad essere un po’ di tutto – ha commentato Jacquessi cerca di proporre il concetto di una vettura con grandi percorrenze, con alimentazione ibrida, ma poi questa tecnologia pesa molto, e questo handicap costa 4 secondi al giro. Non è più una categoria estrema, e credo che si sia perso il senso originale. Quando si pensa alla Formula 1, si deve immaginare qualcosa di estremo, irraggiungibile, volendo anche folle. Credo che negli ultimi anni siano state introdotte diverse novità, come il DRS, che hanno reso lo show meno reale per il pubblico".

Villeneuve non si è sottratto quando gli è stato chiesto come hanno reagito i suoi fans quando ha scelto di correre in Formula E, categoria ben lontana dai concetti di Motorsport che il canadese sposa da sempre: "Alcuni di loro pensano che sia un grande, per altri sono un traditore, e non vogliono sentir parlare di vetture elettriche. La Formula E non è un progetto nato per sostituire la Formula 1 come sento ogni tanto, sono e resteranno due mondi separati".

 

di Roberto Chinchero

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Piloti Jacques Villeneuve
Articolo di tipo Ultime notizie
Tag formula 1