Schumacher: la Kehm spera che un giorno torni "di nuovo con noi"

Sabine Kehm, manager di Michael Schumacher spera che il sette volte campione del mondo possa riprendersi un giorno, ammettendo però che il processo di recupero richiede un sacco di pazienza.

Si apre uno squarcio informativo sulle condizioni di Michael Schumacher, il campione tedesco che ha patito gravi lesioni alla testa nell'incidente sugli sci alla fine del 2013. L'ex pilota Ferrari dopo aver lasciato l'ospedale quasi un anno a seguito della drammatica caduta, continua la sua riabilitazione a casa.

Anche se non c'è mai stato un aggiornamento dettagliato sulle sue condizioni, Sabine Kehm lascia intendere che c'è ancora una lunga strada da percorrere per il 47enne di Kerpen.

"Michael è il pilota di maggior successo nella storia e, a volte, in giorni come questo, è bene ricordarsi di lui," avrebbe  detto alla BBC la Kehm all'apertura di una mostra che celebra la carriera di Schumacher.

"Naturalmente, Michael non è qui e, ovviamente, ci manca. Sappiamo quanto è successo e non si cambiarlo".

"Dobbiamo accettare la situazione e spero che con tutto quello che si sta facendo un giorno possa tornare di  nuovo con noi".

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Piloti Michael Schumacher
Articolo di tipo Ultime notizie