F.1 analisi tecnica di Giorgio Piola

Sauber: provata la nuova ala posteriore per l'Ungheria

ha provato la nuova ala posteriore sulla C35: oltre al mono-pilone, si sono osservati i sei soffiaggi orizzontali aperti nel bordo d'entrata in stile Toro Rosso. Il Monkey seat, invece, è ancorato alla struttura deformabile del cambio.

Marcus Ericsson ha provato una nuova ala posteriore sulla Sauber C35 durante la prima sessione di prove libere del GP di Gran Bretagna, dopo che lo sviluppo della monoposto svizzera era rimasto fermo dalla prima gara a causa della mancanza di adeguati finanziamenti.

Ora con il coinvolgimento della Tetra Pak che dovrebbe rilevare tutto il team si apre uno scenario tutto nuovo, che libera degli investimenti grazie ai quali sarà possibile iniziare lo sviluppo di una macchina che è rimasta simile a se stessa dall’Australia a oggi. La Sauber ha bisogno di fare un salto di qualità dopo che Pascal Wehrlein ha segnato dei punti con la Manor in Austria che ha messo la formazione elvetica in fondo alla classifica dei Costruttori.

Marcus Ericsson, Sauber C35 con la vernice flow-vis sull'ala posteriore e il cofano motore
Marcus Ericsson, Sauber C35 con la vernice flow-vis sull'ala posteriore e il cofano motore

Photo by: XPB Images

La nuova ala non sarà utilizzata a Silverstone, visto che è stato fatto solo un test funzionale che è stato pensato in vista del prossimo appuntamento in Ungheria: la squadra elvetica ha verniciato l’ala con il flow-viz per accertare se funziona anche in scala reale.

Marcus Ericsson, Sauber C35 con la vernice flow-vis sull'ala posteriore e il cofano motore
Marcus Ericsson, Sauber C35 con la vernice flow-vis sull'ala posteriore e il cofano motore

Photo by: XPB Images

La nuova ala posteriore rappresenta un bel salto avanti: oltre a mostrare il mono-pilone che passa nello scarico unico, orientando i flussi roventi dei gas nel terminale, si osserva anche la paratia laterale che copia l’idea della Toro Rosso (ripresa a Silverstone dalla Mercedes nella foto sotto) con i sei soffiaggi orizzontali che sono aperti verso il bordo d’entrata. Il Monkey seat adesso non si ancora al mono-pilone che sostiene l’ala posteriore, ma si attacca alla struttura deformabile del cambio.

Mercedes, la paratia dell'ala posteriore
Mercedes W07 Hybrid: la nuova paratia dell'ala posteriore con i soffiaggi orizzontali aperti nel bordo d'entrata

Photo by: Giorgio Piola

Ecco l'ala posteriore in uso fino ad ora sulla C35

Sauber C35, supporto ala posteriore
Sauber C35, supporto ala posteriore

Photo by: Giorgio Piola

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Evento GP di Gran Bretagna
Sub-evento Giorgio Piola, analisi tecnica
Circuito Silverstone
Piloti Marcus Ericsson
Team Sauber
Articolo di tipo Analisi
Topic F.1 analisi tecnica di Giorgio Piola