Sainz: "Stracciati da chi ieri ha preso mezzo secondo da noi!"

Carlos Sainz Jr. ha faticato per tutto il GP di Francia, tanto da partire quinto e terminare la gara addirittura fuori dai punti. Il madrileno non capisce perché la Ferrari abbia avuto così tanti problemi di degrado delle gomme.

Sainz: "Stracciati da chi ieri ha preso mezzo secondo da noi!"

Il Paul Ricard, sede del Gran Premio di Francia, è stato teatro del weekend più brutto dell'anno per quanto riguarda la Ferrari sotto il profilo delle prestazioni. Entrambe le monoposto, pur essendo partite dalla terza e dalla quarta fila, hanno terminato l'appuntamento transalpino fuori dai punti.

Il problema più importante denotato su entrambe le Rosse è stato il graining, assieme a un degrado gomme che ha distrutto le gare di Carlos Sainz Jr. e Charles Leclerc. La gara del monegasco è andata in fumo pochi giri dopo il primo pit stop. Quella di Sainz, invece, è durata qualche giro in più, ma anche il madrileno ha dovuto inesorabilmente cedere il passo a tutti gli avversari che si è trovato alle spalle.

Alla fine, il risultato ottenuto dai due piloti del Cavallino Rampante, è eloquente. Charles Leclerc ha chiuso al 16esimo posto, addirittura preceduto dall'Alfa di Antonio Giovinazzi e, soprattutto, dalla Williams di George Russell. Carlos Sainz è stato beffato negli ultimi chilometri da Lance Stroll, che lo ha costretto a terminare la gara 11esimo e appena fuori dai punti.

"Non ci aspettavamo questo tipo di difficoltà in gara. Siamo sinceramente molto sorpresi. E molto delusi anche. Non ci saremmo mai aspettati di essere così tanto lenti e con così tanto degrado", ha dichiarato a fine gara Carlos Sainz.

"E' evidente che oggi ci fosse qualcosa che non andava con gli pneumatici. Semplicemente non capiamo perché facciamo questa fatica in gara. Oggi c'erano macchine che facevano 1'37" in gara e noi 1'39", mentre in qualifica ieri abbiamo dato loro mezzo secondo. C'è tanto da capire dal punto di vista delle gomme, cercheremo di fare delle analisi e trovare delle soluzioni per l'Austria".

Le SF21 si sono rivelate sin dalla prima uscita stagionale piuttosto buone sul giro secco, grazie a una preparazione gomme - si intenda portarle nella giusta finestra di utilizzo a livello di temperature - rapidissima. I problemi, però, si sono subito palesati in gara. Le Rosse faticano a mantenere un passo competitivo e, dopo 8 gare, la situazione è rimasta pressoché la stessa di inizio stagione.

"Sinceramente le difficoltà in gara, con il passo, le avevo avvertite sin dal Bahrain. Non capiamo bene. Dobbiamo migliorare. Sin da quando sono arrivato dalla McLaren ho visto questo come un punto, un aspetto da migliorare".

"Non capisco perché in gare come Barcellona non abbiamo avuto problemi, mentre qui abbiamo avuto tanto più graining degli altri. E' una cosa che dobbiamo capire e analizzare, ma è una cosa di cui mi ero accorto da subito", ha concluso Sainz.

condivisioni
commenti
Verstappen: "Soffrivo con le hard, grande strategia"

Articolo precedente

Verstappen: "Soffrivo con le hard, grande strategia"

Prossimo Articolo

Leclerc: "Mangiamo le gomme e non sappiamo perché"

Leclerc: "Mangiamo le gomme e non sappiamo perché"
Carica commenti
GP Russia: Norris, prima pole della carriera! Prime

GP Russia: Norris, prima pole della carriera!

Lando Norris riporta la McLaren in pole position e si prende la prima posizione nelle qualifiche del GP di Russia di Formula 1. Al suo fianco l'inglese trova la Ferrari di Carlos Sainz. Terzo il solito sorprendente Russell, davanti alla Mercedes di Lewis Hamilton

Piola: "Russell straordinario con una Williams più carica" Prime

Piola: "Russell straordinario con una Williams più carica"

In questo nuovo video di Motorsport. com, Franco Nugnes e Giorgio Piola analizzano i motivi che hanno portato il Gran Premio di Russia a regalare una qualifica sorprendente: McLaren in pole, con Norris, davanti a Sainz e Russell. Cos'ha reso questi tre piloti così veloci?

Bobbi: "Norris prende i cordoli come sull'asciutto" Prime

Bobbi: "Norris prende i cordoli come sull'asciutto"

In questa nuova puntata di Piloti Top Secret, andiamo ad analizzare i vari stili di guida in occasione delle qualifiche del GP di Russia di F1 in compagnia di Matteo Bobbi e Marco Congiu

Piola: "Mercedes vuole fare la differenza a Sochi " Prime

Piola: "Mercedes vuole fare la differenza a Sochi "

Andiamo ad analizzare le soluzioni tecniche che hanno esordito nel venerdì di Prove Libere del Gran Premio di Russia, commentandole in maniera dettagliata in compagnia di Franco Nugnes e Giorgio Piola

Formula 1
24 set 2021
Bobbi: "Bottas più efficace di Lewis in frenata" Prime

Bobbi: "Bottas più efficace di Lewis in frenata"

Andiamo ad analizzare il venerdì di prove libere del Gran Premio di Russia di Formula 1 in compagnia di Matteo Bobbi e Marco Congiu in questa nuova puntata del podcast Piloti Top Secret. In quella che è da sempre un feudo Mercedes, Valtteri Bottas brilla conquistando il miglior crono in entrambe le sessioni

Formula 1
24 set 2021
Hakkinen: ecco come il finlandese è sbocciato alla Lotus Prime

Hakkinen: ecco come il finlandese è sbocciato alla Lotus

Nel 1991, mentre Michael Schumacher debuttava in F1 al volante di una Jordan competitiva, Hakkinen faceva il suo esordio alla guida di una Lotus ormai in declino. Mark Gallagher ricorda come il finlandese riuscì ugualmente ad impressionare il paddock.

Formula 1
22 set 2021
Ceccarelli: “A Sochi aspettiamoci un’altra ruotata” Prime

Ceccarelli: “A Sochi aspettiamoci un’altra ruotata”

Torna l'appuntamento del mercoledì mattina firmato Doctor F1. In questa puntata, Franco Nugnes ed il Dottor Riccardo Ceccarelli di Formula Medicine ci parlano di come l'asticella della tensione sia orma alta tra Hamilton e Verstappen alla luce di quanto successo a Monza. Ed in quel di Sochi, è più che lecito attendersi un altro capitolo del duello.

Formula 1
22 set 2021
BRM P201: una vettura sorprendente dal potenziale sprecato Prime

BRM P201: una vettura sorprendente dal potenziale sprecato

Nonostante un podio ottenuto al debutto, la BRM P201 non è mai più riuscita a replicare questo risultato ed ha vanificato tutto il potenziale inespresso.

Formula 1
21 set 2021