Sainz: "Ho scoperto la pista guardando video della MotoGP"

Lo spagnolo della Ferrari ha ammesso di non aver potuto provare la pista del Qatar al simulatore e di aver guardato onboard della MotoGP e della GP2 per farsi un'idea del tracciato.

Sainz: "Ho scoperto la pista guardando video della MotoGP"

Dopo aver ottenuto il sesto posto in Messico ed in Brasile, Carlos Sainz è giunto in Qatar pronto a confermare il trend positivo visto nelle due gare disputate in Sudamerica. Lo spagnolo, insieme a Charles Leclerc, ha contributo in maniera decisiva al sorpasso in classifica Costruttori da parte della Ferrari nei confronti della McLaren.

Proprio su questo argomento Sainz si è dilungato in occasione della conferenza stampa del giovedì che ha dato il via al weekend del GP del Qatar. Carlos ha sottolineato come i valori tra la Scuderia ed il team di Woking siano al momento molto simili e soltanto episodi sfortunati che hanno coinvolto Daniel Ricciardo e Lando Norris in Messico e Brasile hanno contribuito a creare il gap di 31,5 punti tra le due squadre.

“Ultimamente siamo stati superiori alla McLaren in termini di passo, ma stiamo parlando di un vantaggio di un decimo, un decimo e mezzo. Quindi si tratta di dettagli. Ad ogni modo bisogna considerare che sia in Messico che in Brasile loro hanno avuto una vettura coinvolta in un incidente al primo giro”.

“In entrambi i weekend una McLaren avrebbe potuto finire davanti a noi. Soltanto a causa delle circostanze, e riuscendo a metter insieme il tutto, siamo riusciti a superarli in classifica. Quello che sto cercando di dire è che la situazione sarebbe potuta essere differente se non avessero accusato questi problemi. La lotta sarà ancora serrata”.

Leggi anche:

Sainz ha poi parlato del contatto con Norris al via del GP di San Paolo che, sebbene non abbia compromesso l’integrità della sua Ferrari, lo ha fatto retrocedere dalla terza posizione di partenza alla sesta alle spalle di Charles Leclerc.

“Il contatto con Lando non ha compromesso la mia gara. Sono stato fortunato a non avere danni e non aver perso carico. L’unica cosa che ha compromesso è stato il modo in cui ho affrontato Curva 1 e Curva 4 perché ho perso posizioni e sono stato costretto a correre tutta la gara alle spalle di Charles. Ad ogni modo è stato un weekend solido, peccato solo per la partenza in gara domenica”.

Max Verstappen, Red Bull Racing RB16B, Valtteri Bottas, Mercedes W12, Sergio Perez, Red Bull Racing RB16B, Charles Leclerc, Ferrari SF21, Carlos Sainz Jr., Ferrari SF21

Max Verstappen, Red Bull Racing RB16B, Valtteri Bottas, Mercedes W12, Sergio Perez, Red Bull Racing RB16B, Charles Leclerc, Ferrari SF21, Carlos Sainz Jr., Ferrari SF21

Photo by: Zak Mauger / Motorsport Images

Carlos ha poi voluto subito smentire qualsiasi contrasto sorto con Norris a causa del contatto costato una foratura all’inglese della McLaren.

“Abbiamo giocato a golf insieme in questi ultimi giorni. L’ho visto più della mia famiglia. Abbiamo riso dell’accaduto. Potete stare tranquilli”.

Complice la trasferta dal Brasile al Qatar tutti i piloti non hanno avuto la possibilità di conoscere il tracciato che per la prima volta ospiterà il circus della Formula 1 questo fine settimana. Sainz ha spiegato di aver guardato molti video delle categorie che hanno già corso in Qatar per farsi un’idea della pista.

“Non sono stato in grado di provare il tracciato al simulatore, quindi non ho idea di come sia, ma questo weekend non ci sarà la Sprint Qualifying, quindi avremo tre sessioni di libere per conoscere il circuito”.

“Ho visto alcuni onboard di MotoGP e anche della GP2 quando ha corso qui in passato. Ho guardato anche gli onboard del WTCC. Credo che la metà delle visualizzazioni su YouTube sia di persone del mondo della Formula 1!”.

condivisioni
commenti
F1 | Piola: "Red Bull dovrà reagire sul fronte motore"
Articolo precedente

F1 | Piola: "Red Bull dovrà reagire sul fronte motore"

Prossimo Articolo

Hamilton: "Non ho rivisto le immagini e non spreco le energie"

Hamilton: "Non ho rivisto le immagini e non spreco le energie"
Carica commenti
Come reagiscono i team di Formula 1 a situazioni di pressione Prime

Come reagiscono i team di Formula 1 a situazioni di pressione

OPINIONE: La pressione è tutta su Red Bull e Mercedes mentre la stagione 2021 di Formula 1 si prepara alla sua doppietta finale. Il consulente tecnico di Motorsport.com ed ex ingegnere McLaren F1 Tim Wright spiega come le rispettive squadre affronteranno quello che sarà un fattore cruciale nell'esito del campionato piloti e costruttori.

F1 | I benefici potenziali di perdere il titolo Costruttori Prime

F1 | I benefici potenziali di perdere il titolo Costruttori

Vincere il titolo Costruttori comporta un vantaggio da un punto di vista economico, ma con le nuove regole introdotte dalla F1 i team meglio piazzati devono scontare limitazioni in galleria del vento e al CFD.

Video F1 | Piola: Perché il super-motore Mercedes non si è visto? Prime

Video F1 | Piola: Perché il super-motore Mercedes non si è visto?

Lewis Hamilton e Valtteri Bottas monopolizzano la prima fila del Gran Premio dell'Arabia Saudita di Formula 1. Il tanto decantato super motore Mercedes, tuttavia, non ha consentito ai due il boost sperato, con Max Verstappen che sarebbe stato in pole senza l'errore nel suo ultimo crono

Podcast F1 | Bobbi: "Verstappen ingordo, gettati oltre 4 decimi" Prime

Podcast F1 | Bobbi: "Verstappen ingordo, gettati oltre 4 decimi"

Max Verstappen getta alle ortiche una pole position che sembrava scritta nelle stelle. L'olandese, per troppa cronica ingordigia, non si è voluto accontentare preferendo strafare nel suo ultimo tentativo cronometrato. Risultato? RB16B a muro e terza posizione sulla griglia. Cambio permettendo...

Podcast F1 | Bobbi: "Leclerc, errore per 3-4 km/h di troppo" Prime

Podcast F1 | Bobbi: "Leclerc, errore per 3-4 km/h di troppo"

Le Prove Libere del GP dell'Arabia Saudita ci parlano di un Lewis Hamilton e della Mercedes in forma, con Verstappen solo quarto. Ma l'errore pesante di giornata è della Ferrrari di Leclerc, che ha perso la sua SF21 in una delle tante curve veloci del tracciato di Jeddah

Formula 1
3 dic 2021
Video F1 | Piola: "Jeddah veloce con troppe curve cieche" Prime

Video F1 | Piola: "Jeddah veloce con troppe curve cieche"

Andiamo a commentare le prime prove libere del GP d'Arabia Saudita in compagnia di Giorgio Piola e Franco Nugnes. Il tracciato di Jeddah, che non spicca per selettività, si prefigura come potenzialmente ricco di safety car

Formula 1
3 dic 2021
Video F1 | Piola: "Jeddah ad alto rischio con ali scariche" Prime

Video F1 | Piola: "Jeddah ad alto rischio con ali scariche"

Viviamo l'antipasto del Gran Premio dell'Arabia Saudita in compagnia di Franco Nugnes e Giorgio Piola. La prima volta della F1 a Jeddah sarà su un tracciato cittadino ultra-rapido, con medie previste superiori ai 250 km/h e con i muretti ben presenti ai bordi della pista

Formula 1
2 dic 2021
Il nemico invisibile contro cui ha lottato Lewis Hamilton Prime

Il nemico invisibile contro cui ha lottato Lewis Hamilton

Per il sette volte campione del mondo la lotta per il titolo del 2021 si sta rivelando davvero dura. Verstappen è un rivale feroce e alcuni fattori esterni hanno condizionato la rincorsa all'ottavo iride del pilota Mercedes.

Formula 1
1 dic 2021