Sainz felice: "Siamo andati bene in tutte le condizioni"

Il madrileno della Ferrari è stato autore di una bella rimonta che lo ha portato dall'11esimo posto iniziale fino al quinto, di poco alle spalle del compagno di squadra Charles Leclerc. "Ci sono cose in cui dobbiamo e devo migliorare, ma siamo sulla buona strada", ha ammesso Carlos.

Sainz felice: "Siamo andati bene in tutte le condizioni"

Per una qualifica ben al di sotto delle aspettative, ha corrisposto una gara con il coltello tra i denti, tutta all'attacco e di rimonta. E' stato il Gran Premio dell'Emilia Romagna svolto da Carlos Sainz, capace di chiudere quinto alla seconda uscita della carriera con la Ferrari dopo un pomeriggio che ha lasciato intravedere spiragli di luce intensi da parte del madrileno.

Sia chiaro, la sua gara non è stata esente da errori. Questi sono arrivati soprattutto nella prima parte, quando Carlos era intento a rimontare sotto la pioggia, forte di un ritmo davvero notevole grazie anche a una scelta d'assetto che ha premiato il carico aerodinamico a scapito della velocità di punta.

"Oggi era il momento di andare all'attacco dopo una giornata di ieri non così buona. Oggi siamo stati capaci di farlo. Ho preso un rischio grosso al primo giro, senza visibilità. Sono stato in grado di superare 3 o 4 vetture. E' stato il mio primo giro sotto la pioggia con la Ferrari, dunque non sapevo cosa sarebbe successo", ha affermato a fine gara l'ex pilota della McLaren.

E' parso chiaro che gli errori fatti da Sainz siano arrivati per la voglia di rimontare, essendo in possesso di una SF21 perfetta per le condizioni insidiose in cui Imola è stata per la prima parte di gara. Eppure, dopo esserne uscito indenne (ha perso però tanti secondi per 2 escursioni nelle vie di fuga), Sainz ha fatto vedere cose egregie anche con l'asfalto che è andato asciugandosi giro dopo giro.

"La strategia ha funzionato bene, sono stato capace di rimontare ed essere davvero veloce nel primo stint. Ho fatto un paio di errori che mi sono costanti davvero tanto tempo, ma era davvero la mia prima gara con la Ferrari sotto l'acqua e ho dovuto trovare il feeling con la frenata. Andavo davvero veloce e così sono riuscito a riparare agli errori molto velocemente. Sono stato davvero felice di aver chiuso quinto pur essendo partito dall'11esimo posto. Ma soprattutto vedere di avere un buon passo sul bagnato e anche sull'asciutto".

A distruggere le velleità di podio delle Rosse è stata la McLaren-Mercedes di Lando Norris. La gara di oggi ha mostrato bene come le MCL35M siano molto forti sui rettilinei e offrano ai propri piloti velocità di punta tali da potersi difendere in maniera concreta dagli attacchi di portati da quasi tutte le monoposto.

"La strategia era piuttosto chiara. La cosa più difficile è stata la scelta delle gomme da usare per la ripartenza dopo la bandiera rossa. Abbiamo visto che la McLaren si è presa un rischio montando le Soft e ha avuto graining, ma con la velocità di punta che avevano sul rettilineo, hanno potuto sorvolare su quell'aspetto. Era impossibile superarli, sia per Charles che per me. Siamo ancora un po' in difficoltà a superare le McLaren sui rettilinei. Sull'asciutto la Ferrari era buona, ma siamo ancora un po' indietro".

"E' vedo che da venerdì a sabato abbiamo aggiunto carico aerodinamico e perso in velocità di punta. McLaren ha guadagnato. Ma abbiamo ancora meno deportanza di loro e sono più veloci nei rettilinei. Abbiamo del lavoro da fare, ci sono ancora tante cose che devo imparare e che dobbiamo sistemare come squadra. Stiamo andando nella giusta direzione, non siamo sulla strada sbagliata".

condivisioni
commenti
Ferrari: perché essere la terza forza non è una chimera
Articolo precedente

Ferrari: perché essere la terza forza non è una chimera

Prossimo Articolo

F1: Raikkonen penalizzato perde i punti. Stroll scivola ottavo

F1: Raikkonen penalizzato perde i punti. Stroll scivola ottavo
Carica commenti
Video F1 | Piola: "Ecco perché la Williams ha mantenuto la sua identità tecnica" Prime

Video F1 | Piola: "Ecco perché la Williams ha mantenuto la sua identità tecnica"

In attesa delle nuove monoposto, continua l'analisi delle vetture protagoniste della Formula 1 2021. In questo nuovo video di Motorsport.com, la lente d'ingrandimento tecnica di Franco Nugnes e Giorgio Piola è sulla Williams, team che mai come nella passata stagione ha adottato soluzioni inedite...

Video | Piola: "Alfa Romeo: buona meccanica ma carente in aero" Prime

Video | Piola: "Alfa Romeo: buona meccanica ma carente in aero"

Alfa Romeo ha investito tutte le proprie risorse in vista della stagione 2022 di Formula 1. Ciononostante, la C41 si è rivelata una monoposto dalla valida base meccanica, come dimostrato tanto da Raikkonen quanto da Giovinazzi, ma carente a livello aerodinamico

Formula 1
16 gen 2022
Video | Piola: “L’Alpine ritrovata dopo il reset in galleria” Prime

Video | Piola: “L’Alpine ritrovata dopo il reset in galleria”

Torniamo a parlare dei team di Formula 1 partecipanti alla stagione 2021 e di come si sono evoluti nel corso dell'anno appena trascorso. Ora tocca all'Alpine: la scuderia di Enstone è tornata alla vittoria in Ungheria e a podio in Qatar, sapendo correggere il tiro in corso d'opera

Formula 1
14 gen 2022
Video F1 | Ceccarelli: “Come vincere le proprie resistenze” Prime

Video F1 | Ceccarelli: “Come vincere le proprie resistenze”

In compagnia di Franco Nugnes, del Dottor Riccardo Ceccarelli e della psicologa Alice Ferrisi di Formula Medicine, in questa puntata di Doctor F1 andiamo ad analizzare e comprendere quelli che sono i comportamenti di un pilota nel suo confronto con i propri limiti

Formula 1
12 gen 2022
Video F1 | Piola: "AlphaTauri più spinta dell'Alpine, meritava il 5° posto" Prime

Video F1 | Piola: "AlphaTauri più spinta dell'Alpine, meritava il 5° posto"

In questo nuovo video di Motorsport.com, Franco Nugnes e Giorgio Piola analizzano i dettagli tecnici dell'AlphaTauri. Il team di Faenza, giunto sesto in classifica finale dietro all'Alpine, avrebbe meritato di più da questo 2021. Ecco perchè...

Formula 1
11 gen 2022
Video | Penalità in F1: quali sono e come si ottengono Prime

Video | Penalità in F1: quali sono e come si ottengono

Le penalità in Formula 1 sono tra gli argomenti più discussi dell'ultimo periodo. Spesso e volentieri hanno avuto voce in capitolo per decidere il vincitore di un GP, altre volte addirittura per annullare tutti i punti conquistati in una stagione. Ecco una panoramica approfondita e dettagliata per spiegare chi le commina, perché e di che tipo possono essere

Formula 1
9 gen 2022
Le migliori gare del 2021: a Silverstone il Big Bang tra Lewis e Max Prime

Le migliori gare del 2021: a Silverstone il Big Bang tra Lewis e Max

Tra le migliori gare del 2021 c'è sicuramente quella che ha dato il là e ha acceso davvero il duello tra Max Verstappen e Lewis Hamilton. Stiamo parlando del GP di gran Bretagna, che ha avuto come momento più alto l'incidente tra i due contendenti per il titolo alla curva Copse, al primo giro della gara.

Formula 1
8 gen 2022
Video F1 | Piola: "McLaren costretta a fermare lo sviluppo presto" Prime

Video F1 | Piola: "McLaren costretta a fermare lo sviluppo presto"

Continua l'analisi tecnica delle monoposto di Formula 1 presenti sulla griglia del 2021. In questo video di Motorsport.com, Franco Nugnes e Giorgio Piola analizzano i dettagli della McLaren, un team che per gran parte della stagione si è dimostrata una rivelazione. Fino a quando...

Formula 1
7 gen 2022