Sainz: "Fastidiose le critiche per aver scelto la Ferrari"

Lo spagnolo ha puntato il dito contro quanti hanno criticato la sua decisione di abbandonare la McLaren per passare alla Ferrari dopo un 2020 di grande sofferenza per la Scuderia.

Sainz: "Fastidiose le critiche per aver scelto la Ferrari"

Nello scorso mese di maggio la Ferrari ha deciso di non rinnovare il contratto in scadenza di Sebastian Vettel preferendo puntare su un linea giovane per la stagione 2021 con Carlos Sainz.

La scelta dello spagnolo di legarsi alla Scuderia ha però destato molto stupore. Se da un lato, infatti, Carlos ha contribuito alla crescita della McLaren consentendo al team di Woking di chiudere al terzo posto nel costruttori, dall’altro la Ferrari ha disputato un campionato di basso profilo chiudendo sesta in classifica.

In molti hanno affermato negli scorsi mesi che lo spagnolo si sarebbe pentito di questa decisione, ma Sainz ha cercato di mettere un punto a queste insinuazioni affermando come ad oggi non ci sia nulla di già scritto circa la stagione 2021.

“Sono state voci fastidiose perché tutti credono che anche quest’anno la Ferrari non sarà competitiva, ma in Formula 1 non si può mai sapere”.

“Ovviamente hanno fatto un passo indietro nel 2020, ma sono stati i primi ad ammetterlo. Tuttavia la gente è convinta che queste difficoltà proseguiranno anche nel 2021”.

“Ho firmato un contratto biennale con la Ferrari e nel 2022 ci sarà una importante rivoluzione tecnica. Il 2021 sarà molto meno importante di quanto crede la gente”.

“Sentir dire in continuazione che avevo fatto una scelta sbagliata è stato fastidioso, ma ho cercato di non dare peso a queste voci. Non mi sono mai pentito della mia decisione e sono contento di averla presa”.

Nonostante il 2020 sia stato un anno da dimenticare per la Ferrari la Scuderia ha chiuso la stagione con tre podi (uno in più della McLaren) ed ha mostrato una crescita promettente in occasione delle ultime gare europee.

Carlos ha guardato con interesse questi progressi che gli hanno dato una iniezione di fiducia in vista del 2021.

“Sembra che abbiano fatto un passo avanti anche se non ho avuto modo di salire in macchina e verificare quali miglioramenti abbiano apportato. Dall’esterno è sembrato che siano stati in grado di migliorare e sono felice di vedere questi progressi”.

“Ho sempre detto che se c’è un team in Formula 1 in grado di cambiare velocemente le cose questo è la Ferrari. Ovviamente anche la Mercedes è in grado di riuscirci, ma la Ferrari può farlo più di chiunque altro per via della sua storia e delle persone che ci lavorano. Non vedo l’ora che inizi la stagione”.

condivisioni
commenti
Tost: "Il 2020 di AlphaTauri superiore al 2008 di Vettel"

Articolo precedente

Tost: "Il 2020 di AlphaTauri superiore al 2008 di Vettel"

Prossimo Articolo

F1: anche il GP di Cina verso lo spostamento a fine anno

F1: anche il GP di Cina verso lo spostamento a fine anno
Carica commenti
Hakkinen: ecco come il finlandese è sbocciato alla Lotus Prime

Hakkinen: ecco come il finlandese è sbocciato alla Lotus

Nel 1991, mentre Michael Schumacher debuttava in F1 al volante di una Jordan competitiva, Hakkinen faceva il suo esordio alla guida di una Lotus ormai in declino. Mark Gallagher ricorda come il finlandese riuscì ugualmente ad impressionare il paddock.

Ceccarelli: “A Sochi aspettiamoci un’altra ruotata” Prime

Ceccarelli: “A Sochi aspettiamoci un’altra ruotata”

Torna l'appuntamento del mercoledì mattina firmato Doctor F1. In questa puntata, Franco Nugnes ed il Dottor Riccardo Ceccarelli di Formula Medicine ci parlano di come l'asticella della tensione sia orma alta tra Hamilton e Verstappen alla luce di quanto successo a Monza. Ed in quel di Sochi, è più che lecito attendersi un altro capitolo del duello.

BRM P201: una vettura sorprendente dal potenziale sprecato Prime

BRM P201: una vettura sorprendente dal potenziale sprecato

Nonostante un podio ottenuto al debutto, la BRM P201 non è mai più riuscita a replicare questo risultato ed ha vanificato tutto il potenziale inespresso.

Formula 1
21 set 2021
Ferrari: sul motore Superfast prestazioni più di affidabilità Prime

Ferrari: sul motore Superfast prestazioni più di affidabilità

La power unit del prossimo anno sembra che risponda ai target di potenza cercati da Zimmermann per colmare il gap dal motore Mercedes, mentre c'è ancora del lavoro da fare sul fronte dell'affidabilità. A Maranello hanno deciso di prendere dei rischi, portando in pista soluzioni innovative che accusano ancora dei problemi di gioventù. Ma c'è tempo per raggiungere i target di durata.

Formula 1
18 set 2021
F1: Zhou in Alfa Romeo sarebbe un boomerang per Alpine? Prime

F1: Zhou in Alfa Romeo sarebbe un boomerang per Alpine?

Il cinese sembra ormai vicino a prendere il posto di Antonio Giovinazzi in Alfa Romeo, ma il suo arrivo in F1 potrebbe rivelarsi un boomerang per la Academy Alpine che ne ha sostenuto la carriera negli ultimi anni.

Formula 1
18 set 2021
Ferrari: ecco le differenze tra SF1000 ed SF21 Prime

Ferrari: ecco le differenze tra SF1000 ed SF21

Andiamo a conoscere nel dettaglio le differenze tra la SF21 e la SF1000, grazie alle quali la Rossa è tornata nelle parti alte della classifica

Formula 1
18 set 2021
Raikkonen: il momento giusto per dire addio alla Formula 1 Prime

Raikkonen: il momento giusto per dire addio alla Formula 1

Il campione del mondo 2007 ha annunciato l'addio alla F1 al termine di questa stagione. Kimi mancherà a tutti i suoi fan ed agli amanti di questo sport e verrà ricordato per essere stato in grado di lottare ad armi pari con i mostri sacri della Formula 1.

Formula 1
17 set 2021
Gli imbrogli più famosi in F1: terza parte Prime

Gli imbrogli più famosi in F1: terza parte

Terza ed ultima puntata in cui andiamo a ripercorrere gli inganni, gli imbrogli o i momemnti più "tricky" della storia della Formula 1

Formula 1
17 set 2021