Sainz: "Che sorpresa essere tutti così vicini sul giro secco"

Il madrileno della Ferrari ha convinto subito sul giro secco, mentre sul passo gara - pur risultando costante - ha affermato di dover ancora fare miglioramenti legati al bilanciamento della macchina e nel prendere confidenza con la SF21.

Sainz: "Che sorpresa essere tutti così vicini sul giro secco"

Nel corso della sua carriera in Formula 1, Carlos Sainz ha sempre mostrato di essere un pilota solido, voglioso di migliorare e imparare, giocando un ruolo fondamentale per i team che hanno potuto schierarlo. In questo fine settimana lo spagnolo fa il suo esordio con la Ferrari dopo aver avuto alle spalle appena una giornata e mezza al volante della SF21.

Un tempo limitato, soprattutto per un pilota che l'anno passato correva per la McLaren e che, di fatto, si trova davanti un'avventura tutta nuova. Eppure Carlos ha subito fatto vedere buone cose. Il quarto tempo ottenuto nelle Libere 2 a 280 millesimi dal tempo di riferimento ottenuto da Max Verstappen è un biglietto da visita di tutto rispetto. Eppure, a destar maggior interesse, è stato il passo gara mostrato con gomme Medium.

"Abbiamo trovato condizioni molto diverse dai test e dalle Prove Libere 1. Nelle Libere 1 tutto sembrava piuttosto normale, ma poi è cambiato un po' il vento e le condizioni della pista nelle Libere 2. E questo ha portato il bilanciamento molto più al limite ed è stato tutto più complicato in pista", ha dichiarato Sainz al termine delle Libere 2.

"Nel long run sono andato un po' meglio. Abbiamo visto che le Red Bull hanno più passo rispetto agli altri, però sono anche sorpreso dal fatto di essere tutti così vicini sulla simulazione di qualifica".

Vento, condizioni della pista e una confidenza ancora da costruire rendono difficili commenti approfonditi sulla competitività della SF21 per Carlos, il quale, però, ha fatto sapere di essere concentrato per trovare il giusto feeling con la Rossa in breve tempo.

"Al momento non dobbiamo fare troppi commenti sul bilanciamento perché qualcosa è dovuto anche al mio stile di guida, che deve adattarsi alla macchina. Durante le sessioni mi sono trovato abbastanza a mio agio, però domani la situazione potrebbe essere completamente diversa, perché il vento potrebbe cambiare, intensificarsi come sta succedendo ora, potrebbe essere tutto differente e potrei essere costretto a ripartire da zero e cercare di riprendere confidenza. Passo dopo passo arriverò ad averla. Per ora abbiamo fatto solo 2 sessioni di libere. La confidenza sta aumentando, ma ci vuole ancora pazienza".

condivisioni
commenti
Norris: "Non ho il giusto feeling nelle curve veloci"
Articolo precedente

Norris: "Non ho il giusto feeling nelle curve veloci"

Prossimo Articolo

Leclerc: "Non pensavamo di essere così competitivi"

Leclerc: "Non pensavamo di essere così competitivi"
Carica commenti
La top 10 delle Williams più famose della storia Prime

La top 10 delle Williams più famose della storia

Williams è una delle squadre più leggendarie della Formula 1, in cui ha una storia ricchissima. Come tributo a Sir Frank Williams, tristemente scomparso all’età di 79 anni, Motorsport ripercorre la storia del marchio attraverso le 10 monoposto più importanti.

Pit Stop in F1: ecco come nascono le soste da 3 secondi Prime

Pit Stop in F1: ecco come nascono le soste da 3 secondi

Il tempismo al limite delle capacità umane in cui i meccanici di Formula 1 riescono a completare un pit stop è uno degli aspetti più interessanti del circus iridato. Ecco come si arriva a tali risultati

La forza mentale che ha spinto Kubica al ritorno in F1 Prime

La forza mentale che ha spinto Kubica al ritorno in F1

Una forza mentale incredibile. Questo è quello che appare ascoltando il racconto di Robert Kubica a Ben Anderson sulle sfide che ha dovuto affrontare per tornare al volante di una monoposto di F1.

Formula 1
28 nov 2021
Cosa sono e come nascono le strategie in Formula 1 Prime

Cosa sono e come nascono le strategie in Formula 1

Si fa presto a criticare una strategia stando comodamente sul proprio divano, lontano dallo stress di un muretto box in gara. Ecco come nascono e come vengono studiate le strategie di Formula 1, con parametri incredibili che non lasciano davvero nulla al caso

Formula 1
28 nov 2021
Video F1 | Verstappen, quante occasioni perse! Prime

Video F1 | Verstappen, quante occasioni perse!

In questo nuovo video di Motorsport.com, andiamo ad analizzare le occasioni perse di Max Verstappen nel combattutissimo duello contro Lewis Hamilton nel mondiale 2021. Forse, senza di quelle, avremmo già un campione del mondo?

Formula 1
27 nov 2021
Video F1 | Hamilton, quante occasioni perse! Prime

Video F1 | Hamilton, quante occasioni perse!

Andiamo ad analizzare insieme le occasioni perse da Lewis Hamilton nel corso del mondiale 2021 di Formula 1. In questo video, riassumiamo gli errori dell'inglese durante l'anno e le occasioni nelle quali ha performato al di sotto delle sue potenzialità, ottenendo risultati che alla fine dell'ultimo GP potrebbero decretarne la sconfitta iridata

Formula 1
26 nov 2021
F1 | Ceccarelli: "Alonso si sente integro e vuole dimostrarlo" Prime

F1 | Ceccarelli: "Alonso si sente integro e vuole dimostrarlo"

In questa nuova puntata di Doctor F1, Franco Nugnes e il Dott. Riccardo Ceccarelli di Formula Medicine analizzano la figura del "giovanotto" Fernando Alonso, reo di aver conquistato un podio in Formula 1 dopo sette anni. Eppure, nonostante l'età, ha ancora tanta voglia di dimostrare il suo valore...

Formula 1
24 nov 2021
F1 | Quando la lotta sportiva diventa peggio di Forum Prime

F1 | Quando la lotta sportiva diventa peggio di Forum

In Qatar abbiamo assistito all'ennesima, stucchevole situazione in cui i toni dei contendenti al titolo iridato si sono alzati in maniera esagerata. Oltre a quello, situazione che avevamo preso in esame, all'indice va messo il comportamento di chi governa il Circus iridato, più simile a quello di sceneggiatori alle prese con una serie tv anziché con una pagina clamorosa di storia dello sport.

Formula 1
23 nov 2021