Russell: "Tornare a guidare la Williams è stato complicato"

Il talento inglese ha chiuso il campionato alla guida della FW43 ed ha affermato come sia stato più difficile tornare a guidare la Williams piuttosto che adattarsi alla Mercedes W11.

Russell: "Tornare a guidare la Williams è stato complicato"

Dopo aver preso il posto di Lewis Hamilton nel penultimo appuntamento della stagione a Sakhir, ed aver brillato in qualifica ed in gara prima, George Russell è tornato in Williams in occasione dell’ultima gara del campionato andata in scena ad Abu Dhabi.

Per il forte pilota inglese, giunto alla sua seconda stagione completa in Formula 1, il ritorno all’interno dell’abitacolo della FW43 non è stato certamente semplice. Subito fuori nel Q3 in qualifica, una vera e propria novità per Russell, in gara George ha chiuso in quindicesima posizione.

“Probabilmente è stato più difficile tornare alla guida della Williams piuttosto che debuttare sulla Mercedes”, le parole dell’inglese subito dopo la gara.

“La W11 ha tutto quello che un pilota desidera da una monoposto. Sulla Mercedes sei tu che controlli la vettura, mentre sulla FW43 in alcune occasioni accade il contrario”.

“Con la Williams ci sono dei momenti in cui sei costretto a reagire alla svelta, mentre con la Mercedes è sempre tutto sotto controllo ed è un vero piacere da guidare. Forse per questa ragione mi sono adattato così velocemente alla W11”.

Il campione 2018 della Formula 2 ha poi spiegato di aver dovuto affrontare numerosi problemi nel corso dell’ultima gara della stagione.

“Eravano al limite con la temperatura dei freni. Dovevamo sempre tenerla sotto controllo e modificare la ripartizione in staccata. Ovviamente questo ha influito anche sulla gestione delle gomme”.

“Non avendo la possibilità di frenare forte la temperatura degli pneumatici è crollata rapidamente. In aggiunta, poi, si ci è messo anche un asfalto che è andato a raffreddarsi leggermente e per riuscire a tenere le gomme nella giusta finestra ho dovuto affrontare le curve in modo aggressivo”.

“Credo di aver gestito bene la gara nonostante tutti i problemi. Con la temperatura del tracciato che è andata a calare bisognava guidare la vettura al limite e noi non potevamo farlo”.

“Nonostante ciò sono stato felice del risultato finale. Le Alfa Romeo erano più veloci di noi, ma sono riuscito a chiudere sia davanti a Giovinazzi che davanti ad entrambe le Haas”.

George Russell, Williams FW43
George Russell, Williams FW43
1/20

Foto di: Zak Mauger / Motorsport Images

George Russell, Williams FW43
George Russell, Williams FW43
2/20

Foto di: Charles Coates / Motorsport Images

George Russell, Williams FW43
George Russell, Williams FW43
3/20

Foto di: Zak Mauger / Motorsport Images

George Russell, Williams FW43
George Russell, Williams FW43
4/20

Foto di: Charles Coates / Motorsport Images

George Russell, Williams FW43
George Russell, Williams FW43
5/20

Foto di: Charles Coates / Motorsport Images

George Russell, Williams FW43
George Russell, Williams FW43
6/20

Foto di: Zak Mauger / Motorsport Images

George Russell, Williams FW43
George Russell, Williams FW43
7/20

Foto di: Zak Mauger / Motorsport Images

George Russell, Williams FW43
George Russell, Williams FW43
8/20

Foto di: Charles Coates / Motorsport Images

Kevin Magnussen, Haas VF-20, George Russell, Williams FW43
Kevin Magnussen, Haas VF-20, George Russell, Williams FW43
9/20

Foto di: Zak Mauger / Motorsport Images

George Russell, Williams FW43
George Russell, Williams FW43
10/20

Foto di: Charles Coates / Motorsport Images

George Russell, Williams FW43
George Russell, Williams FW43
11/20

Foto di: Zak Mauger / Motorsport Images

George Russell, Williams FW43
George Russell, Williams FW43
12/20

Foto di: Andy Hone / Motorsport Images

George Russell, Williams FW43
George Russell, Williams FW43
13/20

Foto di: Zak Mauger / Motorsport Images

George Russell, Williams FW43
George Russell, Williams FW43
14/20

Foto di: Andy Hone / Motorsport Images

George Russell, Williams FW43
George Russell, Williams FW43
15/20

Foto di: Glenn Dunbar / Motorsport Images

Kevin Magnussen, Haas VF-20, lotta con George Russell, Williams FW43
Kevin Magnussen, Haas VF-20, lotta con George Russell, Williams FW43
16/20

Foto di: Zak Mauger / Motorsport Images

George Russell, Williams FW43
George Russell, Williams FW43
17/20

Foto di: Charles Coates / Motorsport Images

Antonio Giovinazzi, Alfa Romeo Racing C39, George Russell, Williams FW43
Antonio Giovinazzi, Alfa Romeo Racing C39, George Russell, Williams FW43
18/20

Foto di: Zak Mauger / Motorsport Images

George Russell, Williams FW43
George Russell, Williams FW43
19/20

Foto di: Zak Mauger / Motorsport Images

George Russell, Williams FW43
George Russell, Williams FW43
20/20

Foto di: Zak Mauger / Motorsport Images

condivisioni
commenti
F1: un nuovo sistema di illuminazione apre a più gare notturne

Articolo precedente

F1: un nuovo sistema di illuminazione apre a più gare notturne

Prossimo Articolo

Wolff: "La Formula 1 è meglio senza un pensiero a breve termine"

Wolff: "La Formula 1 è meglio senza un pensiero a breve termine"
Carica commenti
BRM P201: una vettura sorprendente dal potenziale sprecato Prime

BRM P201: una vettura sorprendente dal potenziale sprecato

Nonostante un podio ottenuto al debutto, la BRM P201 non è mai più riuscita a replicare questo risultato ed ha vanificato tutto il potenziale inespresso.

Ferrari: sul motore Superfast prestazioni più di affidabilità Prime

Ferrari: sul motore Superfast prestazioni più di affidabilità

La power unit del prossimo anno sembra che risponda ai target di potenza cercati da Zimmermann per colmare il gap dal motore Mercedes, mentre c'è ancora del lavoro da fare sul fronte dell'affidabilità. A Maranello hanno deciso di prendere dei rischi, portando in pista soluzioni innovative che accusano ancora dei problemi di gioventù. Ma c'è tempo per raggiungere i target di durata.

Formula 1
18 set 2021
F1: Zhou in Alfa Romeo sarebbe un boomerang per Alpine? Prime

F1: Zhou in Alfa Romeo sarebbe un boomerang per Alpine?

Il cinese sembra ormai vicino a prendere il posto di Antonio Giovinazzi in Alfa Romeo, ma il suo arrivo in F1 potrebbe rivelarsi un boomerang per la Academy Alpine che ne ha sostenuto la carriera negli ultimi anni.

Formula 1
18 set 2021
Ferrari: ecco le differenze tra SF1000 ed SF21 Prime

Ferrari: ecco le differenze tra SF1000 ed SF21

Andiamo a conoscere nel dettaglio le differenze tra la SF21 e la SF1000, grazie alle quali la Rossa è tornata nelle parti alte della classifica

Formula 1
18 set 2021
Raikkonen: il momento giusto per dire addio alla Formula 1 Prime

Raikkonen: il momento giusto per dire addio alla Formula 1

Il campione del mondo 2007 ha annunciato l'addio alla F1 al termine di questa stagione. Kimi mancherà a tutti i suoi fan ed agli amanti di questo sport e verrà ricordato per essere stato in grado di lottare ad armi pari con i mostri sacri della Formula 1.

Formula 1
17 set 2021
Gli imbrogli più famosi in F1: terza parte Prime

Gli imbrogli più famosi in F1: terza parte

Terza ed ultima puntata in cui andiamo a ripercorrere gli inganni, gli imbrogli o i momemnti più "tricky" della storia della Formula 1

Formula 1
17 set 2021
Fittipaldi: il campione di F1 diventato re negli USA Prime

Fittipaldi: il campione di F1 diventato re negli USA

Emerson Fittipaldi non è stato soltanto uno dei più grandi talenti mai apparsi in Formula 1, ma ha scritto pagine di storia indelebili anche in IndyCar. Nigel Roebuck ne ripercorre la carriera attraverso le parole del brasiliano.

Formula 1
16 set 2021
Federica Masolin: "Amore per lo sport grazie alla...gelosia" Prime

Federica Masolin: "Amore per lo sport grazie alla...gelosia"

In questa nuova puntata de "Il Rosa dei Motori", Beatrice Frangione intervista Federica Masolin, giornalista e presentatrice della Formula 1 di Sky Sport. Federica si racconta, ripercorrendo gli anni di una carriera in giro per il mondo, di una vita piena di passioni e viaggi. Da piccola, il suo desiderio era diventare una rockstar. Poi, l'amore per lo sport le ha fatto cambiare idea...

Formula 1
16 set 2021