Russell: "Tornare a guidare la Williams è stato complicato"

Il talento inglese ha chiuso il campionato alla guida della FW43 ed ha affermato come sia stato più difficile tornare a guidare la Williams piuttosto che adattarsi alla Mercedes W11.

Russell: "Tornare a guidare la Williams è stato complicato"

Dopo aver preso il posto di Lewis Hamilton nel penultimo appuntamento della stagione a Sakhir, ed aver brillato in qualifica ed in gara prima, George Russell è tornato in Williams in occasione dell’ultima gara del campionato andata in scena ad Abu Dhabi.

Per il forte pilota inglese, giunto alla sua seconda stagione completa in Formula 1, il ritorno all’interno dell’abitacolo della FW43 non è stato certamente semplice. Subito fuori nel Q3 in qualifica, una vera e propria novità per Russell, in gara George ha chiuso in quindicesima posizione.

“Probabilmente è stato più difficile tornare alla guida della Williams piuttosto che debuttare sulla Mercedes”, le parole dell’inglese subito dopo la gara.

“La W11 ha tutto quello che un pilota desidera da una monoposto. Sulla Mercedes sei tu che controlli la vettura, mentre sulla FW43 in alcune occasioni accade il contrario”.

“Con la Williams ci sono dei momenti in cui sei costretto a reagire alla svelta, mentre con la Mercedes è sempre tutto sotto controllo ed è un vero piacere da guidare. Forse per questa ragione mi sono adattato così velocemente alla W11”.

Il campione 2018 della Formula 2 ha poi spiegato di aver dovuto affrontare numerosi problemi nel corso dell’ultima gara della stagione.

“Eravano al limite con la temperatura dei freni. Dovevamo sempre tenerla sotto controllo e modificare la ripartizione in staccata. Ovviamente questo ha influito anche sulla gestione delle gomme”.

“Non avendo la possibilità di frenare forte la temperatura degli pneumatici è crollata rapidamente. In aggiunta, poi, si ci è messo anche un asfalto che è andato a raffreddarsi leggermente e per riuscire a tenere le gomme nella giusta finestra ho dovuto affrontare le curve in modo aggressivo”.

“Credo di aver gestito bene la gara nonostante tutti i problemi. Con la temperatura del tracciato che è andata a calare bisognava guidare la vettura al limite e noi non potevamo farlo”.

“Nonostante ciò sono stato felice del risultato finale. Le Alfa Romeo erano più veloci di noi, ma sono riuscito a chiudere sia davanti a Giovinazzi che davanti ad entrambe le Haas”.

George Russell, Williams FW43
George Russell, Williams FW43
1/20

Foto di: Zak Mauger / Motorsport Images

George Russell, Williams FW43
George Russell, Williams FW43
2/20

Foto di: Charles Coates / Motorsport Images

George Russell, Williams FW43
George Russell, Williams FW43
3/20

Foto di: Zak Mauger / Motorsport Images

George Russell, Williams FW43
George Russell, Williams FW43
4/20

Foto di: Charles Coates / Motorsport Images

George Russell, Williams FW43
George Russell, Williams FW43
5/20

Foto di: Charles Coates / Motorsport Images

George Russell, Williams FW43
George Russell, Williams FW43
6/20

Foto di: Zak Mauger / Motorsport Images

George Russell, Williams FW43
George Russell, Williams FW43
7/20

Foto di: Zak Mauger / Motorsport Images

George Russell, Williams FW43
George Russell, Williams FW43
8/20

Foto di: Charles Coates / Motorsport Images

Kevin Magnussen, Haas VF-20, George Russell, Williams FW43
Kevin Magnussen, Haas VF-20, George Russell, Williams FW43
9/20

Foto di: Zak Mauger / Motorsport Images

George Russell, Williams FW43
George Russell, Williams FW43
10/20

Foto di: Charles Coates / Motorsport Images

George Russell, Williams FW43
George Russell, Williams FW43
11/20

Foto di: Zak Mauger / Motorsport Images

George Russell, Williams FW43
George Russell, Williams FW43
12/20

Foto di: Andy Hone / Motorsport Images

George Russell, Williams FW43
George Russell, Williams FW43
13/20

Foto di: Zak Mauger / Motorsport Images

George Russell, Williams FW43
George Russell, Williams FW43
14/20

Foto di: Andy Hone / Motorsport Images

George Russell, Williams FW43
George Russell, Williams FW43
15/20

Foto di: Glenn Dunbar / Motorsport Images

Kevin Magnussen, Haas VF-20, lotta con George Russell, Williams FW43
Kevin Magnussen, Haas VF-20, lotta con George Russell, Williams FW43
16/20

Foto di: Zak Mauger / Motorsport Images

George Russell, Williams FW43
George Russell, Williams FW43
17/20

Foto di: Charles Coates / Motorsport Images

Antonio Giovinazzi, Alfa Romeo Racing C39, George Russell, Williams FW43
Antonio Giovinazzi, Alfa Romeo Racing C39, George Russell, Williams FW43
18/20

Foto di: Zak Mauger / Motorsport Images

George Russell, Williams FW43
George Russell, Williams FW43
19/20

Foto di: Zak Mauger / Motorsport Images

George Russell, Williams FW43
George Russell, Williams FW43
20/20

Foto di: Zak Mauger / Motorsport Images

condivisioni
commenti
F1: un nuovo sistema di illuminazione apre a più gare notturne
Articolo precedente

F1: un nuovo sistema di illuminazione apre a più gare notturne

Prossimo Articolo

Wolff: "La Formula 1 è meglio senza un pensiero a breve termine"

Wolff: "La Formula 1 è meglio senza un pensiero a breve termine"
Carica commenti
Podcast F1 | Bobbi: "Leclerc, errore per 3-4 km/h di troppo" Prime

Podcast F1 | Bobbi: "Leclerc, errore per 3-4 km/h di troppo"

Le Prove Libere del GP dell'Arabia Saudita ci parlano di un Lewis Hamilton e della Mercedes in forma, con Verstappen solo quarto. Ma l'errore pesante di giornata è della Ferrrari di Leclerc, che ha perso la sua SF21 in una delle tante curve veloci del tracciato di Jeddah

Video F1 | Piola: "Jeddah veloce con troppe curve cieche" Prime

Video F1 | Piola: "Jeddah veloce con troppe curve cieche"

Andiamo a commentare le prime prove libere del GP d'Arabia Saudita in compagnia di Giorgio Piola e Franco Nugnes. Il tracciato di Jeddah, che non spicca per selettività, si prefigura come potenzialmente ricco di safety car

Video F1 | Piola: "Jeddah ad alto rischio con ali scariche" Prime

Video F1 | Piola: "Jeddah ad alto rischio con ali scariche"

Viviamo l'antipasto del Gran Premio dell'Arabia Saudita in compagnia di Franco Nugnes e Giorgio Piola. La prima volta della F1 a Jeddah sarà su un tracciato cittadino ultra-rapido, con medie previste superiori ai 250 km/h e con i muretti ben presenti ai bordi della pista

Formula 1
2 dic 2021
Il nemico invisibile contro cui ha lottato Lewis Hamilton Prime

Il nemico invisibile contro cui ha lottato Lewis Hamilton

Per il sette volte campione del mondo la lotta per il titolo del 2021 si sta rivelando davvero dura. Verstappen è un rivale feroce e alcuni fattori esterni hanno condizionato la rincorsa all'ottavo iride del pilota Mercedes.

Formula 1
1 dic 2021
Video F1 | Ceccarelli: "Alla ricerca della performance psico-fisica" Prime

Video F1 | Ceccarelli: "Alla ricerca della performance psico-fisica"

Un atleta è come una macchina: ogni componente deve essere perfettamente funzionante per rendere al meglio. In questa nuova puntata di Doctor F1, Franco Nugnes e il Dott. Riccardo Ceccarelli di Formula Medicine affrontano l'importanza dell'allenamento psico-fisico.

Formula 1
1 dic 2021
Red Bull | Gli errori da evitare per conquistare il titolo Prime

Red Bull | Gli errori da evitare per conquistare il titolo

Negli ultimi due appuntamenti la Red Bull ha subìto la superiorità Mercedes, ma il team di Milton Keynes è sembrato non riuscire a sfruttare appieno il potenziale della RB16B. A Jeddah e Abu Dhabi sarà fondamentale non commettere gli stessi errori.

Formula 1
30 nov 2021
La top 10 delle Williams più famose della storia Prime

La top 10 delle Williams più famose della storia

Williams è una delle squadre più leggendarie della Formula 1, in cui ha una storia ricchissima. Come tributo a Sir Frank Williams, tristemente scomparso all’età di 79 anni, Motorsport ripercorre la storia del marchio attraverso le 10 monoposto più importanti.

Formula 1
29 nov 2021
Pit Stop in F1: ecco come nascono le soste da 3 secondi Prime

Pit Stop in F1: ecco come nascono le soste da 3 secondi

Il tempismo al limite delle capacità umane in cui i meccanici di Formula 1 riescono a completare un pit stop è uno degli aspetti più interessanti del circus iridato. Ecco come si arriva a tali risultati

Formula 1
29 nov 2021