Russell: "La Williams dovrà capitalizzare ogni errore dei rivali"

George Russell ha affermato che la Williams dovrà approfittare degli errori che inevitabilmente i rivali compiranno nelle prime gare della stagione per guadagnare quanti più punti possibile.

Russell: "La Williams dovrà capitalizzare ogni errore dei rivali"

Mentre la pandemia da Covid-19 ha costretto la Formula 1 a rinunciare alle prime 10 gare del 2020, gli organizzatori della serie stanno lavorando per far partire il campionato ad inizio luglio in Austria.

Questo significherebbe che i piloti di Formula 1 tornerebbero a correre sette mesi dopo la fine della stagione 2019, con l’unica eccezione dei sei giorni di test a febbraio.

Alcuni piloti credono che questo stop forzato non avrà effetti quando si tratterà di trovare subito il ritmo in pista, mentre George Russell è più scettico e ritiene che servirà del tempo per scrollarsi la polvere di dosso.

Secondo l’inglese questa potrebbe essere una opportunità per la Williams. La scuderia inglese dovrà approfittare di ogni errore che sarà commesso dai rivali per migliorare il risultato del 2019 con un unico punto raccolto nell’intera stagione.

“Quando ripartirà il campionato, non saremo soltanto noi piloti, ma anche gli ingegneri e tutto il personale coinvolto a dover riprendere il ritmo” ha dichiarato Russell a Sky Sport F1.

“Tutte le persone che lavorano in Formula 1 sono la massima espressione dei singoli settori e per tutti sarà necessario dover ritrovare gli automatismi del passato”.

“Le persone commettono errori, tutti a prescindere che siano piloti, ingegneri o meccanici. Credo che sarà importante essere in grado di approfittarne e capitalizzare il massimo risultato”.

“L’inizio della stagione potrà essere una grande opportunità per tutti quei team e quei piloti che solitamente non hanno la possibilità di vincere delle gare o andare regolarmente a punti”.

Russell ha poi affermato come questa pausa forza e prolungata sia un qualcosa di inedito per uno sportivo, ma l’inglese sta regolarmente svolgendo gli allenamenti con il suo preparatore.

Anche il compagno di team di Russell, Nicholas Latifi, ha affermato che sarà difficile all’inizio per l’intero paddock tornale alla normale routine, ma il rookie sta lavorando duramente per farsi trovare pronto al debutto.

“Piloti, meccanici e tutti i membri dei team avranno un po’ di ruggine. Credo che spesso i fan non si rendano conto che, dal punto di vista operativo, ci sono così tante procedure e cose che devono essere gestite in modo impeccabile. Quando si è fuori ritmo per così tanto tempo diventa un po’ complicato tornare subito efficienti”.

“I test invernali sono una delle più grandi opportunità per tornare subito operativi, soprattutto per noi piloti. Tutti devono riprendere il ritmo dopo la pausa inverale”.

“In questo momento è come se ci trovassimo in una pausa decisamente prolungata, ma non la sto vivendo come una vacanza. Diciamo che è come se fosse un periodo più lungo dedicato alla preparazione atletica”.

“E' stato strano non sapere quando torneremo a correre. Ci stiamo ancora allenando, siamo pronti nel caso dovessimo correre tra qualche settimana. Questa incertezza è un fattore sconosciuto a tutti”.

George Russell, Williams FW43

George Russell, Williams FW43
1/22

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

George Russell, Williams FW43

George Russell, Williams FW43
2/22

Foto di: Glenn Dunbar / Motorsport Images

George Russell, Williams FW43

George Russell, Williams FW43
3/22

Foto di: Zak Mauger / Motorsport Images

George Russell, Williams FW43

George Russell, Williams FW43
4/22

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

George Russell, Williams FW43

George Russell, Williams FW43
5/22

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

George Russell, Williams Racing

George Russell, Williams Racing
6/22

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

George Russell, Williams FW43

George Russell, Williams FW43
7/22

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

George Russell, Williams Racing, e Nicholas Latifi, Williams Racing

George Russell, Williams Racing, e Nicholas Latifi, Williams Racing
8/22

Foto di: Zak Mauger / Motorsport Images

George Russell, Williams FW43

George Russell, Williams FW43
9/22

Foto di: Andy Hone / Motorsport Images

George Russell, Williams FW43

George Russell, Williams FW43
10/22

Foto di: Zak Mauger / Motorsport Images

George Russell, Williams FW43

George Russell, Williams FW43
11/22

Foto di: Zak Mauger / Motorsport Images

Nicholas Latifi, Williams Racing

Nicholas Latifi, Williams Racing
12/22

Foto di: Glenn Dunbar / Motorsport Images

Nicholas Latifi, Williams FW43

Nicholas Latifi, Williams FW43
13/22

Foto di: Zak Mauger / Motorsport Images

Nicholas Latifi, Williams FW43

Nicholas Latifi, Williams FW43
14/22

Foto di: Glenn Dunbar / Motorsport Images

Nicholas Latifi, Williams FW43

Nicholas Latifi, Williams FW43
15/22

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Nicholas Latifi, Williams FW43

Nicholas Latifi, Williams FW43
16/22

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Romain Grosjean, Haas VF-20 precede Nicholas Latifi, Williams FW43

Romain Grosjean, Haas VF-20 precede Nicholas Latifi, Williams FW43
17/22

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Nicholas Latifi, Williams FW43

Nicholas Latifi, Williams FW43
18/22

Foto di: Steven Tee / Motorsport Images

Nicholas Latifi, Williams FW43

Nicholas Latifi, Williams FW43
19/22

Foto di: Glenn Dunbar / Motorsport Images

Nicholas Latifi, Williams FW43

Nicholas Latifi, Williams FW43
20/22

Foto di: Glenn Dunbar / Motorsport Images

Nicholas Latifi, Williams FW43

Nicholas Latifi, Williams FW43
21/22

Foto di: Zak Mauger / Motorsport Images

Nicholas Latifi, Williams Racing

Nicholas Latifi, Williams Racing
22/22

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

condivisioni
commenti
Austin 2018: il giorno in cui Raikkonen ha zittito le critiche

Articolo precedente

Austin 2018: il giorno in cui Raikkonen ha zittito le critiche

Prossimo Articolo

Hulkenberg rivuole la F1, ma con un progetto "entusiasmante"

Hulkenberg rivuole la F1, ma con un progetto "entusiasmante"
Carica commenti
Piola: "Ferrari e Alpha Tauri cambiano il marciapiede" Prime

Piola: "Ferrari e Alpha Tauri cambiano il marciapiede"

La Formula 1 arriva in Francia, sul tracciato del Paul Ricard. Franco Nugnes e Giorgio Piola, analizzano con la lente d'ingrandimento i primi e nuovi dettagli tecnici presenti sulle monoposto.

Alonso: ecco perché è ancora una stella della Formula 1 Prime

Alonso: ecco perché è ancora una stella della Formula 1

Lo spagnolo ha parlato con Motorsport.com del suo ritorno in Formula 1, smentendo le critiche che lo hanno accompagnato negli ultimi appuntamenti e puntando con decisioni ad un futuro di successi grazie anche alla rivoluzione regolamentare.

Mara Sangiorgio: "La mia carriera? Decisa da uno sliding door" Prime

Mara Sangiorgio: "La mia carriera? Decisa da uno sliding door"

In questa puntata de "Il Rosa dei Motori", Beatrice Frangione intervista Mara Sangiorgio, giornalista e pit reporter per la Formula 1 di Sky Sport. Una grande passione per la scrittura che l'accompagna sin da quando era solo una bambina, la conduce alle porte degli studi giornalistici. Dall'Italia a New York, Mara muove i primi passi dentro il mondo dei suoi sogni. Mai avrebbe pensato di raccontare lo sport, fino a quando...

Ceccarelli: “Dal Ricard monitoro anche meccanici e ingegneri” Prime

Ceccarelli: “Dal Ricard monitoro anche meccanici e ingegneri”

Torna l'appuntamento fisso della rubrica del mercoledì mattina firmata Motorsport.com. In questa puntata di Doctor F1, Franco Nugnes e Riccardo Ceccarelli ci parlano dell'imminente Gran Premio di Francia di Formula 1, dove il medico andrà a monitorare una nuova serie di parametri non solo dei piloti

Formula 1
16 giu 2021
F1: il peso eccessivo, un problema con cui fare i conti Prime

F1: il peso eccessivo, un problema con cui fare i conti

Le monoposto di Formula 1 sono diventate troppo grosse e pesanti e questo si è visto non solo a Monaco, circuito ormai troppo stretto per le moderne monoposto, ma anche a Baku dove i problemi alla gomme sono derivati anche dagli enormi sforzi richiesti alle gomme.

Formula 1
15 giu 2021
F1 2021: si scaldano i motori... via Play Station Prime

F1 2021: si scaldano i motori... via Play Station

Andiamo a dare uno sguardo da vicino alle prime immagini in-game di F1 2021, nuovo videogame ufficiale della Formula 1 ambientato in questa stagione

Formula 1
15 giu 2021
AlphaTauri: una squadra che si trova nel centro di gravità Prime

AlphaTauri: una squadra che si trova nel centro di gravità

Il team diretto da Franz Tost con il podio di Pierre Gasly a Baku si è portato al quinto postonella classifica del mondiale Costruttori. Anche l'esuberante Yuki Tsunoda, il talentuoso rookie giapponese, comincia a contribuire alla causa, dopo troppi errori. A Faenza assolvono al meglio il ruolo di junior team e, pur con alti e bassi, possono sfidare due marchi ufficiali come Aston Martin e Alpine disponendo di risorse molto inferiori.

Formula 1
14 giu 2021
F1: Il costo umano richiesto da un calendario di 23 gare Prime

F1: Il costo umano richiesto da un calendario di 23 gare

In questa stagione la Formula 1 sta cercando di rispettare il calendario previsto con 23 appuntamenti, ma l'espansione dei gran premi ha un costo umano che alla lunga non potrà più essere sostenibile.

Formula 1
14 giu 2021