Russell: "I primi 5 giri al simulatore sono stati tremendi"

Il pilota della Williams ha parlato delle difficoltà che ha incontrato una volta tornato a guidare al simulatore ma ha anche affermato di non aver dimenticato come si porta al limite una monoposto di F1.

Russell: "I primi 5 giri al simulatore sono stati tremendi"

Dopo aver trascorso il periodo del lockdown impegnato in gare virtuali, George Russell avrà la possibilità di tornare a sedersi al volante di una monoposto reale soltanto la prossima settimana quando scatterà finalmente la stagione 2020 di Formula 1.

Il talento inglese ha avuto modo di provare il simulatore in fabbrica, decisamente più reale delle gare al pc, e dopo un breve periodo di riadattamento sta ritrovando la confidenza con tutte le procedure richieste da una monoposto di Formula 1.

Nel corso del vodcast della F1, Russell ha dichiarato: “I miei primi 5 giri sono stati assolutamente terribili, ma al dodicesimo passaggio sono immediatamente andato più veloce rispetto a quanto fatto in precedenza in Australia. Ho utilizzato lo stesso tracciato e lo stesso assetto, ma sono rimasto impressionato da quanto sono riuscito a migliorarmi”.

Russell ha però confidato che la parte più difficile del ritorno al simulatore è stata quella relativa ai vari aspetti da gestire nel corso della gara.

“Mi è servito un po' di tempo per riabituarmi a tutte le procedure ed al modo di lavorare con i miei ingegneri. La sfida più grande è stata quella di indicare i feedback esatti, di guidare in una certa maniera nel corso dell’out lap o nel giro di raffreddamento”.

 “Non ho dimenticato però come si porta al limite una monoposto. Credo che sia come andare in bicicletta, o sei capace o non lo sei, ma quando arrivi in gara devi gestire le gomme, i freni, le temperature del motore, devi attaccare, devi difenderti, cambiare le mappe del motore, parlare agli ingegneri”.

“Questo è senza dubbio l’aspetto più complesso del ritorno in macchina e ovviamente serve del tempo per togliersi di dosso la ruggine”.

“Ho riflettuto molto sui miei appunti, su come mi stavo preparando per l'Australia, su come ho concluso Abu Dhabi l'anno scorso, quando su come devo avvicinarmi alla gara. Incrocio le dita ma dovremmo essere in una buona posizione”.

Russell ha conquistato il titolo nel campionato virtuale organizzato dalla Formula 1 ed ha voluto sottolineare come, nonostante il gioco sia decisamente lontano dalla realtà, l’allenamento si sia rivelato utile.

“All’inizio ho avuto un approccio leggero, pensavo fosse solo un gioco, ma presto ho compreso che tutti coloro che ci partecipavano erano dannatamente veloci e competitivi. In quel momento ho capito che non avrei potuto prendere alla leggera una cosa simile”.

“Ho così deciso di impegnarmi, di lavorare sulle gare, e facendo così sono riuscito ad essere subito competitivo. Il campionato virtuale mi ha anche dato modo di restare in forma dato che ci sono molti aspetti simili con le corse reali”.

“Devi affrontare le qualifiche ed hai soltanto tre giri a disposizione. Se sbagli ti trovi a partire in fondo alla griglia e la pressione aumenta. Puoi provare la simulazione di qualifica durante le libere, ma quando ti trovi nel momento decisivo non puoi commettere errori”.

“Anche il momento della partenza è decisamente complicato da gestire. Ti trovi circondato dalle altre auto, devi essere perfetto nello stacco frizione e l’ansia aumenta. Le similitudini con le gare reali sono molte e sicuramente questo tipo di allenamento non può che far bene”.

George Russell, Williams FW43
George Russell, Williams FW43
1/22

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

George Russell, Williams FW43
George Russell, Williams FW43
2/22

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

George Russell, Williams FW43
George Russell, Williams FW43
3/22

Foto di: Glenn Dunbar / Motorsport Images

George Russell, Williams Racing
George Russell, Williams Racing
4/22

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

George Russell, Williams Racing
George Russell, Williams Racing
5/22

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

George Russell, Williams Racing
George Russell, Williams Racing
6/22

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

George Russell, Williams FW43
George Russell, Williams FW43
7/22

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

George Russell, Williams FW43
George Russell, Williams FW43
8/22

Foto di: Glenn Dunbar / Motorsport Images

George Russell, Williams FW43
George Russell, Williams FW43
9/22

Foto di: Andy Hone / Motorsport Images

George Russell, Williams FW43
George Russell, Williams FW43
10/22

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

George Russell, Williams FW43
George Russell, Williams FW43
11/22

Foto di: Andy Hone / Motorsport Images

George Russell, Williams FW43
George Russell, Williams FW43
12/22

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

George Russell, Williams FW43
George Russell, Williams FW43
13/22

Foto di: Glenn Dunbar / Motorsport Images

George Russell, Williams FW43
George Russell, Williams FW43
14/22

Foto di: Glenn Dunbar / Motorsport Images

George Russell, Williams FW43
George Russell, Williams FW43
15/22

Foto di: Zak Mauger / Motorsport Images

George Russell, Williams Racing
George Russell, Williams Racing
16/22

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

George Russell, Williams FW43
George Russell, Williams FW43
17/22

Foto di: Andy Hone / Motorsport Images

George Russell, Williams FW43
George Russell, Williams FW43
18/22

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

George Russell, Mercedes AMG F1, pit board
George Russell, Mercedes AMG F1, pit board
19/22

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

George Russell, Williams
George Russell, Williams
20/22

Foto di: Williams

George Russell, Williams FW43
George Russell, Williams FW43
21/22

Foto di: Glenn Dunbar / Motorsport Images

George Russell, Williams Racing
George Russell, Williams Racing
22/22

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

condivisioni
commenti
Lewis contro Ecclestone: "Parole ignoranti. F1 è così a causa sua"
Articolo precedente

Lewis contro Ecclestone: "Parole ignoranti. F1 è così a causa sua"

Prossimo Articolo

Mekies: "I pit stop rimarranno velocissimi nonostante le restrizioni"

Mekies: "I pit stop rimarranno velocissimi nonostante le restrizioni"
Carica commenti
Il nemico invisibile contro cui ha lottato Lewis Hamilton Prime

Il nemico invisibile contro cui ha lottato Lewis Hamilton

Per il sette volte campione del mondo la lotta per il titolo del 2021 si sta rivelando davvero dura. Verstappen è un rivale feroce e alcuni fattori esterni hanno condizionato la rincorsa all'ottavo iride del pilota Mercedes.

Video F1 | Ceccarelli: "Alla ricerca della performance psico-fisica" Prime

Video F1 | Ceccarelli: "Alla ricerca della performance psico-fisica"

Un atleta è come una macchina: ogni componente deve essere perfettamente funzionante per rendere al meglio. In questa nuova puntata di Doctor F1, Franco Nugnes e il Dott. Riccardo Ceccarelli di Formula Medicine affrontano l'importanza dell'allenamento psico-fisico.

Red Bull | Gli errori da evitare per conquistare il titolo Prime

Red Bull | Gli errori da evitare per conquistare il titolo

Negli ultimi due appuntamenti la Red Bull ha subìto la superiorità Mercedes, ma il team di Milton Keynes è sembrato non riuscire a sfruttare appieno il potenziale della RB16B. A Jeddah e Abu Dhabi sarà fondamentale non commettere gli stessi errori.

Formula 1
30 nov 2021
La top 10 delle Williams più famose della storia Prime

La top 10 delle Williams più famose della storia

Williams è una delle squadre più leggendarie della Formula 1, in cui ha una storia ricchissima. Come tributo a Sir Frank Williams, tristemente scomparso all’età di 79 anni, Motorsport ripercorre la storia del marchio attraverso le 10 monoposto più importanti.

Formula 1
29 nov 2021
Pit Stop in F1: ecco come nascono le soste da 3 secondi Prime

Pit Stop in F1: ecco come nascono le soste da 3 secondi

Il tempismo al limite delle capacità umane in cui i meccanici di Formula 1 riescono a completare un pit stop è uno degli aspetti più interessanti del circus iridato. Ecco come si arriva a tali risultati

Formula 1
29 nov 2021
La forza mentale che ha spinto Kubica al ritorno in F1 Prime

La forza mentale che ha spinto Kubica al ritorno in F1

Una forza mentale incredibile. Questo è quello che appare ascoltando il racconto di Robert Kubica a Ben Anderson sulle sfide che ha dovuto affrontare per tornare al volante di una monoposto di F1.

Formula 1
28 nov 2021
Cosa sono e come nascono le strategie in Formula 1 Prime

Cosa sono e come nascono le strategie in Formula 1

Si fa presto a criticare una strategia stando comodamente sul proprio divano, lontano dallo stress di un muretto box in gara. Ecco come nascono e come vengono studiate le strategie di Formula 1, con parametri incredibili che non lasciano davvero nulla al caso

Formula 1
28 nov 2021
Video F1 | Verstappen, quante occasioni perse! Prime

Video F1 | Verstappen, quante occasioni perse!

In questo nuovo video di Motorsport.com, andiamo ad analizzare le occasioni perse di Max Verstappen nel combattutissimo duello contro Lewis Hamilton nel mondiale 2021. Forse, senza di quelle, avremmo già un campione del mondo?

Formula 1
27 nov 2021