Russell frustrato: non può competere con gli altri emergenti

George Russell ha ammesso di sentire un po' di frustrazione per non essere in grado di battagliare con gli altri talenti emergenti della Formula 1, ma di sperare che i prossimi cambiamenti regolamentari glielo permettano.

Russell frustrato: non può competere con gli altri emergenti

Russell ha debuttato in Formula 1 lo scorso anno dopo aver battuto Lando Norris ed Alexander Albon nella lotta al titolo della Formula 2 nel 2018, ma al momento non è ancora riuscito a conquistare neppure un punto nel Circus.

Mentre lui ha firmato per il fanalino di coda Williams, Russell ha visto salire sul podio sia Norris che Albon, ma anche altri piloti della sua stessa generazione come Charles Leclerc e Max Verstappen che sono stati capaci di vincere delle gare negli ultimi 18 mesi.

Russell ha ammesso che, pur provando un certo grado di frustrazione per il fatto di non poter lottare contro molti dei suoi coetanei, è conscio del fatto che le prestazioni delle monoposto sono parte integrante dei risultati che si ottengono in Formula 1.

"Ovviamente, da pilota, vorresti dimostrare il tuo potenziale su un terreno uguale per tutti" ha detto Russell.

"Se stai correndo al Tour de France e un tuo avversario ha una bici superiore, o addirittura ne ha una dotata di un motore elettrico, potresti essere anche il miglior ciclista del mondo, ma non sarai mai in grado di competere con lui".

"C'è sicuramente un elemento di frustrazione, ma alla fine fa parte di ciò che è la Formula 1. Ci sono sempre state monoposto più veloci ed altre più lente. Nel 2021, purtroppo, penso che la situazione sarà più omeno la stessa".

La Williams ha già fatto notevoli progressi dall'arrivo di Russell, colmando un grosso divario rispetto al resto della griglia, ed oggi lotta regolarmente con Alfa Romeo ed Haas.

Russell ha espresso il suo entusiasmo per i cambiamenti di regole previsti per il futuro, volti a rendere la F1 più competitiva e a ridurre il divario prestazionale tra le squadre.

"Credo, e penso che tutti sperino, che il 2022, con il nuovo regolamento finanziario e tecnico, possa avvicinare l'intero schieramento" ha detto Russell.

"Speriamo che il pilota possa tornare a fare letteralmente la differenza nei weekend di gara. Penso che tutti non vedano l'ora".

Russell è arrivato vicino a segnare il suo primo punto in F1 in diverse occasione quest'anno, lamentando però anche una certa carenza di opportunità per la Williams anche quando ci sono situazioni che mescolano le carte.

L'ultima gara in Turchia ha visto tutti i piloti lottare con le condizioni di bassa aderenza, permettendo a Lance Strollo di conquistare la sua prima pole position ed alla Racing Point ed alla Ferrari di salire sul podio.

Ma Russell non vuole considerare la Turchia come una grande opportunità per la Williams, vista la difficoltà delle condizioni della pista.

"La Turchia non è stato un weekend come gli altri", ha detto Russell. "A noi piloti piacciono le condizioni difficili, ma quello era veramente un altro livello e qualcosa che non avevo mai sperimentato nella mia vita".

"Una parte di me può dire che è stata un'occasione mancata, ma è stata una tale lotteria per ogni squadra e per ogni singolo pilota che è difficile dire se avremmo potuto fare di più".

condivisioni
commenti
Hamilton: "Mai stato vicino a lasciare la Mercedes"
Articolo precedente

Hamilton: "Mai stato vicino a lasciare la Mercedes"

Prossimo Articolo

Test invernali 2021: solo tre giorni sono pochi per i piloti

Test invernali 2021: solo tre giorni sono pochi per i piloti
Carica commenti
Video F1 | Piola: Perché il super-motore Mercedes non si è visto? Prime

Video F1 | Piola: Perché il super-motore Mercedes non si è visto?

Lewis Hamilton e Valtteri Bottas monopolizzano la prima fila del Gran Premio dell'Arabia Saudita di Formula 1. Il tanto decantato super motore Mercedes, tuttavia, non ha consentito ai due il boost sperato, con Max Verstappen che sarebbe stato in pole senza l'errore nel suo ultimo crono

Podcast F1 | Bobbi: "Verstappen ingordo, gettati oltre 4 decimi" Prime

Podcast F1 | Bobbi: "Verstappen ingordo, gettati oltre 4 decimi"

Max Verstappen getta alle ortiche una pole position che sembrava scritta nelle stelle. L'olandese, per troppa cronica ingordigia, non si è voluto accontentare preferendo strafare nel suo ultimo tentativo cronometrato. Risultato? RB16B a muro e terza posizione sulla griglia. Cambio permettendo...

Podcast F1 | Bobbi: "Leclerc, errore per 3-4 km/h di troppo" Prime

Podcast F1 | Bobbi: "Leclerc, errore per 3-4 km/h di troppo"

Le Prove Libere del GP dell'Arabia Saudita ci parlano di un Lewis Hamilton e della Mercedes in forma, con Verstappen solo quarto. Ma l'errore pesante di giornata è della Ferrrari di Leclerc, che ha perso la sua SF21 in una delle tante curve veloci del tracciato di Jeddah

Formula 1
3 dic 2021
Video F1 | Piola: "Jeddah veloce con troppe curve cieche" Prime

Video F1 | Piola: "Jeddah veloce con troppe curve cieche"

Andiamo a commentare le prime prove libere del GP d'Arabia Saudita in compagnia di Giorgio Piola e Franco Nugnes. Il tracciato di Jeddah, che non spicca per selettività, si prefigura come potenzialmente ricco di safety car

Formula 1
3 dic 2021
Video F1 | Piola: "Jeddah ad alto rischio con ali scariche" Prime

Video F1 | Piola: "Jeddah ad alto rischio con ali scariche"

Viviamo l'antipasto del Gran Premio dell'Arabia Saudita in compagnia di Franco Nugnes e Giorgio Piola. La prima volta della F1 a Jeddah sarà su un tracciato cittadino ultra-rapido, con medie previste superiori ai 250 km/h e con i muretti ben presenti ai bordi della pista

Formula 1
2 dic 2021
Il nemico invisibile contro cui ha lottato Lewis Hamilton Prime

Il nemico invisibile contro cui ha lottato Lewis Hamilton

Per il sette volte campione del mondo la lotta per il titolo del 2021 si sta rivelando davvero dura. Verstappen è un rivale feroce e alcuni fattori esterni hanno condizionato la rincorsa all'ottavo iride del pilota Mercedes.

Formula 1
1 dic 2021
Video F1 | Ceccarelli: "Alla ricerca della performance psico-fisica" Prime

Video F1 | Ceccarelli: "Alla ricerca della performance psico-fisica"

Un atleta è come una macchina: ogni componente deve essere perfettamente funzionante per rendere al meglio. In questa nuova puntata di Doctor F1, Franco Nugnes e il Dott. Riccardo Ceccarelli di Formula Medicine affrontano l'importanza dell'allenamento psico-fisico.

Formula 1
1 dic 2021
Red Bull | Gli errori da evitare per conquistare il titolo Prime

Red Bull | Gli errori da evitare per conquistare il titolo

Negli ultimi due appuntamenti la Red Bull ha subìto la superiorità Mercedes, ma il team di Milton Keynes è sembrato non riuscire a sfruttare appieno il potenziale della RB16B. A Jeddah e Abu Dhabi sarà fondamentale non commettere gli stessi errori.

Formula 1
30 nov 2021