Russell fa mea culpa: "Ho fatto un errore stupido"

L'inglese era vicino a conquistare il suo primo punto in Formula 1, ma è stato protagonista di un incredibile errore in regime di safety car che lo ha costretto a chiudere in anticipo la gara di Imola.

Russell fa mea culpa: "Ho fatto un errore stupido"

Continua l’incubo per George Russell. Il pilota inglese, infatti, non è riuscito ancora a conquistare il suo primo punto in Formula 1 e ad Imola sembrava che l’incantesimo si potesse finalmente interrompere.

Purtroppo, però, le cose non sono andate per il verso giusto per il campione 2019 della Formula 2. Quando la safety car è entrata in pista a seguito dell’esplosione della posteriore destra di Verstappen, Russell è stato il primo pilota ad accodarsi alla vettura di sicurezza.

Quando stava scaldando le gomme per mantenerle in temperatura, George ha perso improvvisamente il controllo della sua monoposto prima delle Acque Minerali finendo con il distruggere l’avantreno della Williams contro il muretto.

L’errore è stato grave e Russell se n’è accorto immediatamente. Quando è sceso dalla vettura si è subito rannicchiato a bordo pista per sbollire la rabbia facendo riaffiorare il ricordo di Mika Hakkinen in lacrime a Monza nel 1999.

“Cosa devo fare per conquistare il mio primo punto? Forse non fare errori stupidi come quello di oggi”. Questo il commento laconico dell’inglese una volta giunto al ring delle interviste.

Russell ha poi spiegato di aver impostato una gara diversa ad Imola, puntando sullo spingere sempre al massimo sin dall’avvio. La scelta stava pagando, almeno fino a quando non è arrivato l’incredibile errore…

“In gara ho spinto sempre, sin dal primo giro, ed ho corso sempre in modo aggressivo come mai fatto prima. Volevo continuare ad essere aggressivo anche durante la safety car perché sapevo che i piloti dietro di me montavano gomme fresche a differenza mia. Sapevo che dovevo essere aggressivo se volevo guadagnare un punto”.

“Non appena ho perso la vettura mi sono trovato subito a muro. E’ stato tremendo. Mi dispiace per tutto il team”.

In casa Williams si è assistito ad un weekend comunque soddisfacente se si guarda alle prestazioni pure. Nicholas Latifi, oggi undicesimo, è riuscito nella prima parte di gara ad entrare in zona punti riuscendo a far durare le medie sino al 34° giro per poi chiudere a soli 7 decimi da Giovinazzi.

Russell ha confermato come questo, a prescindere dal suo risultato, sia stato uno dei migliori weekend per la scuderia inglese.

“Se devo guardare il bicchiere mezzo pieno devo dire che ero riuscito a recuperare posizioni con merito. Ero riuscito a passare Ocon e ad allontanarmi da lui. Ad inizio gara avevo lo stesso passo delle McLaren davanti a me. La Williams in questo weekend era davvero veloce”.

“Abbiamo iniziato a comprendere meglio la vettura settimana dopo settimana. I miei primi giri non sono stati il massimo ed alla prima curva ho tentato una manovra molto aggressiva su Vettel. E’ un qualcosa su cui devo lavorare”.

George Russell, Williams FW43
George Russell, Williams FW43
1/20

Foto di: Steven Tee / Motorsport Images

George Russell, Williams FW43
George Russell, Williams FW43
2/20

Foto di: Steven Tee / Motorsport Images

George Russell, Williams FW43
George Russell, Williams FW43
3/20

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

George Russell, Williams FW43
George Russell, Williams FW43
4/20

Foto di: Andy Hone / Motorsport Images

George Russell, Williams FW43
George Russell, Williams FW43
5/20

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

George Russell, Williams FW43
George Russell, Williams FW43
6/20

Foto di: Glenn Dunbar / Motorsport Images

George Russell, Williams FW43
George Russell, Williams FW43
7/20

Foto di: Glenn Dunbar / Motorsport Images

George Russell, Williams FW43
George Russell, Williams FW43
8/20

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

George Russell, Williams FW43
George Russell, Williams FW43
9/20

Foto di: Steven Tee / Motorsport Images

George Russell, Williams FW43
George Russell, Williams FW43
10/20

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

George Russell, Williams FW43
George Russell, Williams FW43
11/20

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

George Russell, Williams FW43
George Russell, Williams FW43
12/20

Foto di: Andy Hone / Motorsport Images

George Russell, Williams FW43
George Russell, Williams FW43
13/20

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

George Russell, Williams FW43, Lewis Hamilton, Mercedes F1 W11
George Russell, Williams FW43, Lewis Hamilton, Mercedes F1 W11
14/20

Foto di: Steven Tee / Motorsport Images

Esteban Ocon, Renault F1 Team R.S.20, George Russell, Williams FW43, Antonio Giovinazzi, Alfa Romeo Racing C39, Sebastian Vettel, Ferrari SF1000, e Kimi Raikkonen, Alfa Romeo Racing C39
Esteban Ocon, Renault F1 Team R.S.20, George Russell, Williams FW43, Antonio Giovinazzi, Alfa Romeo Racing C39, Sebastian Vettel, Ferrari SF1000, e Kimi Raikkonen, Alfa Romeo Racing C39
15/20

Foto di: Andy Hone / Motorsport Images

George Russell, Williams FW43
George Russell, Williams FW43
16/20

Foto di: Sam Bloxham / Motorsport Images

George Russell, Williams FW43
George Russell, Williams FW43
17/20

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

George Russell, Williams FW43
George Russell, Williams FW43
18/20

Foto di: Charles Coates / Motorsport Images

George Russell, Williams FW43
George Russell, Williams FW43
19/20

Foto di: Glenn Dunbar / Motorsport Images

George Russell, Williams FW43
George Russell, Williams FW43
20/20

Foto di: Steven Tee / Motorsport Images

condivisioni
commenti
Ferrari: a Imola si consolidano i progressi della SF1000
Articolo precedente

Ferrari: a Imola si consolidano i progressi della SF1000

Prossimo Articolo

F1: Magnussen KO per un forte mal di testa causato dal cambio

F1: Magnussen KO per un forte mal di testa causato dal cambio
Carica commenti
Il nemico invisibile contro cui ha lottato Lewis Hamilton Prime

Il nemico invisibile contro cui ha lottato Lewis Hamilton

Per il sette volte campione del mondo la lotta per il titolo del 2021 si sta rivelando davvero dura. Verstappen è un rivale feroce e alcuni fattori esterni hanno condizionato la rincorsa all'ottavo iride del pilota Mercedes.

Video F1 | Ceccarelli: "Alla ricerca della performance psico-fisica" Prime

Video F1 | Ceccarelli: "Alla ricerca della performance psico-fisica"

Un atleta è come una macchina: ogni componente deve essere perfettamente funzionante per rendere al meglio. In questa nuova puntata di Doctor F1, Franco Nugnes e il Dott. Riccardo Ceccarelli di Formula Medicine affrontano l'importanza dell'allenamento psico-fisico.

Red Bull | Gli errori da evitare per conquistare il titolo Prime

Red Bull | Gli errori da evitare per conquistare il titolo

Negli ultimi due appuntamenti la Red Bull ha subìto la superiorità Mercedes, ma il team di Milton Keynes è sembrato non riuscire a sfruttare appieno il potenziale della RB16B. A Jeddah e Abu Dhabi sarà fondamentale non commettere gli stessi errori.

Formula 1
30 nov 2021
La top 10 delle Williams più famose della storia Prime

La top 10 delle Williams più famose della storia

Williams è una delle squadre più leggendarie della Formula 1, in cui ha una storia ricchissima. Come tributo a Sir Frank Williams, tristemente scomparso all’età di 79 anni, Motorsport ripercorre la storia del marchio attraverso le 10 monoposto più importanti.

Formula 1
29 nov 2021
Pit Stop in F1: ecco come nascono le soste da 3 secondi Prime

Pit Stop in F1: ecco come nascono le soste da 3 secondi

Il tempismo al limite delle capacità umane in cui i meccanici di Formula 1 riescono a completare un pit stop è uno degli aspetti più interessanti del circus iridato. Ecco come si arriva a tali risultati

Formula 1
29 nov 2021
La forza mentale che ha spinto Kubica al ritorno in F1 Prime

La forza mentale che ha spinto Kubica al ritorno in F1

Una forza mentale incredibile. Questo è quello che appare ascoltando il racconto di Robert Kubica a Ben Anderson sulle sfide che ha dovuto affrontare per tornare al volante di una monoposto di F1.

Formula 1
28 nov 2021
Cosa sono e come nascono le strategie in Formula 1 Prime

Cosa sono e come nascono le strategie in Formula 1

Si fa presto a criticare una strategia stando comodamente sul proprio divano, lontano dallo stress di un muretto box in gara. Ecco come nascono e come vengono studiate le strategie di Formula 1, con parametri incredibili che non lasciano davvero nulla al caso

Formula 1
28 nov 2021
Video F1 | Verstappen, quante occasioni perse! Prime

Video F1 | Verstappen, quante occasioni perse!

In questo nuovo video di Motorsport.com, andiamo ad analizzare le occasioni perse di Max Verstappen nel combattutissimo duello contro Lewis Hamilton nel mondiale 2021. Forse, senza di quelle, avremmo già un campione del mondo?

Formula 1
27 nov 2021