Rosberg: "Vicino al titolo? Sono certo che Lewis non mollerà!"

Il tedesco centra a Suzuka la vittoria numero 23 in carriera e, al termine di un weekend perfetto, porta a 33 i punti di vantaggio in classifica su Hamilton. Nico, tuttavia, non molla ed è certo che Lewis sarà un osso duro sino alla fine.

E' un Nico Rosberg inarrestabile quello visto nel corso di un Gran Premio del Giappone dominato dal primo all'ultimo giro. Il tedesco ha vissuto un weekend perfetto, riscattando con la pole position e la vittoria la delusione per il terzo posto centrato nello scorso appuntamento di Sepang.

Sul tracciato di Suzuka, Nico ha colto il successo numero 23 in carriera e, cosa ben più importante, ha ampliato ulteriormente il vantaggio in classifica su Lewis Hamilton. Il campione del mondo in carica, infatti, è stato protagonista di un avvio disastroso che l'ha visto precipitare dalla seconda all'ottava posizione dopo lo spegnersi dei semafori per poi rimontare sino al terzo posto.

Rosberg, una volta sceso dalla vettura, ha tirato una frecciatina al proprio compagno di team, sottolineando come, oltre alla pole position, sia stata fondamentale per la vittoria anche una partenza perfetta.

"La qualifica è stata importante, scattare dalla pole position è stato fondamentale così come effettuare un ottimo avvio. Sono contento, è stato un weekend semplicemente perfetto".

Quando mancano ormai quattro gran premi al termine della stagione, Rosberg può godere di un margine di 33 punti di vantaggio su Hamilton in classifica. Il tedesco, nonostante questo ampio gap, è consapevole che il compagno di team non si arrenderà facilmente.

"Sono contento di aver vinto la gara oggi. Sono stato concentrato per tutto il weekend su questo obiettivo senza pensare al campionato. Il mio rivale per il titolo è Lewis e tra noi sarà una lotta sino alla fine. Lui andrà fortissimo e cercherà di fare il possibile per recuperare il divario in classifica".

Per Nico il programma sino alla fine della stagione è semplice, continuare a spingere sempre.

"Io continuerò a lavorare come sto facendo adesso, a ragionare gara dopo gara ed a cercare di vincere il maggior numero possibile di gran premi".

Al termine del gran premio, Niki Lauda, già soddisfatto per aver celebrato il terzo titolo costruttori consecutivo, ha indicato proprio Rosberg come campione del mondo 2016. Nico ha tuttavia preferito mantenere un profilo basso nonostante le parole di elogio dell'austriaco.

"Mi fa piacere sentire che Niki Lauda creda che io sia il favorito per la vittoria del titolo, ma sinceramente provo a non pensarci troppo. Sta andando tutto bene e cercherò di mantenere questa filosofia anche nei prossimi appuntamenti". 

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Evento GP del Giappone
Sub-evento Domenica, post-gara
Circuito Suzuka
Piloti Nico Rosberg
Team Mercedes
Articolo di tipo Intervista