Rosberg: "Mi preoccupa il linguaggio del corpo di Hamilton visto nelle ultime gare"

condivisioni
commenti
Rosberg:
Valentin Khorounzhiy
Di: Valentin Khorounzhiy
22 lug 2018, 07:57

Il campione del mondo 2016 ha analizzato i comportamenti di Hamilton al termine del GP di Silverstone e delle qualifiche di Hockenheim dicendosi preoccupato delle reazioni del suo ex rivale.

Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1
Lewis Hamilton, Mercedes-AMG F1 W09 stops on track
Lewis Hamilton, Mercedes-AMG F1 W09 stops on track and pushes his car
Lewis Hamilton, Mercedes-AMG F1 W09 stops on track and pushes his car
Lewis Hamilton, Mercedes-AMG F1 W09 stops on track
Lewis Hamilton, Mercedes-AMG F1 W09 stops on track
Lewis Hamilton, Mercedes-AMG F1 W09 stops on track and pushes his car

Nico Rosberg è stato il più grande rivale di Lewis Hamilton degli ultimi anni. La convivenza tra i due, iniziata in Mercedes nel 2013, si è conclusa nel 2016 quando Nico ha deciso inaspettatamente di ritirarsi dopo la conquista del titolo iridato.

In questa stagione Hamilton è impegnato in una dura lotta con Sebastian Vettel per la conquista del mondiale.In occasione delle qualifiche di Silverstone il britannico ha accusato un guasto idraulico che lo ha costretto a posteggiare la propria W09 a bordo pista al termine delle Q1 ed in gara dovrà partire dalla casella numero 14 in griglia.

Quando è sceso dalla propria monoposto, Hamilton è apparso sconsolato e consapevole di doversi prodigare in un'altra rimonta dopo quella ammirata nello scorso GP di Silverstone quando ha recuperato dal fondo dello schieramento sino alla seconda posizione dopo la sportellata iniziale di Raikkonen.

Proprio il suo ex compagno di team e grande rivale Nico Rosberg, inviato per Sky Sports, ha commentato quanto visto ieri in qualifica.

"E' un qualcosa che mi preoccupa. Non ho mai visto quel linguaggio del corpo da lui prima d'ora. Lo abbiamo visto per la prima volta a Silverstone e qui ad Hockenheim si è ripetuto per un tempo molto lungo".

"Certamente sono momenti difficili, ma è un linguaggio del corpo che non ho mai visto ad Hamilton".

Leggi anche:

L'assenza del quattro volte campione del mondo dalla fase finale delle qualifiche ha semplificato la vita a Sebastian Vettel. Il tedesco è riuscito a piegare la resistenza di Bottas e prendersi la pole sul tracciato di casa.

"Questa è stata una battuta d'arresto enorme perché Vettel si trova al volante di una vettura che vola e può vincere al Gran Preimo di Hockenheim, mentre Lewis sarà costretto ancora una volta a partire dalle retrovie".

"Sarà una domenica complicata per lui".

Il problema che ha colpito la monoposto di Hamilton si è presentato dopo che l'inglese è andato largo sul cordolo in curva 1 per poi sobbalzare violentemente nel momento in cui è rientrato sul tracciato. Secondo Nico è stato questo errore a determinare il problema idraulico sulla W09.

"Secondo me ha commesso un errore. E' arrivato davvero troppo largo in curva 1 e la vettura ha preso un grande colpo. Dopo questo evento si sono manifestati i problemi".

"Credo che il cambio si sia rotto con quel grande impatto".

Hamilton ha invece fornito una spiegazione differente davanti ai media affermando di aver accusato il problema al cambio prima di entrare in curva 1.

Prossimo articolo Formula 1
Ricciardo: "Per me e Hamilton sarà una gara interessante! Punto alla Top 5, ma se entra la Safety Car..."

Previous article

Ricciardo: "Per me e Hamilton sarà una gara interessante! Punto alla Top 5, ma se entra la Safety Car..."

Next article

Williams: era il nuovo diffusore a creare i problemi di stallo patiti a Silverstone

Williams: era il nuovo diffusore a creare i problemi di stallo patiti a Silverstone
Carica commenti