Rosberg: "Mi gioco la gara in partenza che non è il punto forte di Lewis"

Nico Rosberg gioca l'arma della guerra psicologica con Lewis Hamilton: il tedesco della Mercedes fa un grande affidamento sulla sua capacità di scattare al via meglio dell'inglese per andare in testa al GP di Gran Bretagna.

Si chiama guerra psicologica, visto che la Mercedes ha posto dei vincoli alla battaglia in pista fra i due piloti della Stella, pur lasciandoli liberi di lottare, ma senza contatti. In qualifica le ha prese di santa ragione da Lewis Hamilton che è l'idolo di Silverstone, ma non per questo Nico Rosberg parte nel GP di Gran Bretagna già battuto.

Il tedesco è consapevole che molto della partita inglese si giocherà in partenza...
"Ci sono sono grandi opportunità al via - ha ammesso Nico - l'aderenza in pista è molto, molto bassa per cui azzeccare una buona partenza sarà particolarmente difficile. E lo start non certo uno dei punti di forza di Lewis di recente, quindi c'è una piccola possibilità di sorprenderlo alla partenza. E poi vedremo cosa succederà con il tempo, le strategie. Insomma sarà una lunga gara, quindi ancora tutto da giocare".

Rosberg è consapevole che la nuova pista di Silverstone ha reso difficili i sorpassi...
"Sì non sarà facile superare, questo è uno dei circuiti più difficili da questo punto di vista. Così il via lo considero un'opportunità. Il degrado delle gomme sarà un altro argomento: insomma non mancheranno le opportunità per attaccare Lewis".

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Evento GP di Gran Bretagna
Sub-evento Sabato, Qualifiche
Circuito Silverstone
Piloti Nico Rosberg
Team Mercedes
Articolo di tipo Ultime notizie