Rosberg difende Kimi: "Ha fatto casino, ma non ha fatto apposta a centrare Hamilton!"

condivisioni
commenti
Rosberg difende Kimi:
Giacomo Rauli
Di: Giacomo Rauli
09 lug 2018, 16:16

Il campione del mondo 2016 di F1 ha dato la propria chiave di lettura dell'incidente alla Curva 3 del GP di Gran Bretagna. "Kimi non è un pilota che fa certe cose. Non aiuta Vettel, lui corre per sé".

Nico Rosberg, Ambasciatore Mercedes-Benz
Sebastian Vettel, Ferrari SF71H, precede Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1 W09
Lewis Hamilton, Mercedes-AMG F1 W09

Kimi Raikkonen non ha centrato Hamilton apposta. Questo è il pensiero di un personaggio autorevole del Motorsport, ossia il campione del mondo 2016 di Formula 1 Nico Rosberg.

Il pilota tedesco, ritiratosi nel dicembre del 2016 dopo aver festeggiato il primo e unico titolo mondiale Piloti della sua carriera in F1, ha dato un proprio giudizio sul contatto avvenuto alla Curva 3 di Silverstone, al primo giro del Gran Premio di Gran Bretagna.

Kimi Raikkonen, nel tentativo di superare un Lewis Hamilton partito dalla pole ma in grave difficoltà nelle prime decine di metri dopo il via della gara, ha sbagliato la frenata e ha finito per urtare il 4 volte iridato della Mercedes mandandolo in testacoda e costringendolo a una grande rimonta che lo ha portato a chiudere secondo.

Nico, attraverso un parere rilasciato sul proprio blog di YouTube, ha voluto smorzare le polemiche sorte al termine della gara, quando alcuni membri del team della Stella a tre punte avevano puntato il dito contro Kimi, reo a loro avviso di aver centrato volontariamente Hamilton per avvantaggiare Vettel.

"Lo abbiamo visto anche in Austria, perché anche in quel caso Kimi non ha lavorato per Sebastian. In Austria Kimi era second e Sebastian terzo. Non c'era nessuna possibilità che lasciasse passare Vettel".

"Kimi guida per sé. In quel frangente ha fatto casino. Ha frenato troppo tardi e ha centrato la ruota posteriore destra di Lewis".

"E' insolito per Kimi, perché in genere questo tipo di inconvenienti non gli capitano. Quindi è un po' strano. Ma certamente non lo ha fatto apposta. Ha meritato di prendere 10" di penalità e 2 punti sulla patente".

Prossimo Articolo
Ericsson ammette di non essere riuscito a disattivare il DRS: "Mi è scivolato il dito"

Articolo precedente

Ericsson ammette di non essere riuscito a disattivare il DRS: "Mi è scivolato il dito"

Prossimo Articolo

Motori 2021: i quattro Costruttori sono coalizzati per mantenere lo status quo

Motori 2021: i quattro Costruttori sono coalizzati per mantenere lo status quo
Carica commenti