Rosberg: "Come vincere qui? Partendo da questa pole, ma la gara è domani"

Nico Rosberg ha centrato la terza pole nelle ultime tre stagioni a Suzuka. Per lui è l'ottava della stagione e la 30esima della carriera. Lewis Hamilton beffato per appena 13 millesimi di secondo.

Non c'è due senza tre dice un famoso detto e Nico Rosberg vi ha voluto tenere fede centrando la terza pole position consecutiva sul tracciato giapponese di Suzuka.

Strepitoso ultimo giro per il tedesco della Mercedes, con cui è riuscito a portare a casa l'ottava pole stagionale, la trentesima della sua carriera e battere per appena 13 millesimi (82 centimetri) il compagno di squadra Lewis Hamilton, relegato in seconda posizione.

Al termine delle Qualifiche, Nico ha ammesso di non aver fatto un giro perfetto, eppure non può che mostrarsi soddisfatto perché l'obiettivo di oggi è stato ampiamente centrato: "Tutto l'ultimo giro è andato bene. Ho migliorato abbastanza nel primo e nell'ultimo settore. Ho trovato qualche decimo ed è andata bene".

Red Bull e soprattutto Ferrari hanno sorpreso. I due team rivali della Mercedes sono più vicini del previsto alle W07 Hybrid e Rosberg ha affermato di essere sorpreso. I 3 decimi di margine, però, rassicurano il leader della classifica iridata: "Sono sorpreso del distacco minimo di Ferrari e Red Bull. Pensavo che avremmo potuto staccarli in maniera più netta in queste Qualifiche, però comunque 3 decimi è un vantaggio abbastanza comodo direi".

"Qui mi manca la vittoria ma si inizia a costruire proprio dalla Qualifica. Oggi siamo andati bene e abbiamo centrato l'obiettivo. Poi però c'è ancora da disputare la gara di domani e c'è ancora tanto lavoro da svolgere riguardo la strategia e il passo gara. Sarà molto interessante".

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Evento GP del Giappone
Sub-evento Sabato, qualifiche
Circuito Suzuka
Piloti Nico Rosberg
Team Mercedes
Articolo di tipo Intervista